Alexa Unica Radio
Elizondo 1

Ozieri, musica sulle Bocche: finale festival dal 27 al 29 agosto

In programma quattro concerti del festival davanti a tre tra le più belle chiese della Sardegna: la cattedrale di Sant’Antioco di Bisarcio, la basilica di Saccargia e la chiesa di Nostra Signora di Tergu.

L’ingresso al festival sarà consentito solo ai possessori di Green Pass. Organizza l’associazione Jana Project con la direzione artistica di Enzo Favata.

Tappe finali per la ventunesima edizione di Musiche sulle Bocche, che nel prossimo fine settimana proporrà ad Ozieri, Codrongianos e Tergu quattro concerti davanti a tre tra le più belle chiese della Sardegna, veri e propri capolavori dell’arte romanica.

Non a caso, tra i progetti originali della ventunesima edizione del festival spicca Mystic Geography, dedicato al tema della religiosità e del misticismo. Dopo l’appuntamento di Bulzi, venerdì 27 agosto Mystic Geography completerà il suo viaggio a Ozieri con “Renaissance”.

Alle 19, nella bellissima cattedrale romanica di Sant’Antioco di Bisarcio, ospite d’eccezione sarà la violista da gamba Luciana Elizondo. La musicista argentina è una delle specialiste della musica rinascimentale e di questo strumento con il quale spesso accompagna la sua bellissima voce. Insieme a lei, per questo secondo atto di Mystic Geography che si snoderà attraverso un repertorio delle musiche sacre del Rinascimento, ci saranno Enzo Favata (sax soprano, clarinetto basso ed elettronica) ed Enrico Zanisi (tastiere e synth modulare).

Alcuni protagonisti 

Luciana Elizondo sarà poi protagonista di un concerto per viola da gamba all’interno di uno dei gioielli dell’arte europea: la basilica di Nostra Signora di Saccargia a Codrongianos. Appuntamento sabato 28 agosto alle ore 19. In “Tarde adentro en los caminos” l’artista di origine argentina proporrà un viaggio attraverso le stagioni e i luoghi della musica per voce e viola da gamba sola, dal Rinascimento ai giorni nostri. Nei suoi concerti solistici Elizondo ha recuperato l’antica tradizione rinascimentale di cantare suonando la viola da gamba, eseguendo anche musiche del folklore del Latinoamérica.


Da sempre il festival Musica sulle Bocche è caratterizzato dallo spirito di collaborazione con altri eventi culturali. Sabato tra i due spettacoli, alle 20 all’interno della basilica, sarà presentato il libro “Loro”, di Roberto Cotroneo (Neri Pozza), l’iniziativa è un’appendice del festival di letteratura giornalistica Liquida, organizzato dal Comune di Codrongianos e Lìberos. Il relatore sarà Vanni Lai.


La serata di sabato 28 proseguirà nel sagrato della basilica di Saccargia alle 21 con la produzione originale “The Crossing Collective”. Il progetto capitanato da Enzo Favata (sul palco con Pasquale Mirra al vibrafono e Rosa Brunello al basso) si arricchirà delle suggestioni e delle note di Luciana Elizondo alla viola da gamba, Enrico Zanisi al pianoforte, del giovane trombettista sardo Fabrizio Fresu e del batterista Stefano Tamborrino, già a fianco di artisti del calibro di Stefano Bollani, Hindi Zahra, Ares Tavolazzi, Chris Speed, Louis Cole, Gianluca Petrella e Area. Dal 2017 è entrato a far parte del trio del sassofonista americano David Binney con cui ha tenuto concerti negli Stati Uniti, in Cina e in Giappone.

La conclusione

La ventunesima edizione del festival Musica sulle Bocche si chiuderà domenica 29 agosto a Tergu con il concerto di una delle signore del jazz italiano: la cantante Ada Montellanico. Nel bellissimo scenario della chiesa di Nostra Signora di Tergu, con inizio alle 19.30, l’artista proporrà un viaggio all’interno del mondo della canzone che spazia dalla più importante tradizione afro-americana al repertorio più rappresentativo del pop-rock, dai brani della grande tradizione jazzistica a quelli della popular music.

In “Songs” la voce inconfondibile di Montellanico si fonde alla poliedricità strumentale di Enrico Zanisi, un pianista di enorme sensibilità e maestria che appartiene ormai alla nutrita schiera di giovani musicisti in rapida ascesa nazionale e non solo, per dar vita ad appassionate storie musicali.


Così come previsto dalla normativa, l’accesso ai concerti sarà consentito solo ai possessori del Green Pass. I biglietti possono essere acquistati QUI. Coloro che sceglieranno di non usufruire del servizio di prevendita potranno comunque acquistare i biglietti presso il botteghino il giorno del concerto, con la possibilità anche di poterli prenotare inviando una mail a QUESTO indirizzo o chiamando l’infoline al numero 350-1537377.

About Claudio Marongiu

Laureato in Scienze della Comunicazione, appassionato di elettronica e tecnologia, musicista amatore e viaggiatore

Controlla anche

insonnia

Insonnia: ne soffre un italiano su cinque

Get Widget È attualmente disponibile una pillola che resetta l’orologio biologico Un italiano su cinque …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *