Alexa Unica Radio
Music on the street 1

Spettacolo Aperto 2022 a Cagliari, con Music on the street e Corpi che suonano

Al via con “Musica on the street” e “Corpi che suonano” a Cagliari. Dal 15 al 22 ottobre 2022 riparte il festival Spettacolo Aperto

Dal 15 al 22 ottobre 2022 si svolgerà a Cagliari la settima edizione del festival Spettacolo Aperto di musiche per coro, organizzato da Studium Canticum con la direzione artistica di Stefania Pineider. Tra i luoghi sede del festival ci sono: Piazza Yenne, Bastione Saint-Remy, Orto Botanico, Monte Claro, Teatro Doglio, Quartiere Castello, chiesa di Santa Maria del Monte.

A partire dalla band SeuInStreet, 40 musicisti di tutte le età cammineranno e balleranno da Piazza Yenne per parlare al pubblico, a più di 80 professionisti e non, per suonare il valzer n.2 Shostakovich. Inoltre, nell’Orto botanico, con cuffie wireless, sarà possibile ascoltare la musica del coro dal vivo, seguire una guida per il quartiere del Castello al mattino e scoprire le storie della città, viste attraverso guide esperte e buona musica dal vivo.

Spazio anche ad un progetto originale dedicato ai Genesis e, per la prima volta in Sardegna, si esibiranno due vere star di YouTube, le campane EbbaneSis. Sono Viviana Cangiano e Serenza Pisa, che nel 2017 hanno creato l’incredibile duo diventato un fenomeno della rete per gli interessanti adattamenti in napoletano di celebri canzoni pop e rock.

Dagli appassionati di musica antica ai bambini, giovani e adulti, tutti hanno l’opportunità di sperimentare la musica in maniera diretta. Stefania Pineider, direttore artistico e musicale, dice: “Incrociare linguaggi, competenze, luoghi e persone è un modo per mostrare che il coro non è un qualcosa di statico. Anzi invita chi canta e ascolta al movimento e che, grazie alla sua natura camaleontica, canta cose molto varie, alla portata della esperienza di tutti, capaci di emozionare”

Sabato 15 ottobre: l’inizio con un doppio appuntamento.

Alle 17:00, partendo da Piazza Yenne, lo spettacolo riparte con un appuntamento con la SeuInStreet Band (musica di strada). Si tratta di 40 musicisti, professionisti, non, che fanno della strada il loro palcoscenico. I componenti vanno dai 10 a 74 anni. Tramite queste eterogeneità, i giovani imparano dagli anziani e i veterani sfidano nuove sfide. Tutte legate dall’entusiasmo che solo la musica può generare insieme, sotto la guida di Adriano Sarais. Il concetto musicale è semplice: tutti possono sperimentare, tutti possono raggiungere.

Corpi che suonano: Alle 18, al Bastione, altri ottanta musicisti, professionisti e non, e di tutte le età, si ritroveranno insieme in cerchio, per suonare il valzer n. 2 di Shostakovich, nella coreografia di Santi Serratosa. Un progetto che mette insieme cantori, appassionati di body music, la classe II E del Liceo Siotto cui è stato offerto un laboratorio formativo, chi non suona alcuno strumento né canta ma ha voluto fare esperienza di musica tramite il corpo, sotto la guida di Anna Rita Porcu.

Il 16 ottobre all’Orto botanico

La musica resta all’aperto la domenica 16 ottobre, e risuonerà tra gli alberi dell’Orto botanico. “Orto sonoro” è il titolo dell’evento realizzato in partenariato con l’Orto botanico di Cagliari. Si tratta di un luogo iconico, uno spazio che si apre nel cuore della città. A questo ‘altrove’ con Orto sonoro si aggrega una nuova componente, quella dell’esperienza musicale. La musica con fonti sonore e voci corali sarà eseguita dal vivo, ma l’esperienza del visitatore non sarà statica, come nei concerti tradizionali. I visitatori di giardino ascoltano la musica, ma non stanno fermi!

Infatti, grazie alle cuffie wireless, ognuno si creerà la sua personale esperienza sinestetica, e multisensoriale. Un modo di percezione del tutto insolito che offrirà una potente componente emotiva: uno spazio guardato, o nel caso specifico, ascoltato, in un modo nuovo. Con il coro giovanile Scuole in Coro e Studium Canticum diretti da Stefania Pineider, al pianoforte Riccardo Zinzula.

Ingressi a ore 10.30; 12.00; 15.00. I biglietti si acquistano sul posto ma è gradita prenotazione. Alla consegna della cuffia verrà richiesto in deposito un documento di identità.

Il 17 ottobre a Monte Claro

Alle 18:30 del terzo giorno, si va alla Biblioteca Provinciale di Monte Claro, dove si svolge la prima nazionale di Animali sfumati, una raccolta di poesie musicali dedicate a ragazze e ragazzi. I protagonisti sono undici animali, raramente considerati, o con cattiva reputazione.

In questo fantastico regno creato dall’autrice di testo e musica, Angela Troilo, in collaborazione con i ragazzi, bambini e bambine della Scuola Coro dei Bambini del Coro Biblioteca Provinciale, verrà creata la componente musicale. Così come ragazze e ragazzi nella classe VB della Scuola Riva, grazie al lavoro di laboratorio di Emanuela Lai al Teatro Impossibile, saranno i protagonisti della lettura di testi di poesia e drammatizzazione. Bambini e non, il pubblico avrà la possibilità di cantare insieme la storia di uno degli animali più bizzarri del libro.

Ingresso con donazione libera fino ad esaurimento posti.

Il 18 ottobre

Uno zibaldone a sorpresa, dalla musica antica a Mendelssohn, Wellerman e Coldplay, in questo concerto presentato da un gruppo di giovanissimi appassionati del canto in coro. Giovani che vanno dagli 11 ai 16 anni, ma con grande determinazione. Le giovani voci di Scuole in Coro verranno accompagnate al pianoforte dallo straordinario talento di Manuele Pinna, diretto da Stefania Pineider.

L’ingresso è gratuito, a seconda della disponibilità fino ad esaurimento posti.

Il 19 ottobre per i più piccoli

In tema di educazione alla pace e alla non violenza: la storia di Ferdinando il Toro andrà in scena mercoledì 19 ottobre, alle 19:30, in particolare per bambine e bambini. La storia del toro Ferdinando di Munro Leaf (1936) è una storia di identità, diversità, ma anche libertà.

Il grande classico del pacifismo sarà raccontata in musica dal Sestetto Grimm: Stefania Bandino (flauto), Viviana Marongiu (oboe), Pasquale Iriu (clarinetto), Luca Maria Leone (corno), Francesco Orrù (fagotto), Francesca Ravazzolo (percussioni e voce narrante), tutti professori dell’Orchestra del Teatro Lirico di Cagliari che intitolano a Grimm la loro attività di diffusione della musica tramite le fiabe. Appuntamento alla Biblioteca Provinciale di Monte Claro, alle 18.30. Ingresso con donazione libera fino ad esaurimento posti.

Il 20 ottobre con Viviana Cangiano e Serena Pisa

Originalità degli arrangiamenti per voci e chitarra, duttilità e fusione delle voci in Translei, l’ultimo lavoro di Viviana Cangiano e Serena Pisa. Il duo EbbaneSis per la prima volta in Sardegna, si esibisce a Cagliari giovedì 20 ottobre, alle 20.30 allo Spazio DomOSC.

I biglietti si possono acquistare on line su oooh.events oppure a teatro un’ora prima del concerto.

Il 21 ottobre al Teatro Doglio

Venerdì 21 ottobre, sempre alle 20:30, al Teatro Doglio, un omaggio all’incredibile musica dei Genesis. È la prima e unica versione corale al mondo della hit più iconica del gruppo inglese, in un ambiente psichedelico creato in tempo reale da Marta Murtas attraverso tecniche di visualizzazione sonora interattiva.

Dall’idea di Lorenzo Zonca alle stesse note trascritte ed elaborate di Zonca ed Emilio Capalbo, la nuova versione “rock” del coro Studio Canticum si affiderà a una fan band storica dei Genesis con Emilio Capalbo alle tastiere e Ivano Canticum alla chitarra, Massimo Tore al basso, Luigi Sanna alla batteria.

Doppio appuntamento il 22 ottobre

Sabato 22 ottobre, doppio appuntamento: la musica risuona di nuovo in città la mattina, costellata dalla storica guida turistica del Castello a Cantatour, alle ore 11. Si tratta di un tour, con visita guidata alla scoperta della storia e della bellezza della città, raccontato da Federica Maroku, guida turistica certificata con competenza, entusiasmo e discorso creativo.

“Canta-tour” il titolo dello spettacolo, anche perché la storia della guida turistica è accompagnata e intervallata da musica dal vivo, in contrasto con il coro delle canzoni pop degli abruzzesi di Ars Vocalis, diretti da Carmine Leonzi. La partecipazione richiede la conservazione, fino all’importo consentito.

Alle ore 20 nella Chiesa di Santa Maria del Monte, lo stesso coro, Ars Vocalis, ‘Coro Istituzionale’ della Città di Roseto degli Abruzzi che ha prodotto opere musicali di diversi secoli e generi durante il suo decennio di attività. Si esibirà inJ’Abbruzzu: la canzone è una delle più famose d’Abruzzo, e tutto il concerto è dedicato alla terra d’Abruzzo.

Informazioni tratte da: https://sardegnaeventi24.it/event/spettacolo-aperto-2022-a-cagliari-e-tempo-di-musiche-per-coro/

About Michela Noga

Studentessa del III anno di Lingue e Comunicazione residente a Oristano. Studio inglese e cinese e ho una grande passione per la danza sportiva. Aspiro a lavorare in un contesto internazionale.

Controlla anche

index1

A Raduni il premio “Podcast 110 e lode”

Get Widget È iniziato a Genova il XXIII Festival internazionale del doppiaggio “Voci nell’Ombra” È …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *