Alexa Unica Radio

Concerto Notturni Contemporanei 5 luglio 2022

I Musei Civici di Cagliari “Notturni Contemporanei”, martedì 5 luglio alle ore 21.30 alla Galleria Comunale d’Arte.

Per l’occasione, Notturni Contemporanei, si esibiranno Fabio Contrino del Conservatorio di Sassari e Adriano Murgia con Edoardo Lai del Conservatorio di Cagliari.

Il concerto si preannuncia, come da tradizione per la rassegna Notturni Contemporanei, all’insegna delle prime esecuzioni assolute.

In apertura ci sarà il pianista Fabio Contrino, studente del Conservatorio di Sassari. Eseguirà popolarissime pagine di Beethoven e Chopin. Inframmezzate dal brano composto dal collega di studi Alessio Carrus, dal titolo Sull’incomunicabilità…

Nella seconda parte della serata, gli allievi del Conservatorio di Musica di Cagliari Adriano Murgia (pianoforte) ed Edoardo Lai (musica elettronica) proporranno la spumeggiante Rapsodia napoletana n. 32, suite pianistica composta nel 1924 da Mario Castelnuovo-Tedesco, a lungo cavallo di battaglia del virtuoso Walter Gieseking. A seguire, in prima esecuzione, Scannu, lavoro firmato dallo stesso Edoardo Lai.

Precederanno il concerto due brevi visite guidate, su prenotazione, incluse nel prezzo del biglietto, alla Galleria Comunale d’Arte, una alle 19.30 e una alle 20.30, a cura degli storici dell’arte del Museo.
Al concerto seguiranno altri appuntamenti inseriti all’interno della rassegna Notturni Contemporanei. Il fitto calendario prevede una serata ogni martedì fino al 2 agosto organizzata con le stesse modalità del 5 luglio.

La Galleria Comunale d’Arte resterà aperta al pubblico fino alle 24.00.

About Ilaria Incani

Vivo a Gonnosfanadiga e sono una studentessa del corso di Beni Culturali e Spettacolo all'Università di Cagliari. Le mie passioni sono la musica, il cinema e l'arte.

Controlla anche

Passione Scienza Day giovedì 22 a Cagliari

Get Widget Si intitola Passione Scienza Day, il convegno organizzato e promosso da Scienza Società …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.