Unica Radio App
fabio marceddu

FM e il suo doppio, di nuovo sul palco del Teatrexmà!

L’ultimo appuntamento della rassegna firmata “Teatro Dallarmadio” per la stagione 2018/2019 al Teatrexmà

È andato in scena mercoledì 15 maggio al Teatrexmà di Cagliari, lo spettacolo FM e il suo doppio di e con Fabio Marceddu che ne firma la regia insieme con Antonello Murgia  ̶  regista e collaboratore  ̶  con cui si è chiusa la rassegna della stagione 2018/2019 all’Exmà di Cagliari.

Sul palco, un Fabio Marceddu a tratti introspettivo presenta un se stesso teatrale che strizza l’occhio all’adolescente inquieto che è stato; si racconta rivivendo e condividendo momenti del proprio vissuto, mettendosi a nudo tra vecchi timori, antiche inadeguatezze e ingiustizie subite.

In una scansione temporale artefatta lo vediamo sul palco bambino, poi adolescente e infine adulto. Assistiamo, partecipi, alla trasformazione e presa di consapevolezza dell’uomo che passa dall’infanzia all’età della ragione. Sullo sfondo, l’immagine di una Cagliari del passato, in cui provincialismo e grettezza imperversano con i giusti momenti di riscatto.

Così, la scoperta del genere sessuale, le discriminazioni e infine l’affermazione della propria identità umana e sessuale condiscono una drammaturgia dove è il teatro la stella più luminosa del sistema solare rappresentato dalla vita ormai trascorsa, che, una volta condivisa, non ci appartiene più.

Il teatro come protagonista e antagonista a un tempo, e infine ciò che comunemente chiameremmo “il teatro nel teatro” ma che qui diventa “il teatro non teatro”. L’amore per lo stesso, la vocazione e quindi la necessità di praticarlo nonostante tutte le difficoltà che gli attori incontrano durante il percorso. E poi la scoperta e lo studio di Beckett, Foscolo, Quenau, Wedekind, Max Aub, Copi, Genet nel corso di tutta una vita dedicata all’arte, che diventano vita stessa.

L’impossibilità di tornare indietro anche di fronte alle sfide più difficili e finalmente le soddisfazioni fatte di esibizioni nazionali e internazionali, l’accettazione del sé più autentico e della condivisione delle piccole gioie quotidiane, il tutto servito con abbondanti risate, fanno di “FM e il suo doppio” un piccolo gioiello della prosa nostrana, capace di brillare oltre i confini del Teatrexmà.

 

 

 

Rassegna Significante

About Giulia Sanna

Giulia Sanna
Nasce a Cagliari nell'ottobre del 1990. Consegue la maturità scientifica e si laurea in giurisprudenza. Da giurista pentita decide di cambiare le sue sorti e tenta di avvicinarsi al mondo della comunicazione, che da sempre la affascina e la appassiona. Le esperienze all'estero, a Parigi prima e a Londra poi, la aiutano a capire che la vita è veramente troppo breve per sprecarla a fare qualcosa che non dà stimoli e anzi demolisce la nostra curiosità e il nostro amore per la stessa. Un breve workshop di giornalismo a Roma, indetto da The Post Internazionale con la partecipazione di Limes, suggella per sempre questa sua convinzione e la condanna al precariato eterno. Amante della satira oltre ogni misura e della comicità dissacrante. Viaggia, legge, scrive, corre, mangia e ride. Mai contemporaneamente. Crede nel potere della musica terapeutica.

Controlla anche

TeatrExma

A teatro con Fabio Marceddu e Rossella Faa per “Òja, o ma’”

Il Teatro dallarmadio ripropone la mise en scène di “Mia madre e altre catastrofi” di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *