Alexa Unica Radio
Elena Pau 2

Elena Pau debutta nello spettacolo “La supplente”

 

Elena Pau, venerdì al teatro civico di Sinnai alle 21, sabato (20.30) e domenica (19.00) nella sala Eleonora D’Arborea, in Via Falzarego 35 a Cagliari 

Nuova produzione de La Fabbrica Illuminata al debutto nel fine settimana. Venerdì 19 novembre, al Teatro Civico di Sinnai alle 21, alla stagione teatrale 2021-2022 “Il Paese del Vero” organizzata da L’Effimero Meraviglioso, è la prima assoluta per Elena Pau, unica interprete de “La supplente”. Lo spettacolo, scritto e diretto da uno dei massimi drammaturghi italiani, Giuseppe Manfridi, va in scena anche a Cagliari, sabato, 20 novembre (alle 20.30) e domenica 21 novembre (alle 18.30), nella sala Eleonora d’Arborea, in via Falzarego 35. L’allestimento de La Fabbrica Illuminata vede la collaborazione di Marco Nateri ai costumi e di Federico Nonnis, assistente alla regia.

Sul palcoscenico, con le “voci” fuori campo di Michela Cidu, Valeria D’Elia, Giulia Giglio, Federica Melis, Federico Giaime Nonnis e Leonardo Tomasi. Elena Pau interpreta Stella, una supplente col compito di impartire una lezione sui poeti risorgimentali. Un incontro sorprendente, quello del pubblico con Stella, una donna piena di mistero, che induce a pensare, risveglia le coscienze, suscita interrogativi e nel contempo attraverso la letteratura sembra svelare qualcosa di sé. Una pièce avvincente in cui fin dall’inizio viene sottolineato il clima di eccezionalità. «Non confondetemi con quella che non c’è, d’accordo?… Io non sono la vostra professoressa. Io sono la vostra supplente». Afferma l’insegnante, che ricorda come «magari per una sola volta nella vita anche un minore può assurgere alla statura di un maestro». Una sfida a immergersi nella dimensione del qui e ora, per vivere «un istante infinito».

Giuseppe Manfridi, regista dello spettacolo

“Un’ora di spettacolo che corrisponde a un’ora di supplenza. Scrive Giuseppe Manfridi nelle note di regia. Durante quest’ora il pubblico è investito di un ruolo preciso, al pari di colei da cui è fronteggiato. Gli spettatori, infatti, comprenderanno ben presto di costituire la scolaresca per la quale una donna, ingombra di insondabili segreti, è stata chiamata a improvvisare una lezione sui poeti risorgimentali. Nulla di più scolastico, nulla di più ginnasiale. Sarà un caso, ma l’argomento non coglie impreparata Stella, la supplente, che parlando d’altro, in realtà sembra parlare di sé. Del suo essere segretamente scrittrice. Forse, una poetessa vera. Poetica, sicuramente.

Il suo eloquio fa intuire una psiche sottoposta a profonde sofferenze tenute ostinatamente celate, mentre un contrappunto enigmatico scandisce il tempo della sua presenza nell’aula: schegge di frasi si intromettono a commentare quell’ora come se a pronunciarle fossero gli alunni stessi chiamati, successivamente, a deporre come testimoni di chissà quale drammatico avvenimento. Il che matura un clima da suspense, e strane tinte da racconto nero si spargono per la scena, malgrado l’ironia e il sense oh humor che pervade la lezione di Stella e, in generale, il suo modo di approcciarsi alla scolaresca.

Forse, perciò, a tratti si potrà anche sorridere, ma mai abbassando la guardia di un’attenzione crescente imperniata su due domande vieppiù pungenti: chi è quella donna? E cosa mai è stata in grado di fare a termine della sua inquietante lezione?”.

Per prenotare i biglietti per la recita di venerdì 19 al Teatro civico di Sinnai andare sul sito contatti – Teatro Civico Sinnai Effimero Meraviglioso (teatrocivicosinnai-effimeromeraviglioso.it). Ingresso 15 euro; per le recite di sabato 20 e domenica 21 novembre a Cagliari nella sala Eleonora d’Arborea scrivere a [email protected] – oppure su WhatsApp +39 379 253 7014. Ingresso 10 euro. Ingresso con il Green Pass.

About Valentina Matzuzi

Sono una studentessa in Scienze della Comunicazione all'università di Cagliari. Ho 22 anni e vivo a Cagliari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *