Alexa Unica Radio
DARWIN INCONSOLABILE DARWIN INCONSOLABILE 1

“Darwin Inconsolabile” al Teatro Eliseo di Nuoro

Dopo l’anteprima nel mese di luglio allo Spoleto Festival dei Due Mondi, e il debutto a Cagliari, “Darwin Inconsolabile”, l’ultimo lavoro di Lucia Calamaro. La produzione Sardegna Teatro e CSS Teatro stabile di innovazione del Friuli Venezia Giulia, portano in scena la pièce al Teatro Eliseo di Nuoro, il 24 e 25 novembre 2021.

In scena Maria Grazia Sughi, attrice fiorentina, tra le fondatrici della cooperativa Teatro di Sardegna. L’artista interpreta una madre artista irriverente che finge la propria morte per attirare l’attenzione dei figli Simona Senzacqua, Gioia Salvatori e Riccardo Goretti. C’è una madre anziana, che si finge morta per ricevere un po’ di cura dai 3 figli, cosi occupati, cosi distratti, cosi disamorati, aggressivi, assenti. Finisce con simulare la morte come certi animali. Maria Grazia pratica la “tanatosi”, molto diffusa tra certe specie che per scampare all’aggressione del predatore, “fanno il morto.”

Il suo potrebbe essere un monito, un richiamo, un avvertimento, una richiesta, o semplicemente una performer. C’è una figlia ostetrica, schiacciata dalla preoccupazione per le nuove generazioni, ambientalista imbranata: Simona. Un figlio maestro elementare, buonissimo, che ha per le mani il futuro e si imbatte in un fumoso testo inedito de “L’Origine della specie”: Riccardo. Una figlia in simbiosi con la madre, artista plastica. Questa indaga il prospettivismo amazzonico e le teorie dell’interspecie, sentendosi più vicina al mondo vegetale che all’animale: Gioia.

Biografia

Lucia Calamaro, drammaturga, regista e attrice nasce a Roma. In seguito si trasferisce a Montevideo e si laurea in Arte e Estetica a la Sorbonne di Parigi. Insegna all’Universidad Catolica de Montevideo. A Roma collabora con Rialto Sant’ Ambrogio. Fonda l’associazione Malebolge e dà corpo alla sua scrittura scenica, con: Medea tracce di Euripide; Woyzeck; Guerra; Cattivi maestri; Tumore, spettacolo desolato; Magick, autobiografia della vergogna.

Con “L’origine del mondo”, ritratto di un interno, vince 3 premi Ubu. Uno come Miglior Nuovo testo italiano; il “Premio Enriquez” per regia e drammaturgia. Editoria e Spettacolo pubblica Il ritorno della Madre. che raccoglie: Tumore.

Con “La vita ferma: sguardi sul dolore del ricordo” e “Si nota all’imbrunire” (Solitudine da paese spopolato) sono finalisti ai premi Ubu 2017 e 2019. Nel 2019 vince il premio Hystrio alla drammaturgia. Attualmente è in creazione lo spettacolo Darwin Inconsolabile. Un pezzo per anime in pena, prodotto da Sardegna Teatro. Dal 2019 insegna al Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma. I testi “La vita ferma” e “Origine del mondo” sono pubblicati in Francia da Actes Sud e in Italia da Einaudi. Dal 2021 è Presidente del Premio Riccione Teatro.

About Alessio Zanata

Leggo libri. Ascolto la radio.

Controlla anche

Nuragica

La mostra “Nuragica” riaprirà alla Fiera di Cagliari per “Archeologika”

La mostra “Nuragica”, il percorso sull’antica civiltà sarda, torna eccezionalmente il 5, 6 e 7 …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *