Janas
culle vuote nascita demografia istat

Minimo storico delle nascite dall’Unità d’Italia: effetto Covid

Al 31 dicembre 2020 la popolazione residente è inferiore di quasi 384 mila unità rispetto all’inizio dell’anno, come se fosse sparita una città grande quanto Firenze. Forte calo delle nascite

Gli effetti negativi prodotti dall’epidemia Covid-19 hanno amplificato la tendenza al declino di popolazione in atto dal 2015. Nel 2020 si registra un nuovo minimo storico di nascite dall’unità d’Italia, un massimo storico di decessi dal secondo dopoguerra e una forte riduzione dei movimenti migratori.

I mesi di restrizioni e chiusure imposte dalla pandemia da Covid-19 erano stati considerati, in previsione, come momento proficuo per un incremento demografico. I lockdown vissuti in Italia, come confermato dall’Istat, non sono stati un’occasione per le coppie di allargare la famiglia. Al contrario si assiste a un crollo delle nascite.

La storia ha insegnato come a seguito di catastrofi, conflitti, epidemie e guerre, le coppie riprendevano ad unirsi in matrimonio e ad avere figli. Si verificava il cosiddetto baby boom.

Non solo aspetti socio economici determineranno il calo delle nascite, ma a non giovare alle relazioni di coppia è stato anche il calo dell’attività sessuale durante la quarantena, e ciò che sarà durante il post pandemia, ossia un disagio psico sessuale a lungo termine.

Abc Musica La musica come non l'avete mai sentita!

About Roberto Manca

Roberto Manca
Insegnante di filosofia e storia e maestro elementare con la passione per la musica, amore viscerale per il rock'n'roll e per il blues primordiale. Forte legame con la letteratura russa e amore profondo per la filosofia tedesca.

Controlla anche

prodotti omeopatici

Cresce acquisto prodotti omeopatici online, trend spinto da pandemia

Sempre più italiani acquistano prodotti omeopatici online. A dirlo è un’indagine condotta da Doxapharma per …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *