Alexa Unica Radio
bridge gb5978bbb4 1920
bridge gb5978bbb4 1920

gli Stati Uniti dall’8 novembre riaprono i confini

Gli Usa riaprono i confini

Dopo un anno e mezzo gli Stati Uniti riaprono i loro confini ai turisti.

I viaggiatori internazionali, inclusi gli europei, completamente vaccinati potranno entrare negli Usa dall’8 novembre.

Lo ha affermato un funzionario della Casa Bianca.

In generale il Center for disease and control prevention considera completamente vaccinati coloro che hanno effettuato l’intero corso di uno dei vaccini autorizzati dall’Organizzazione mondiale della Sanità

L’amministrazione americana di Joe Biden riapre quindi le frontiere a chi è completamente vaccinato anche per i viaggi non essenziali, ponendo fine a un blocco che, causa pandemia Covid, dura da oltre 18 mesi

I viaggi via terra, in treno e traghetto tra

limitati ai viaggi essenziali, ad esempio per il commercio, sin dai primi giorni della pandemia.

Come muoversi – I viaggiatori dovranno mostrare le prove di essere completamente vaccinati, arrivare con un esito negativo del test per il Covid-19 effettuato nei tre giorni precedenti, indossare la mascherina per tutto il tempo, comunicare mail e numero di telefono .

La nuova regolametazione per i viaggi negli States prevederà dall’8 novembre l’ingresso di cittadini connazionali stranieri che abbiano effettuato le due dosi di vaccino anti-Covid», ha dichiarato su Twitter Kevin Munoz, assistente della stampa della Casa Bianca.

Saranno considerati i vaccini approvati dalla Fda

Riparte quindi l’industria dei viaggi, che in questi mesi esercitava sul governo federale per revocare alcune delle regole che impedivano il turismo internazionale.

Il Cdc, principale ente di salute pubblica, degli Stati Uniti informò le compagnie aeree dell’approvazione di tutti i vaccini autorizzati dalla Fda,

L’ente regolatorio del farmaco americano e tutti vaccini approvati in via emergenziale dall’Oms.

La regola dovrebbe valere anche per gli spostamenti e gli inressi in Usa via terra.

Soddisfazione da parte delle compagnie aeree

Le compagnie aeree hanno espresso il loro apprezzamento alla scelta compiuta dall’amministrazione Biden.

Il presidente e Ceo di Airlines for America Nick Calio è soddisfatto della riapertura sicura delle frontiere per la ripresa economica della nazione.

Le compagnie aeree statunitensi furono le prime a chiedere un sistema di questo tipo per allentare le misure di sicurezza e le restrizioni ai viaggi.

La riapertura sicura delle frontiere è essenziale per la ripresa economica della nostra nazione», ha affermato Calio in una nota.

Divieti da inizio pandemia

I limiti ai viaggi negli Stati Uniti imposti per la prima volta nei primi giorni della pandemia, quando l’allora presidente Donald Trump vietò i viaggi dalla Cina nel gennaio 2020.

Ma questo non riuscì a impedire al virus di raggiungere gli Stati Uniti.

Poi Trump aggiunse i Paesi della zona Schengen

tra cui

  • Francia
  • Germania
  • Italia con i qualisi interruppe il collegamento aereo,
  • insieme a Irlanda e Regno Unito.

Mentre Brasile, Sud Africa e India successivamente quando l’ex presidente chiuse anche le frontiere terrestri con Canada e Messico.

About Andrea Perra

Sono un ragazzo a cui piace molto fare sport divertirmi e socializzare con le persone. Mi piace scrivere, ascoltare musica e gli animali. Mi piace pure fare rime e viaggiare .Sono amante del calcio infatti tifo il Cagliari. Ho studiato nella facoltà di scienze politiche e dopo aver conseguito la laurea ora sto studiando per diventare Consulente del lavoro.

Controlla anche

Fiori per... MACCHIE 1 ph. Daniela Pulisci

Venerdì 12 novembre parte “Le Meraviglie del Possibile”

Il Festival Internazionale di Teatro, Arte e Nuove Tecnologie è organizzato e curato da Kyberteatro   …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *