Janas
BB1eaboM.img
BB1eaboM.img

Recovery Solinas;Draghi impone svolta sui progetti

4-5 progetti non 206. Il Consiglio regionale ha terminato la discussione sul Recovery plan sardo per la definizione dei progetti.

La disponibilità da parte della Giunta

C’è tutta la disponibilità da parte della Giunta ad accantonare anche integralmente tutti i 206 progetti presentati dalla Regione Sardegna a dicembre per ottenere i finanziamenti del Recovery Fund. Lo ha confermato in Aula lo stesso governatore Christian Solinas all’inizio della discussione sul Next Generation Eu. Accantonarli, ha precisato, “per definire assieme alle forze politiche del Consiglio regionale, le forze sociali, le università sarde, quattro o cinque grandi progetti realmente innovativi di portata tale da determinare una vera e propria rivoluzione in termini di innovazione, di riqualificazione verde della nostra Isola, di aumento del Pil”.

La Regione e le proposte che rappresentano il portato di anni di progettazioni

Ad oggi, inoltre ha ricordato, “le missioni sono digitalizzazione, innovazione, competitività e cultura; rivoluzione verde e transizione ecologica; infrastrutture per una mobilità sostenibile; istruzione e ricerca; inclusione e coesione; salute”. In base a queste direttrici, Solinas ha spiegato che “la Regione ha presentato una serie di proposte che rappresentano il portato di anni di progettazioni che già si trovavano all’interno della pubblica amministrazioni, e questo è avvenuto nel quadro di un percorso tracciato dalla Conferenza delle Regioni: l’1 novembre 2020 la Conferenza ha chiesto di definire le priorità e il 2 novembre la presidenza ha trasmesso le linee guida agli assessorati per stabilirle. Il 24 novembre le schede sono state trasmesse al governo e il 25 la conferenza Stato-Regioni ha notificato la chiusura dell’iter”.

Solinas

Questa progettazione, ha precisato Solinas, “è figlia di un contesto delineato dal Governo precedente ora, in base alle linee di indirizzo del Governo Draghi, abbiamo il dovere di ridurre a 4 o 5 linee d’azione per coinvolgere forze politiche, datoriali e sindacali e per ridisegnare il futuro della Sardegna”

Abc Musica La musica come non l'avete mai sentita!

About Maria Francesca Canu

Maria Francesca Canu
Mi chiamo Maria Francesca Canu, ho vent'anni e frequento il terzo anno del corso di scienze della comunicazione a Cagliari Sono nata Nuoro, ma vivo a Cagliari, una città che amo. Mi piace leggere e adoro le materie umanistiche, amo viaggiare. Nel tempo libero mi dedico all'equitazione, una passione nata fin da piccola. Il mio moto è "tu sei il tuo unico limite"

Controlla anche

case cantoniere anas

Un bando dell’Anas assegna Case Cantoniere

Scadrà il prossimo 15 giugno il bando per la riqualificazione di case cantoniere dalla Sardegna …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *