Alexa Unica Radio
Natale: feste in sicurezza

Natale: feste in sicurezza nelle strutture sarde

Voucher e buoni regalo per pranzi e soggiorni in strutture sarde: una buona iniziativa per mantenere viva l’offerta turistica nell’isola

In un periodo difficile come quello attuale, tutti possono fare qualcosa per aiutare il prossimo: questa una possibile buona occasione per sostenere le strutture sarde.

“Il Covid non può e non deve cancellare le sane abitudini di organizzare un pranzo. O ancora, programmare un soggiorno in uno delle centinaia di agriturismi sardi. Luoghi ove gustare piatti tipici del territorio, soggiornare in luoghi che garantiscono relax. E contribuire al tempo stesso a mantenere viva l’offerta turistica nelle aree rurali. Soprattutto in questa fase acuta dell’emergenza epidemiologica. Un’idea per sé o da offrire agli amici acquistando i voucher o i buoni regalo per pranzi e soggiorni nelle aziende isolane”.

Così Cia Sardegna e Turismo Verde rilanciano nell’isola la campagna nazionale di sostegno agli agriturismi.

“Di fronte alle nuove restrizioni anti-Covid e in previsione delle festività natalizie, scegliere di pranzare nella struttura agrituristica oppure richiedere da subito un voucher-buono regalo, presso uno dei tanti agriturismi della Sardegna anche da regalare a un amico o a un familiare, è un modo concreto per supportare un comparto che conta sul territorio isolano circa 550 aziende.- Dichiara il direttore regionale di Cia Sardegna, Alessandro Vacca. – Ieri abbiamo svolto un incontro in videoconferenza con i vertici nazionali di Turismo Verde e con una larga rappresentanza degli operatori agrituristici locali. Tutti hanno aderito con entusiasmo all’iniziativa.

Naturalmente le strutture provinciali di Cia Sardegna, sparse sul territorio, sono a disposizione per supportare le aziende sarde interessate all’iniziativa e per informare l’utenza sul funzionamento dell’iniziativa”. “La tutela sanitaria di ogni cittadino è la priorità, ma è necessario creare le condizioni affinché sia coniugata con scelte che non distruggano l’economia dei piccoli comuni dove si trovano le aziende agricole, strutture agrituristiche comprese”, aggiunge il presidente regionale Cia, Francesco Erbì.

About Ylenia Iannelli

Nata in Svizzera e cresciuta tra Calabria e Sardegna. Studentessa di Beni Culturali e Spettacolo con indirizzo archeologico, appassionata di lettura e serie tv. Nel tempo libero volontaria presso un'Associazione di Protezione Civile e instancabile partecipante di corsi di apprendimento, dai corsi salvavita ai lavori più disparati.

Controlla anche

festival del turismo itinerante

Festival del turismo itinerante e delle attività all’aria aperta

L’altra faccia della Sardegna in vetrina ad Alghero dall’1 al 3 ottobre   Al via …