Alexa Unica Radio
Rita Atzeri

Battute finali a Carloforte della rassegna “Visioni in Bottega”

Venerdì 20 e sabato 21 maggio il debutto di Rita Atzeri nello spettacolo “Cassandra VentiVenti”

Al via venerdì 20 e sabato 21 maggio, a Carloforte, le battute finali della rassegna “Visioni in Bottega”. In quei giorni ci sarà il debutto dell’attrice Rita Atzeri nello spettacolo “Cassandra VentiVenti”.

Il sipario si aprirà alle ore 20 sulla nuova produzione dei “Botti“, in collaborazione con la compagnia Il Crogiuolo, scritta e diretta da Susanna Mannelli e su ispirazione al romanzo “Cassandra” di Christa Wolf.

Per l’attrice il monologo si apre con una donna addormentata dentro una gabbia. Ad un certo punto si sveglia in uno stato di profonda amnesia, non ricorda chi è e perché è prigioniera. Intorno a lei pochi oggetti appesi alle sbarre, a terra una grande e pesante coperta su cui sono tessute immagini che richiamano simboli di società archetipiche. Attraverso la coperta riesce a ricostruire la sua identità. Non solo anche a rileggere e ricapitolare la sua vita e come nella tragedia sofoclea chiede agli spettatori di esserne i testimoni.

In “Cassandra VentiVenti” risuonano echi di società matriarcali che si fondono con i caratteri della donna che incarna e che saranno a fondamento del genere femminile per l’intero futuro occidentale.

“Con la coperta – scrive Susanna Mannelli –, lo spettatore si trova di fronte a scorci di vita vissuta tra amori corrotti dalle guerre, ricatti, speranze e desideri. Così incontriamo Paride il fratello, Enea, il grande amore mai pienamente realizzato, Arisbe, la prima moglie del padre, custode di una vita antica ai margini della cittadella lungo il fiume Scamandro. A Scamandro Cassandra incontra quel raduno di dissidenti in cui si viveva la bellezza come incarnazione di gioia, amore e allegria, canto e danza. Mentre al fiume ogni parola si faceva canto. Un canto che insegnò ai giovani come si sogna restando coi piedi per terra e come coltivare il desiderio di una società incruenta”.

Il finale della rassegna

Domenica 22 maggio, nello spazio nello spazio di Villa Guardia Mori, il finale di rassegna sarà sulle note di Carol Mello. La cantante e musicista brasiliana si esprime oltre che con la voce, con la chitarra e le percussioni. Alle 20.15 presenta il disco e progetto musicale “A-cor-da, una sintesi della sua intera carriera. Sul palcoscenico sarà accompagnata dal suo quartetto formato da: Matteo Gallus (violino), Romain Valentino (cavaco e bandolim), Matteo Marongiu (contrabbasso) e Martin Pridal (chitarra classica e elettrica).

About Isabella Murgia

Isabella Murgia nata a Sassari, ma vivo a Cagliari dalla quinta elementare. Diploma di Liceo scientifico, laurea triennale in filosofia. Passione per il giornalismo e l'informazione.

Controlla anche

Talassaki Daniel Dwerryhouse

Il Crogiuolo: Venerdì a Cagliari la compagnia Le Quinte Emotive e Sabato replica straordinaria dello spettacolo Thalassaki

Get Widget Venerdì alle ore 20.30 a Casa Saddi con Assenze Ingiustificate Rock. Sabato alle …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.