Alexa Unica Radio
museo stefano cardu, arte siamese

Collezione d’arte siamese Stefano Cardu: racconti inediti

Museo d’Arte Siamese “Stefano Cardu”: predisposto un nuovo studio dai Musei Civici di Cagliari

 

Museo d’Arte Siamese “Stefano Cardu“: predisposto un nuovo studio dai Musei Civici di Cagliari. Questo al fine di valorizzare le proprie collezioni. In particolare sui preziosi materiali conservati nei depositi per quel che riguarda la Collezione d’Arte Siamese Stefano Cardu.

In principio il marinaio e raffinato collezionista dell’arte orientale ha donato a Cagliari, sua città natale, una raccolta di materiali preziosi provenienti dall’Estremo Oriente. Inoltre ha acquisito nel corso di circa trent’anni oltre milletrecento manufatti di squisita qualità e fattura, databili tra il XIV e il XIX secolo, provenienti dal Siam e dal Sud Est asiatico, da Giappone, Cina e India.

L’ultima ricognizione delle opere della Collezione risale al 1998 in occasione dell’inaugurazione dell’attuale allestimento del museo presso la Cittadella dei Musei. Da allora i circa ottocento pezzi non esposti sono stati scrupolosamente conservati e preservati. Tuttavia essendo passati ormai più di vent’anni, si è reso necessario verificare lo stato di conservazione. Oltre che una nuova catalogazione e nuovi studi, possibili grazie alle nuove scoperte storico-scientifiche sull’arte orientale.

Ruben Fais, storico dell’arte orientalista, esperto dell’area indocinese è l’incaricato per questo nuovo lavoro. Fu il curatore della collezione nel 2007 e autore di numerose monografie e articoli sulla Collezione Cardu pubblicati nelle più prestigiose riviste di settore, incluso il “Journal of the Siam Society“. Lo studioso, all’interno dei depositi, ha trovato un vero e proprio tesoro, costituito da manufatti di rara bellezza e notevole importanza storica. Basti pensare alle medaglie commemorative di alcuni episodi avvenuti durante la presenza del raffinato collezionista a Bangkok sul finire del XIX secolo, testimonianze di vita e di morte di alcuni personaggi della corte reale.

Concludendo la Collezione d’Arte Siamese rappresenta un’opportunità per i sardi di “viaggiare” lontano pur restando a casa.

About Isabella Murgia

Isabella Murgia nata a Sassari, ma vivo a Cagliari dalla quinta elementare. Diploma di Liceo scientifico, laurea triennale in filosofia. Passione per il giornalismo e l'informazione.

Controlla anche

fondazione, collezione, mostra, dialoghi

Dialoghi: un percorso nella Fondazione di Sardegna

Dialoghi è un percorso nella collezione della Fondazione di Sardegna a cura di Giuliana Altea e …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *