Alexa Unica Radio
Murra Urzulei3 2

A Urzulei torna il campionato sardo di murra

Torna il campionato sardo di “Sa Murra”: sabato 27 agosto alle 18 a Urzulei la ventitreesima edizione del torneo.

I finalisti staccheranno il biglietto per partecipare a Murramundo il campionato internazionale dei giocatori di morra del Mediterraneo in programma l’anno prossimo.
Nell’anfiteatro di piazza Funtana Bècia, sabato 27 agosto sono attesi i migliori giocatori e giocatrici di murra della Sardegna. Il torneo, che dal 1998 fa parte della tradizione di Urzulei ed è tra gli appuntamenti irrinunciabili per gli appassionati del gioco, quest’anno sarà organizzato dall’associazione culturale ‘Po Su Jocu De Sa Murra’ in collaborazione con la Pro loco del paese e il comitato Fedales 72 Orthullè.
Si gioca a coppie, le prime quattro classificate conquisteranno l’accesso al torneo Murramundo: si tratta della competizione internazionale, oggi itinerante, nata a Urzulei nel 2003. Proprio nel 2023, per il ventennale, l’evento tornerà in Sardegna dopo sette anni e si prevede la partecipazione di circa 20 delegazioni.
Sa murra è la versione sarda della morra le cui origini affondano le radici già nell’antico Egitto. Per sottolineare il carattere ludico della manifestazione, a Urzulei gli organizzatori scelgono di non inserire premi in denaro ma con i prodotti del ricco artigianato locale e con due caproni.
Le abilità per giocare a morra sono soprattutto la velocità di calcolo e la capacità di leggere e influenzare le mosse dell’avversario. Le regole prevedono che si giochi in due alla volta. I giocatori mostrano contemporaneamente la propria mano scegliendo di far vedere un certo numero di dita. Allo stesso tempo dichiarano un numero da due a dieci (morra) nel tentativo di indovinare la somma delle dita mostrate in totale, comprese dunque quelle dello sfidante. Chi indovina la somma guadagna un punto. L’incontro si svolge secondo il criterio partita, rivincita e eventuale ‘bella’.
Non mancheranno altre novità che a breve verranno comunicate dal ‘Sòciu po su jocu de sa murra’ e dalla Pro Loco, due associazioni che per questa occasione lavoreranno a stretto contatto.

About Marta Mastio

Sono una studentessa di Beni Culturali e Spettacolo presso l'Università degli Studi di Cagliari. Il mio più grande sogno è diventare una reporter.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.