Alexa Unica Radio
Marco Rogliano

AL VERDI SUCCESSO PER LE STAR DEL CONCERTISMO

Grande successo al Verdi per Sergei Nakariakov e Ivo Pogorelich. Ultimo appuntamento della rassegna venerdì 13 Maggio.

Si è appena conclusa una settimana di grande musica al teatro Verdi di Sassari. Ospiti due stelle del concertismo internazionale, che hanno riscosso ampio successo. Sergei Nakariakov con il “Paganini della tromba” e Ivo Pogorelich, l’eccentrico pianista russo celebre per il suo virtuosismo e il gusto per la sperimentazione. Tre bis e applausi scroscianti hanno salutato l’esibizione di Nakariakov.
Il pubblico conquistato dall’originalità interpretativa resa ancora più coinvolgente dalla presenza sul palco dell’Orchestra Vivaldi di Venezia con Konzertmeister Guglielmo Di Stasio. La formazione che ha accompagnato magistralmente Pogorelich è composta da rinomati solisti e vincitori di numerosi premi internazionali. Così si è dato vita ad un gruppo d’archi di altissimo livello con l’obiettivo di far rivivere la tradizione della scuola d’archi veneta. Nakariakov, oltre a brani di sua composizione, ha proposto musiche di Haydn, Dvorak e Arban.
La stagione de “I Grandi interpreti” organizzata da Teatro e/o musica ha portato sul palco del Verdi i musicisti classici più acclamati del momento. La tappa sassarese si inserisce nelle loro tournée che stanno toccando prestigiosi teatri europei.

Un ospite d’eccezione

Attesissimo dagli appassionati di musica classica è stato il pianista russo Ivo Pogorelich. Personaggio eccentrico e carismatico, ha un grande seguito di estimatori in tutto il mondo. Nella sua lunga carriera, iniziata giovanissimo, ha ricevuto per le sue sperimentazioni stilistiche sia lodi che aspre critiche da parte della critica internazionale. Pogorelich ha proposto nella prima parte della sua raffinata performance il concerto per pianoforte e orchestra di Chopin. Eseguito con i suoi celebri tocchi vellutati e morbidi, i chiaroscuri timbrici e la delicatezza del fraseggio, il concerto ha incantato il pubblico in sala. Pogorelich ha poi eseguito la sinfonia n. 5 di Beethoven nella versione con l’orchestra d’archi. Ad accompagnare Pogorelich anche in questo concerto è stata l’Orchestra Vivaldi di Venezia. Applausi infiniti e numerosi bis hanno salutato l’esibizione del solista e dell’orchestra.
A chiudere la stagione de “I grandi Interpreti” al Teatro Verdi sarà il prossimo venerdì 13 maggio alle 20,30 una star del violino: Marco Rogliano. Amatissimo da pubblico e dalla critica per il virtuosismo brillante e il suo approccio ricco di comunicativa. Rogliano è l’unico violinista italiano invitato ad esibirsi come solista nella Grosser Saal della Philharmonie di Berlino e il primo ad aver eseguito il Quarto Concerto di Nicolò Paganini (cadenza propria) al Grande Auditorio del Centro Culturale di Macao. Al Verdi proporrà un vasto repertorio di musiche di Paganini.
Info e prenotazioni: www.teatroeomusica.it

About Laura Piras

Studentessa della facoltà di Scienze Politiche. Vivo a San Sperate, un paese a circa 20 minuti da Cagliari. Mi piace seguire l'attualità e discuterne. Sono impegnata nel mondo del volontariato da circa 4 anni presso un'associazione di soccorso.

Controlla anche

gioco online croupier dal vivo

5 Specialità di Casinò dal Vivo che Non Hai Ancora Provato

Get Widget Sembra che non ci sia limite alla potenziale popolarità dei giochi con croupier …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.