Alexa Unica Radio
Marta Granzotto Techfind San Salvatore Selargius

Techfind a caccia della prima vittoria

Techfind a caccia della prima vittoria Dopo il ko di Firenze, la squadra di Righi riceve al PalaVienna l’Halley Thunder Matelica

Obiettivo riscatto. Smaltita la sconfitta all’esordio sul difficile parquet di Firenze, la Techfind San Salvatore Selargius si rimette in marcia in vista della prima di fronte al pubblico amico, fissata per sabato pomeriggio contro l’Halley Thunder Matelica.

Sabato scorso, in Toscana, le giallonere di Righi hanno mostrato carattere, sfiorando la rimonta vincente dopo un approccio non semplice, con le padrone di casa avanti subito in doppia cifra.

Le dichiarazioni della guardia Marta Granzotto

“Il parziale subito a inizio partita ci ha spezzato le gambe – afferma la guardia Marta Granzotto – successivamente siamo stati abili a recuperare, ma ogni volta ci è mancato l’affondo decisivo. È normale, siamo una squadra nuova e dobbiamo migliorare.

Sotto il profilo fisico ci sentiamo già a buon punto, ora va trovata l’alchimia. In ogni caso si sono già viste delle cose molto interessanti su cui poter lavorare”.

Tornata a Selargius dopo un anno trascorso in B, Granzotto analizza le differenze tra nuova e vecchia Techfind: “Due anni fa eravamo una squadra più tradizionale, con ruoli ben definiti e distinti – spiega – stavolta le caratteristiche sono diverse. Lo stile di gioco è più dinamico e i ruoli sono spesso intercambiabili. Dobbiamo conoscerci meglio, ma c’è tanta voglia di far bene e il clima che si respira in squadra è super”.

La sfida da vincere

Per ottenere il primo successo stagionale sarà necessario superare Matelica, formazione che nel turno inaugurale ha regolato La Spezia per 55-53 con un prodigioso break di 19-4 nel finale. Quella del confermato coach Cutugno è formazione ampiamente rinnovata, proprio come la Techfind: in estate hanno salutato la compagnia Albanelli, Ardito, Pallotta e, ovviamente, la pivot neo selargina Aispurua.

A rinforzare l’organico marchigiano sono arrivate Cabrini (da Umbertide), Grassia (dal Geas), Celani (da Brixia) e l’olandese Steggink. “Hanno disputato una grande gara contro La Spezia – evidenzia ancora Granzotto – il loro roster è di buonissimo livello. Nonostante ciò sarebbe sbagliato focalizzarsi troppo sugli avversari. Dobbiamo pensare a noi stesse e ad attuare il nostro piano gara, fatto di attenzione a rimbalzo difensivo e di tiri rapidi. Ma più che altro non possiamo prescindere da una difesa forte”.
Palla a due sabato 15 ottobre alle 15.30 al PalaVienna di Selargius (CA). Arbitrano Silvio Faro di Tivoli e Matteo Lilli di Ladispoli.

La gara sarà visibile in diretta streaming sulla pagina Facebook ufficiale dell’ASD GS Basket San Salvatore.

About Michela Noga

Studentessa del III anno di Lingue e Comunicazione residente a Oristano. Studio inglese e cinese e ho una grande passione per la danza sportiva. Aspiro a lavorare in un contesto internazionale.

Controlla anche

saias

Il CUS lotta e cede al Savona nel finale

Get Widget Il CUS lotta e cede al Savona nel finale Terzo stop, ancora senza …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *