Alexa Unica Radio
Cancro seno avanzato

Cancro seno avanzato: “raggiunto record sopravvivenza”

Studio che riguarda le donne in postmenopausa con tumore della mammella avanzato o metastatico positivo

 

Raggiunta la più lunga sopravvivenza nel “cancro al seno avanzato“. Questo e ciò che consente di parlare di vera e propria cronicizzazione della malattia

“È la più lunga sopravvivenza finora raggiunta nel carcinoma della mammella avanzato– così in una nota Novartis-,  descrive i risultati dello studio di Fase III “Monaleesa-2” “. Studio che che ha valutato ribociclib in combinazione con letrozolo, rispetto a placebo più letrozolo. Si parla di ciò per quanto riguarda le donne in postmenopausa con tumore della mammella avanzato o metastatico positivo.

Ribociclib in combinazione con letrozolo– continua-, ha soddisfatto l’endpoint secondario di sopravvivenza globale. Inoltre ha dimostrato un miglioramento significativo. L’analisi ha rilevato che ad un follow-up mediano di più di sei anni, il più lungo tra gli studi ad oggi sugli inibitori CDK4/6, la differenza stimata nel miglioramento era di oltre un anno”.

Casi stimati nel 2020

“Nel 2020 in Italia sono stati stimati circa 55mila nuovi casi di questa neoplasia, riferisce Saverio Cinieri, direttore Oncologia Medica e Breast Unit dell’ospedale Perrino di Brindisi. In aggiunta a questo presidente eletto dell’Associazione italiana di oncologia medica (Aiom)”.

“Più di 37mila donne vivono con la diagnosi di malattia metastatica- afferma Cinieri-, i dati del Monaleesa-2 riguardano la popolazione con carcinoma mammario più frequente nella pratica clinica quotidiana. Le donne in post menopausa rappresentano infatti circa il 70% di quelle con tumore al seno endocrino-sensibile. Infatti la metà di queste corrisponde al profilo delle pazienti incluse nello studio”.

“Concludendo in questa analisi con un follow up più lungo non sono emersi nuovi eventi avversi. Il profilo di sicurezza era coerente con i risultati precedentemente riportati nello studio di Fase III, conclude la nota di Novartis-, che sottometterà i dati alle autorità regolatorie mondiali per aggiornare i dati”.

 

About Isabella Murgia

Isabella Murgia nata a Sassari, ma vivo a Cagliari dalla quinta elementare. Diploma di Liceo scientifico, laurea triennale in filosofia. Passione per il giornalismo e l'informazione.

Controlla anche

tumore seno

Cancro al seno, campagna ‘Screening routine’ anche su siti e-commerce

Sensibilizzare le donne sul tema della prevenzione del tumore al seno è una cosa importante. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *