Alexa Unica Radio
sa mesa longa
sa mesa longa

Festival a Mandriola

Prende il cia il Propagazioni Festival fino al 20 agosto tra la biblioteca comunale di Mandriola e l’Hospitalis Sancti Antoni a Oristano


Il festival si apre domani sera, giovedì 18 agosto, con la prima giornata. L’appuntamento è alle 19 nella pineta di Mandriola, presso la biblioteca comunale, con il primo laboratorio di lettura a cura di Isabella Tore. Verrà raccontato a piccolə e grandi (per un massimo di 30 partecipanti) il libro «La bambina che parlava ai libri» (S. Benni, Feltrinelli 2022), ispirato alla vita di Inge Feltrinelli.
Dopo il laboratorio, ci si sposterà poi a Oristano, al Chiostro dell’Hospitalis Sancti Antoni. Qui la serata inizierà alle ore 21 con un viaggio in Carnia attraverso le immagini di Ulderica Da Pozzo, fotografa friulana, che racconta con la proiezione de «I ragazzi del ’99» una storia lunga cent’anni.A seguire, Mauro Pusceddu, accompagnato da Jimmy Spiga, presenterà il suo ultimo libro dal titolo «Eroina» (Il Maestrale, 2022). Un noir con protagonista Nada Senes, prima vicecommissaria nera italiana che deve fare i conti con una vicenda ingarbugliata e una società incapace di comprendere la diversità.
A chiudere questa prima serata sarà la proiezione de «Il muto di Gallura» del regista Matteo Fresi; un film sulla faida familiare che ha insanguinato i monti della Gallura a fine ‘800.
Le attività del Propagazioni Festival in programma per il 18-19-20 agosto sono finanziate dalla Regione autonoma della Sardegna, l’Assessorato della Pubblica Istruzione, Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport; realizzate con il supporto del comune di Oristano, della Fondazione Oristano, del comune e della biblioteca comunale di San Vero Milis e in collaborazione con la cartolibreria “La Matita” di Oristano e la “Effetto Palla Onlus”.


Il Festival

“Propagazioni” nasce con lo scopo di promuovere e incentivare la lettura attraverso una serie di attività che avranno il compito di stimolare una profonda riflessione su temi d’attualità di cui le promotrici e i promotori sentono l’urgenza di parlare. Gli incontri proposti faranno dunque da cassa di risonanza per quelle realtà e problematiche della nostra società sulle quali è necessario soffermarsi a ragionare, per prendere coscienza attraverso una nuova consapevolezza collettiva e cercare infine di progredire apprendendo e formulando delle soluzioni condivise e applicabili.
Inaugurato a giugno con due iniziative legate al Pride Month, il festival ha in calendario eventi di anteprima tra luglio e agosto ed entrerà poi nel vivo della programmazione con un’intensa settimana di attività a settembre.
L’associazione Heuristic | Heuristic è un’associazione culturale di base a Oristano che opera nelle arti, con particolare attenzione alla contemporaneità e alla sperimentazione. Il termine Heuristic, tratto dalla filosofia antica, rappresenta metaforicamente il continuo divenire di un’area del fare umano che attraverso percorsi complessi, fugge le convenzioni e si rinnova creando conoscenza: l’arte. La progettualità dell’associazione è indirizzata con forza alla creazione di legami e collaborazioni tra le realtà artistiche isolane e il resto del mondo, attraverso partecipazioni, commissioni artistiche e produzioni inedite, che favoriscono lo scambio tra paesi e scene artistiche.

About Marta Mastio

Sono una studentessa di Beni Culturali e Spettacolo presso l'Università degli Studi di Cagliari. Il mio più grande sogno è diventare una reporter.

Controlla anche

istockphoto 1271766687 170667a

In arrivo il primo Festival delle Peschiere

Get Widget L’obiettivo della prima edizione del Festival delle Peschiere è quello di rendere le …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.