Janas
storia app tecnologia smartphone lettura
smartphone 1894723 1920

Storia e tecnologia: app must-have per gli appassionati di storia

Storia e tecnologia: tutte le app che ogni appassionato di storia deve avere sullo smartphone

Gli appassionati di storia sanno che lo studio e la scoperta dei nostri antenati non devono essere per forza noiosi. Anzi, possono essere entusiasmanti e interessanti se fatti con i giusti strumenti. Lasciate quindi da parte i libri polverosi da cui imparare una data dopo l’altra. La storia oggi è per molti una vera e propria passione. Possiamo averla quasi tutti anche grazie alle tantissime risorse disponibili online. A volte, però, non ci basta più sfogliare articoli interessanti da leggere sul computer. Noi vogliamo poter accedere a tutte le informazioni che cerchiamo in modo ancora più veloce e comodo. Grazie alle app per smartphone oggi questo è fortunatamente possibile.

Letture a portata di mano

Per anni abbiamo utilizzato la lettura per fare ricerche e imparare nuove nozioni di storia. Ancora oggi moltissimi divulgatori storici utilizzano la parola scritta. Grazie a molte app riusciamo a leggere articoli storici interessanti. E non dimentichiamo l’utilizzo di fotografie, illustrazioni e grafici. Per cominciare, la madrina di tutte le app di informazione è Wikipedia. L’enciclopedia online più famosa del mondo ci permette di accedere in qualsiasi momento a tantissime pagine di informazioni su fatti e personaggi storici. La app permette di organizzare gli articoli anche in cartelle tematiche e archivi da leggere quando vogliamo.

Chi preferisce scaricare app dedicate solo alla storia può scaricare Google Play o l’Apple Store. Lì troveranno SSF Storia, l’applicazione firmata DeAgostini. Questa simpatica app offre riassunti brevi sui principali periodi storici, con tanto di quiz. L’ideale per chi vuole farsi un’idea generale dei principali fatti del nostro passato senza entrare troppo nei dettagli. Chi vuole lasciarsi stupire può invece scaricare Calendario Storico e Quiz. Una semplice app che ogni giorno propone fatti storici importanti avvenuti proprio in quella data. Non mancheranno foto, illustrazioni, quiz e la possibilità di filtrare i periodi storici che si vogliono visualizzare. La storia del mondo (Atlante) è invece perfetta per chi vuole un approccio a tutto tondo e vuole guardare agli avvenimenti storici con un punto di vista più ampio. L’app raccoglie infatti i principali articoli di Wikipedia organizzandoli però in ordine cronologico e divisi per area geografica.

La storia passa per l’audio e il video

Non nascondiamo, però, che il futuro della divulgazione digitale sembra essere audio-video. Da quando la rete riesce a reggere connessioni richieste dai contenuti audiovisivi, sembra che gli utenti abbiamo fortemente preferito questa semplice via. Anche a distanza, l’uomo sembra avere bisogno di interazione umana. Quindi, giorno dopo giorno nascono sempre più corsi online in formato video, tenuti a distanza da insegnanti. Un classico esempio lo abbiamo subito con Skillshare, giochi digitali come le partite live di blackjack offerte dal casinò online Betway che mettono i giocatori in collegamento video con veri croupier. Anche sui social media come Instagram ogni giorno vengono prodotti migliaia di reel, brevi video i cui contenuti possono andare dalle scenette comiche fino a vere proprie news su quello che accade nel mondo.

Non stupisce quindi scoprire che anche la divulgazione storica ha preso la via dell’audio-video, attirando così molti più appassionati che trovano questo tipo di comunicazione più interattiva, entusiasmante e meno noiosa. Tra tutte le piattaforme YouTube è sicuramente la preferita per questo tipo di contenuti. Canali in lingua come The Great War, che racconta gli avvenimenti della prima guerra mondiale, o Biographics, che racconta la vita di personaggi del passato, contano milioni di iscritti. E anche in Italia stanno spiccando alcuni divulgatori storici come La biblioteca di Alessandria o Nova Lectio, che accompagnano i propri video con animazioni, grafici e immagini esplicative.

I podcast di Alessandro Barbero

Impossibile poi non citare la presenza delle conferenze del sempre più amato Alessandro Barbero, che vengono pubblicate in rete da fan e appassionati, che trattano di vicende storiche meno conosciute raccontate dal professore, sempre in grado di incantare il pubblico. Utilissime per chi vuole unire l’utile al dilettevole e non vuole rinunciare all’ascolto di conferenze sulla storia anche quando non può guardare un video. Sono anche disponibili alcuni podcast ascoltabili su applicazioni come Spotify o Podbean. Se tra i più celebri podcast internazionali di storia spiccano titoli come History Chicks e Our Fake History, anche l’Italia vanta dei prodotti di punta come il programma Storia d’Italia che ha da poco vinto il premio Best non-English podcast ai Discover podcast awards.

La storia non è più quella materia noiosa che eravamo costretti a studiare a scuola, ma può essere un argomento estremamente interessante e appassionante. Oggi può essere approfondito in qualsiasi momento e ovunque, grazie alla presenza di diverse app per smartphone che permettono di leggere, ascoltare e guardare contenuti a tema storico raccontati da divulgatori di spicco.

About Giulia D'Agostino

Giulia D'Agostino
Amante dei libri e delle serie tv. Appassionata di arte. Cresciuta a pane e Fabrizio de Andrè.

Controlla anche

figli della app giovani

Figli delle app: la dipendenza social nel nuovo libro di Francesco Pira

Esce l’8 marzo in tutte le librerie italiane “Figli delle app”, il libro del sociologo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *