Alexa Unica Radio

Textile Art: bando per nati o residenti in Sardegna

Ottovolante Sulcis A.P.S. avvia un progetto chiamato “TESSERE L’ARTE – VALORIZZARE IL TERRITORIO CON LA TEXTILE ART”. Il bando selezionerà tre artisti residenti in Sardegna.

Un progetto di ricerca ideato da Ottovolante Sulcis A.P.S. che, partendo dalle arti tessili tradizionali, vuole avviare produzioni di textile art in una dimensione collettiva e contemporanea nella forma della residenza artistica.
Desideriamo dunque inserirci nella nuova tendenza artistica rappresentata dall’arte tessile contemporanea di matrice sarda. Questo grazie alle idee ispiratrici di Maria Lai, con esperienze artistiche che contribuiscano ad accrescere l’attrattività del territorio. Il Sulcis vanta un’importante tradizione di tessitura che, in particolare a Sant’Antioco, è stata elevata ad arte. Ciò grazie all’opera imprenditoriale del maestro Italo Diana e poi sviluppata fino agli anni ‘80 dal laboratorio regionale di Isola. A questa opera di ricerca si affianca inoltre una tradizione domestica e collettiva di ricamo, filet e uncinetto, legata ai riti religiosi, ai costumi tradizionali e alla confezione di corredi familiari.

IL BANDO

Residenza artistica Ottovolante Sulcis A.P.S., assegnataria di finanziamento da parte della Fondazione di Sardegna per il progetto TESSERE L’ARTE – VALORIZZARE IL TERRITORIO CON LA TEXTILE ART, indice un bando per la selezione di tre artiste/i nate/i o residenti in Sardegna.
Il bando intende dunque promuovere percorsi di arricchimento culturale e di crescita artistica e professionale tra artisti attivi in Sardegna attraverso la forma della residenza artistica. Si intende offrire un percorso di scoperta dell’isola di Sant’Antioco. L’excursus è finalizzato dunque a creare contributi artistici legati alla textile art che siano documento espressivo delle tradizioni tessili proprie del territorio ospitante.

La residenza sarà organizzata nel rispetto delle esigenze di contenimento della diffusione dell’epidemia da COVID-19. Gli organizzatori si riservano inoltre la possibilità di cancellare il programma 2021 in relazione agli sviluppi dell’emergenza sanitaria previa tempestiva comunicazione.

SCADENZA

6 giugno 2021, ore 23.59.

ORGANIZZAZIONE E DURATA

La residenza avrà luogo nell’isola di Sant’Antioco, dove sorge l’omonimo paese lagunare.
Gli artisti saranno ospitati nella Ottovolante Home Gallery, al civico 5 della piazzetta San Francesco a Sant’Antioco (SU).
La residenza, della durata di due settimane, si svolgerà dal 21 giugno al 4 luglio 2021, con presentazione inoltre del catalogo generale entro la fine del 2021.

Agli artisti selezionati saranno forniti a titolo gratuito: rimborso delle spese di viaggio, alloggio (con cucina, bagno, spazio di lavoro, wi-fi); vitto (budget settimanale di 50 euro); attività formative; copertura (totale o parziale) per i materiali e/o per la co-produzione dell’opera (ogni progetto sarà valutato singolarmente dall’organizzazione); una copia cartacea del catalogo.

Le spese per la realizzazione della mostra finale sono a carico dell’organizzazione; le opere saranno allestite in luogo da definire, diverso dalla Ottovolante Home Gallery, nel territorio del Comune di Sant’Antioco. Per le opere all’esterno, la collocazione sarà quindi concordata con gli organizzatori.
Spese sanitarie, assicurazione medica ed eventuali extra sono a carico del partecipante.
Gli artisti saranno condotti alla scoperta dell’isola di Sant’Antioco durante il periodo di residenza. Gli organizzatori restano infine a disposizione per eventuali richieste da parte degli artisti stessi per altre visite sul territorio correlate ai temi da sviluppare in relazione all’opera.

Maggiori informazioni e bando completo all’indirizzo: TESSERE L’ARTE

Abc Musica La musica come non l'avete mai sentita!

About Mattia Atzeni

Amo addentrarmi negli infiniti universi creati dal Cinema. Respiro agonismo seguendo e praticando vari sport. Amo la musica vintage e lo stile retrò.

Controlla anche

gay 1453594 640 1 2

Cagliari boccia Carta su discriminazioni sessuali, è bufera

Non passa in aula a Cagliari la Carta etica contro le discriminazioni sessuali. Non passa …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *