Janas
Alessandro Mascia

SOTTO QUESTO CIELO – Arcipelaghi, di Maria Giacobbe

Scena tratta dal film "Arcipelaghi"

Ancora un appuntamento per Sotto Questo Cielo – Stagione di teatro all’aperto, la rassegna d’inizio autunno che Cada Die Teatro sta portando avanti, en plein air, appunto, alla Corte della Vetreria di Pirri, nel totale rispetto delle norme anti-Covid.

 

ARCIPELAGHI

Questo il nome dello spettacolo, tratto dal romanzo di Maria Giacobbe, Premio Dessì speciale della Giuria nel 1995. Arcipelaghi è il terzo appuntamento di Sotto Questo Cielo, e andrà in scena domani, sabato 10 ottobre, alle 20.30: l’adattamento teatrale per la rassegna è di Alessandro Lay, che cura anche la regia, e Pierpaolo Piludu, protagonisti lo stesso Piludu e Alessandro Mascia, che ha collaborato alla drammaturgia (disegno luci e illuminotecnica di Giovanni Schirru, suono di Matteo Sanna, scene di Mario Madeddu e Marilena Pittiu).

Giosuè, un ragazzino di quattordici anni, viene ucciso perché ha visto troppo. Nessuno sa chi è stato. Tre mesi dopo, nella notte di S. Antonio, la notte dei fuochi, un uomo viene freddato con un colpo di pistola. La mattina successiva Oreste, anche lui quattordicenne, si presenta lacero e bagnato fradicio a casa dei Rudas, amici di famiglia che vivono in un paese a parecchi chilometri dal suo. Cosa è successo? Quella che pian piano si inizia a immaginare è la verità? Applicare la legge, punire, equivale sempre a riparare all’errore? E qual è il vero significato di giustizia?

Teatro come miniera di domande

“Il teatro, come tutta l’arte, ha il compito e il dovere – è scritto nelle note di regia – non tanto di dare risposte ma di porre domande, possibilmente scomode e di non facile soluzione, che invitino lo spettatore a prendere posizione su quello che il palcoscenico gli propone”.

E ancora: “’Arcipelaghi’, come già indica il titolo, racconta non una ma più vicende, non espone una verità ma, come fossero vere e proprie isole che man mano affiorano, porta a galla le diverse visioni di ognuno dei personaggi, fino a formare appunto un ‘arcipelago’ di verità, in cui decidere cosa è giusto e cosa no resta un compito del lettore o, nel nostro caso, dello spettatore”.

Del libro di Maria Giacobbe non si può non ricordare anche l’intensa riproduzione cinematografica di Giovanni Columbu, che con Arcipelaghi firmò la sua opera prima.

Biglietteria e prenotazioni

Tel 328 2553721 – 070 565507 – 5688072

email: [email protected]

Ulteriori informazioni sugli eventi di Sotto Questo Cielo sul profilo FB dell’evento.

Ingresso: € 10 – € 8* – € 5**

La biglietteria della Vetreria (via Italia, 63) aprirà nei giorni degli spettacoli alle 19.30.

Le prenotazioni – assolutamente raccomandate, in ottemperanza alle norme vigenti anti-Covid, per garantire le distanze di sicurezza, fatti salvi i soggetti conviventi – scadono alle 12 del giorno dello spettacolo. Gli spettatori dovranno indossare la mascherina in ingresso e in uscita e durante eventuali spostamenti. 

 

About Nicola Fois

Nicola Fois
Studente di Comunicazione. Appassionato di lingue, sport, musica e di tutta la letteratura riguardante questi temi

Controlla anche

Il Fogarone: stasera su Zoom l’incontro con i protagonisti de “La camera azzurra”

La parola ai protagonisti con “Il Fogarone”, il progetto del CeDAC in collaborazione con la …