Home / Articoli / Incontri e workshop / Turri si prepara all’evento dedicato allo Zafferano
Listen Unica Radio on Spotify

Turri si prepara all’evento dedicato allo Zafferano

Un Convegno a Turri per inaugurare gli eventi delle Strade dello zafferano. Il progetto unisce tre Comuni produttori dello zafferano di Sardegna DOP

Da Turri, con il convegno dal titolo “Migrante del gusto. Zafferano di Sardegna. Storia, diffusione e adattamento”, cominciano gli appuntamenti nell’agenda delle “Strade dello zafferano di Sardegna DOP”. Il progetto unisce tre Comuni produttori dello zafferano di Sardegna DOP, con il coordinamento de Sa Corona Arrùbia. Per interpretare l’alta qualità di un prodotto agricolo quale valenza strategica per promuovere le proprie comunità e il proprio territorio, Turri (quest’anno Comune capofila), San Gavino Monreale e Villanovafranca, hanno intrapreso un percorso unico di valorizzazione dello zafferano e delle risorse locali con tre tappe diverse che creano un calendario imperdibile per i visitatori: il 4 novembre a Villanovafranca, l’11 novembre a San Gavino e il 18 novembre a Turri. Una scelta importante che riconosce il giusto peso ad una coltura consolidata negli anni, spesso tramandata di padre in figlio, che ha assunto una valenza economica di rilievo. Al re dei piatti, lo zafferano DOP, è dedicato il cartellone di eventi che sarà inaugurato con un momento di approfondimento della conoscenza della prelibata spezia: il convegno di venerdì è dedicato alla storia dello zafferano nel territorio, ma anche alla coltivazione, all’innovazione e al marchio DOP. “Tanti cibi che produciamo e consumiamo”, osserva il presidente de Sa Corona Arrùbia Francesco Sanna, “hanno alle spalle secoli di lenta diffusione nel pianeta e di adattamento al territorio al seguito di uomini e della loro cultura del cibo. Abbiamo voluto giocare con le parole per indurre il pubblico a scoprire, attraverso un affascinante viaggio tra storia e microbiologia, la straordinaria ricchezza di cultura che lo zafferano porta con se e che può rappresentare il genuino petrolio dello sviluppo economico di territori autentici come quelli dei tre Comuni che ne promuovono la produzione secondo il disciplinare della DOP.”

Il convegno avrà inizio alle 16, nell’azienda “Zafferano e spezie di Sardegna” in via Fiume, Dopo i Saluti dei sindaci , Giuseppe Seche, docente dell’Università di Cagliari, interverrà sul tema “I commerci da e per la Sardegna durante il medioevo. Lo zafferano”, seguiranno Emmanuele Farris, docente dell’Università di Sassari, con la relazione su “Analisi della diversità di coltivazioni di zafferano (Crocus sativus L.) sarde su basi morfologiche e fitochimiche” e Raimondo Mandis di Slowfood Cagliari che parlerà di “Multifunzionalità e valore dello zafferano”, mentre Francesco Severino Sanna di Laore Sardegna si soffermerà su“Il marchio Zafferano di Sardegna DOP”. Interverranno inoltre Barbara Pisanu di Agris Sardegna sul tema “Innovazione nella coltivazione dello zafferano” e Sandro Picchedda, produttore locale, su “Sardissimo, un’idea piena di zafferano” . I saluti finali saranno affidati al Presidente del Consorzio Turistico della Marmilla “Sa Corona Arrùbia” Francesco Sanna. In chiusura, rinfresco a cura dell’azienda ospitante. La serata sarà allietata dalle note del violino del Maestro Marco Castro.

About Redazione

Redazione
Nata l'8 ottobre 2007 da un progetto di tre studenti universitari. Unica Radio vuole raccontare il territorio, la cultura e le attività dell'hinterland attraverso la voce dei protagonisti. Unica Radio racconta la città che cambia

Controlla anche

Cagliari giornata per dare potere alle persone con disabilità

Appuntamento a Cagliari per la Giornata Internazionale delle persone con disabilità, per dare potere a …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.