Alexa Unica Radio

Stemaplast di Paulilatino tra le Eccellenze di Intesa San Paolo

Unica Radio Podcast
Unica Radio Podcast
Stemaplast di Paulilatino tra le Eccellenze di Intesa San Paolo
/

Intervista ad Emanuela Ledda, fondatrice della Stemaplast

Emanuela Ledda racconta della Stemaplast s.r.l che ha fondato insieme con Mara e Antonio Madau nel 1997.

L’azienda

La Stemaplast s.r.l nasce nel 1987 a Paulilatino (OR) per la produzione, trasformazione e commercializzazione di buste e materiali da imballaggio in bioplastica e plastica. La produzione offre, oltre alla linea generica, una vasta gamma di prodotti: shoppers, orto-alimentari e rifiuti. Inoltre, l’azienda può effettuare produzioni in base alle specifiche esigenze del cliente.

Nel corso dei 25 anni di attività la società ha ampliato il settore produttivo grazie agli ingenti investimenti in tecnologie e macchinari all’avanguardia per ottenere massima efficienza. Infatti, una annualità produttiva è in grado di generare diverse tonnellate di prodotto conforme a più stringenti standard di qualità e sostenibilità ambientale.

La bioplastica

La bioplastica è un tipo di plastica che, per definizione, è biodegradabile e compostabile. La Stemaplast s.r.l utilizza per le sue produzioni principalmente il Mater-bi, una famiglia di bioplastiche completamente biodegradabile e compostabile al fine di ottenere prodotti a bassissimo impatto ambientale

La filiera ed il ciclo produttivo

I principali clienti della Stemaplast s.r.l sono le grandi catene commerciali di alimentari. La materia prima è un pellet costituito da polietilene trasparente o mater- bi, prodotto dalla Novamont, un‘impresa italiana attiva nel settore della chimica.

La prima fase del ciclo produttivo riguarda la fusione della materia prima che viene convertita in un sottile film plastico per essere raccolta in bobine.

Successivamente le bobine vengono trasferite alla stampatrice che, attraverso un’altro sistema di rulli e matrici, imprimono al film immagini scritte ad acqua e senza l’uso di solventi.

Il ciclo produttivo non prevede scarti di lavorazione. Gli stridi delle varie fasi subiscono un processo di rigenerazione per essere reintrodotti nella lavorazione di sacchetti destinati ad uso non alimentare.

La società per il suo costante impegno verso produzioni sempre più sostenibili livello ambientale ha ottenuto la certificazione ISO 14001/2015.

ll Programma Intesa San Paolo ‘Imprese” Vincenti”

Nel 2022 l’azienda partecipa al Programma Intesa San Paolo “Imprese Vincenti” qualificandosi tra le prime 10 Eccellenze nell’ambito di un gruppo di 140 Pmi ritenute idonee ad aderire al bando.

La aziende selezionate si sono contraddistinte per aver mantenuto i requisiti di eccellenza secondo vari indicatori d performance nonostante il difficile contesto socio-economico dovuto alla pandemia e alla crisi geopolitica.

La società è stata premiata per la sua capacità di sostenere l’attività di produzione e vendita a seguito di investimenti rivolti alla pianificazione interna, ai rapporti con i clienti, all’efficienza economica del ciclo produttivo. Un’altro elemento delle strategia aziendale è la valorizzazione del personale. Infatti, uno dei punti chiave della politica aziendale è l’attenzione rivolta al benessere dei dipendenti migliorando costantemente l’ambiente di lavoro, favorendo la crescita professionale e creando iniziative volte a conciliare anche la vita personale. Per i soci fondatori della Stemaplast il dipendente costituisce una risorsa importante che garantisce la crescita dell‘azienda nell’ambito di un ambiente lavorativo favorevole.

.

About Alessandra Sias

Danza, Geopolitica

Controlla anche

Corso di Tessitura a Sarule

Sarule: Corso di tessitura nel nome di Eugenio Tavolara

Get Widget Un’arte che fa parte del DNA di Sarule. Prima un oggetto di arredamento …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *