Alexa Unica Radio
foto san sperate

Capitale Italiana della Cultura 2021: candidate anche due città della Sardegna

In corsa i Comuni di Carbonia e San Sperate: tempo fino al 2 marzo per la presentazione dei dossier da esaminare

Tra le 44 città candidate al titolo di Capitale Italiana della Cultura 2021, due appartengono alla Sardegna: si tratta dei Comuni di Carbonia e San Sperate. A comunicare l’elenco ufficiale è il Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo, segnalando che entro il 2 marzo andranno presentati tutti i dossier.

La documentazione sarà poi esaminata da una giuria di sette esperti, scelti per selezionare entro il 30 aprile un massimo di 10 progetti da convocare in audizione. Sulla base dei colloqui, il cui svolgimento è programmato entro il 10 giugno, la giuria comunicherà pubblicamente il dossier più idoneo da formalizzare con delibera del Consiglio dei Ministri. In palio per la città vincitrice un milione di euro da spendere per realizzare il proprio progetto.

A contendersi il prestigioso premio insieme alle due città sarde saranno: l’Aquila (Abruzzo); Venosa (Basilicata); Tropea (Calabria); Capaccio Paestum, Castellammare di Stabia, Giffoni Valle Piana, Padula, Procida, Teggiano (Campania); Ferrara, l’Unione dei Comuni della Bassa Reggiana, l’Unione dei Comuni della Romagna Forlivese (Emilia Romagna); Pordenone (Friuli Venezia Giulia); Arpino e Cerveteri (Lazio); Genova (Liguria); Vigevano (Lombardia); Ancona, Ascoli Piceno, Fano (Marche); Isernia (Molise); Verbania (Piemonte); Bari, Barletta, Molfetta, San Severo, Taranto, Trani, l’Unione Comuni Grecia Salentina (Puglia); Arezzo, Livorno, Pisa, Volterra (Toscana); Catania, Modica, Palma di Montechiaro, Scicli e Trapani (Sicilia); Belluno, Feltre, Pieve di Soligo, Verona (Veneto).

Il titolo di Capitale Italiana della Cultura è stato istituito nel 2014 dal Mibact con la legge Art Bonus e viene conferito alla città designata per il periodo di un anno. Il fine dell’iniziativa è “valorizzare i beni culturali e paesaggistici” e “migliorare i servizi rivolti ai turisti”. Negli anni scorsi le città vincitrici sono state Cagliari, Lecce, Perugia, Ravenna e Siena nel 2015; Mantova nel 2016; Pistoia nel 2017; Palermo nel 2018. La città a cui è stato conferito il titolo del 2020 è Parma.

About Simone Cadoni

Classe 1993. Giornalista pubblicista, ha conseguito la laurea in Lingue e Comunicazione e un master in Giornalismo. Dai tempi dell'università collabora con Unica Radio, per cui si occupa della produzione di articoli e interviste.

Controlla anche

Il Festival Internazionale dell’Archeologia ha assegnato il Premio Mont’e Prama a Piero Angela.

Get Widget l Festival Internazionale dell’Archeologia il Premio Mont’e Prama a Piero Angela. A Tharros …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.