Alexa Unica Radio
CNA Sardegna

Cna Agroalimentare Sardegna: settore in ginocchio

L’intero settore agroalimentare sardo rischia di essere messo in ginocchio dagli aumenti di tutte le materie prime determinati dal conflitto in Ucraina. Ma anche da speculazioni su prodotti che scompaiono dal mercato senza un reale motivo, se non quello di farne scorta per poi far rialzare i prezzi.

A fare le spese di questa situazione di aumenti sono soprattutto i piccoli produttori, schiacciati tra due anelli della filiera (Grande Distribuzione e consumatori finali). Questi devono sperare di avere poche richieste per limitare i danni. Vendere sottocosto affosserebbe ulteriormente aziende già in netta difficoltà e con una prospettiva incerta per i prossimi mesi.

Il grido d’allarme arriva dalla CNA Agroalimentare Sardegna. A penalizzare i consumatori è soprattutto la strutturale dipendenza dell’Italia dalle forniture estere di frumento duro; tenero e mais. L’escalation delle ultime settimane al confine ucraino ha innescato ulteriori tensioni sui prezzi di tutte le materie prime. Con un aumento della spesa per famiglie e imprese mai visti prima d’ora.

Oltre all’aumento dei prezzi dell’energia elettrica, del gas, del carburante, le imprese del settore si trovano ad affrontare l’aumento del prezzo delle farine. Il costo della pasta potrebbe superare il 10%. Ma anche di tutti i materiali per l’imballaggio; degli altri ingredienti impiegati; dell’energia e dei trasporti. L’energia è aumentata anche del 300%. A seguire i film plastici; cartone; vetro; imballaggi in genere per circa il 25%. In più, migliaia di artigiani e piccole imprese della filiera agroalimentare rischiano la chiusura.

G.D.O.

Per le imprese che lavorano per la Grande Distribuzione Organizzata le situazioni sono talvolta differenti tra loro. Infatti, alcuni fornitori riescono a farsi riconoscere gli aumenti di listino, altri no o solo in parte. In ogni caso, questi aumenti dei costi delle materie prime; dell’energia; del gas e del gasolio, vengono assorbiti.

Il consumatore finale ha toccato con mano il rincaro dell’energia elettrica ed è dunque consapevole che certi aumenti sono inevitabili. Tuttavia, anche laddove questi aumenti vengono compresi dal mercato, stiamo andando ad incidere su portafogli già duramente provati su ogni fronte e all’indomani di una pandemia.

About Alessio Zanata

Leggo libri. Ascolto la radio.

Controlla anche

Gruppo Certamen 2022

Latino e scienze: un binomio vincente. I premiati del Certamen Karalitanum 2022

Get Widget Si è svolta il 18 maggio 2022 nell’Aula Magna del Liceo Pitagora di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.