Alexa Unica Radio
5f9a815ba93618253c737a2327847d09
5f9a815ba93618253c737a2327847d09

Fenicottero rosa: nati i primi pulcini a Molentargius

Primi pulcini di fenicottero rosa a Molentargius. Il “reparto nascite” è nell’argine di basso fondo, l’anello centrale all’interno dello stagno del Bellarosa maggiore.

La colonia di fenicottero rosa ha iniziato ad insediarsi a metà marzo. Le prime uova sono state deposte dopo qualche settimana. I pulcini rivestiti di un piumino grigio per mimetizzarsi meglio con il suolo, sono ancora nelle vicinanze del nido. Nei prossimi giorni cominceranno a raggrupparsi nei cosiddetti ‘asili’, gruppi di pulli sorvegliati da qualche individuo adulto, per permettere ai genitori di andare ad alimentarsi. Un “miracolo” che si ripete ogni primavera. I fenicotteri hanno scelto da anni lo stagno di Molentargius come habitat ideale per fare nascere i loro piccoli. La prima colonia era stata avvistata nel 1993. E da allora gli uccelli rosa hanno continuato a popolare l’area umida tra Cagliari, Quartu e Quartucciu.

Qualcosa in più sulla specie

Il fenicottero rosa o fenicottero maggiore (Phoenicopterus roseus) è la specie più grande e diffusa della famiglia dei fenicotteri.

Il fenicottero rosa è la più grande specie vivente di fenicottero, con un’altezza media di 110-150 centimetri (43-59 pollici), un’apertura alare di 240 centimetri, per un peso di 2-4 kg. I maschi sono un pò più grandi delle femmine e, in alcuni casi possono raggiungere anche i 187 centimetri d’altezza ed un peso di 4,5 kg.

Il piumaggio di questi uccelli è primariamente bianco-rosato, mentre sulle ali le penne copritrici sono rosse, mentre le penne remiganti primarie e secondarie sono nere. Il becco è rosa con una macchia nera sulla punta, mentre le zampe ed i piedi palmati sono rosa-fucsia. Anche la pelle del volto è rosa, mentre le iridi sono gialle.

Contrariamente agli adulti, i pulcini nascono ricoperti da una soffice peluria grigia. Inoltre, gli esemplari subadulti sono più chiari ed hanno zampe più scure. Anche gli adulti che allattano i pulcini perdono vivacità divenendo più pallidi, ma mantenendo le zampe rosa brillante. Questa colorazione deriva dai pigmenti carotenoidi negli organismi che vivono nei loro ambienti d’alimentazione. Le secrezioni della ghiandola uropigiale contengono anche carotenoidi. Durante la stagione riproduttiva, i fenicotteri più grandi aumentano la frequenza delle loro secrezioni uropigiali diffuse sulle loro piume, rendendo quindi il loro piumaggio più vivace. Questo uso cosmetico delle secrezioni uropigiali è stato descritto come l’applicazione di un “trucco”.

   

About Stefania Crobu

Studentessa di Beni culturali e spettacolo. Appassionata di arte, cinema, musica, sport e cucina.

Controlla anche

calcio scommessa corner bet doppia chance

Cagliari: seconda retrocessione nell’era Giulini

Get Widget Squadra contestata a fine gara, in molti andranno via Seconda retrocessione del Cagliari …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.