Alexa Unica Radio
1ba51bce9caa8fdf31e44074c5210360 L 1
1ba51bce9caa8fdf31e44074c5210360 L 1

Imprese: la storia di chi ha trasformato la crisi in opportunità

Le imprese trasformano la loro crisi in opportunità. Grande importanza assume la digitalizzazione

L’Osservatorio Piccole Imprese Italiane lanciato da Credimi, il più grande digital lender in Europa, offre una fotografia interessante delle piccole imprese italiane che vedono nella digitalizzazione “una tappa fondamentale del processo di crescita”.

Una consapevolezza che nasce dal fatto che una maggiore adozione di strumenti digitali non solo permette di rispondere meglio alle mutate esigenze dei clienti, ma consente anche di gestire in modo più efficiente molti processi aziendali.

L’Osservatorio è realizzato con il supporto operativo dell’agenzia di Insight ManagementNextplora, su un campione di 1.200 aziende con fatturato fino a 10 milioni di euro. Tutte suddivise in parti uguali tra i settori di industria, commercio, edilizia e servizi e analizzate per forma giuridica. Ad effettuare gli investimenti maggiori nell’ultimo anno sono state le aziende operanti nei servizi (68%) seguite da quelle dell’industria (59%) e del commercio (57%). Tra le aree in cui si è investito di più: siti Internet, e-commerce, marketing digitale. Più ridotti, ma presenti, gli investimenti in digitalizzazione per migliorare i processi aziendali e i prodotti.

Ecco tre storie di successo – Kassiopea, 2 effe srl ed Ecofiltri Srl che hanno saputo reagire alla crisi e trovare i fondi necessari per avviare un cambio di rotta.

Imprese femminili: piccole ma forti

Dalla ricerca di Credimi emerge che ben il 46% delle imprese femminili  sono quelle più attive, nei settori più colpiti dalla pandemia e meno digitalizzate del panorama imprenditoriale italiano. Esse infatti hanno registrato un calo di fatturato tra il 20% e il 50% nel 2020.

Kassiopea, società sarda di programmazione e organizzazione di eventi nazionali e internazionali ha perso addirittura l’80%. Tutto ciò a causa del blocco di qualsiasi evento, fiera e congresso. Tuttavia non ha chiuso. La titolare, Maria Teresa Sotgiu, non si è persa d’animo. Con Credimi ha fatto subito richiesta per un finanziamento di imprese. “È stato facile fare richiesta, e una volta ottenuto l’ho utilizzato per promuovere attività di comunicazione”, racconta.
Kassiopea, che è anche provider ECM (ossia ha la certificazione del Ministero della Salute italiano per la formazione dei medici). Nel 2020, per poter continuare a organizzare corsi di aggiornamento, si è organizzata e ha messo in piedi un sistema di eventi a distanza online. “Non sono la stessa cosa, manca il confronto umano, ma almeno abbiamo potuto lavorare e offrire i nostri servizi. È stato faticoso perché era tutto nuovo, abbiamo dovuto imparare un nuovo mestiere, ma è stato anche estremamente stimolante”. Da organizzatrice di eventi, Maria Teresa insieme ai suoi nove dipendenti, è diventata una tecnica specializzata in eventi online. Ora è in cerca di un nuovo partner per fare sistema e crescere insieme.

L’esperienza di 2 effe srl con Credimi

2 effe srl, azienda di cosmetici personalizzati per centri estetici è gestita da Elena Lantean e il marito Fabio Ferro, che si occupa del marketing dell’impresa. Lavorando con i centri estetici, il lockdown dello scorso marzo ha messo lei e il marito in grave difficoltà. Ma i due non sono stati fermi. È in questo periodo che Elena e il marito, facendo ricerca online per trovare una soluzione, scoprono Credimi: “Ci ha stupiti per la semplicità di gestione. Siamo riusciti a ottenere il finanziamento velocemente. È stato fondamentale per ridare ossigeno all’attività, visto che gli aiuti dello Stato sono arrivati a fine luglio”. Coprendo alcuni costi con il finanziamento di Credimi, Elena e Fabio hanno potuto fare investimenti tecnologici, comprando nuovi macchinari che hanno velocizzato operazioni e processi.

Ecofiltri Srl e il finanziamento di Credimi

Stessa situazione per Simone Scafetta, insieme a Gianluca Guidone socio di Ecofiltri Srl, azienda abruzzese che si occupa di rigenerazione di filtri e catalizzatori SCR. Nata nel 2009, con oltre 5.500 clienti attivi sul territorio nazionale, Ecofiltri è tra i leader di mercato in Italia. Il loro business non ha risentito moltissimo della crisi e il calo di fatturato non ha inficiato l’andamento positivo della società. Ma Simone ha usato il periodo di lockdown per migliorare il layout produttivo e digitalizzare ulteriormente la sua attività. Così i due soci hanno fatto una ricerca e scoperto Credimi, a cui hanno richiesto dei finanziamenti che sono arrivati velocemente. 

“La storia di queste tre imprese restituisce uno spaccato di un’Italia che pensa di crescere anche grazie agli investimenti in tecnologia. Soprattutto quelle imprese che per dimensione o posizione geografica potrebbero avere un maggiore divario digitale da recuperare (ad es. quelle del Sud e delle Isole).

Informazioni su Credimi

E’ nata con la missione di semplificare l’accesso al credito per le imprese. Credimi è oggi il più grande digital lender per le PMI in Europa. Con oltre 1,6 miliardi di euro di finanziamenti erogati dall’inizio dell’attività e 40 mila richieste di finanziamento presentate da piccole e medie imprese italiane. Credimi è un intermediario finanziario vigilato da Banca d’Italia

Abc Musica La musica come non l'avete mai sentita!

About Stefania Crobu

Studentessa di Beni culturali e spettacolo. Appassionata di arte, cinema, musica, sport e cucina.

Controlla anche

motociclisti in sardegna

AUDAX1000, tre giorni di avventura sulle strade sarde

Successo per la settima edizione della manifestazione riservata ai motociclisti appassionati, tre giorni e mille …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *