Alexa Unica Radio
concert 768722 1920
concert 768722 1920

Concerto Grup Yorum a Sinnai

Lunedì 27 settembre 2021, alle ore 16’00, presso il Teatro Civico di Sinnai, in Via Libertà, i membri del Grup Yorum terranno un incontro di presentazione del loro concerto, e della campagna che portano avanti contro la persecuzione che subisce il gruppo musicale da parte del regime turco di Erdogan.

Quattro concerti del tour di Grup Yorum in Italia

Il Teatro Civico di Sinnai ospita uno dei quattro concerti del tour di Grup Yorum in Italia. Grup Yorum è un collettivo musicale turco nato nel 1985 nell’Università di Marmara ad Istanbul, ispirandosi ai cileni Inti Illimani, nella Turchia sotto la dittatura del generale Evran che prese il potere nel 1980.

Il gruppo, che ha una formazione variabile anche a causa degli arresti e persecuzioni che lo accompagnano sin dall’inizio, canta e interpreta canzoni politiche di carattere socialista e antifascista.

Voce dei lavoratori, della comunità curda e di quella alevita, di chi combatte l’oppressione delle donne e le ingiustizie del governo turco.

Le loro canzoni, nate dai quartieri e dalle fabbriche, han fatto da colonna sonora alle lotte dei movimenti antagonisti curdi per decenni. Per questo motivo fin dalla sua nascita è sempre stato preso di mira dal governo e combattuto con ogni mezzo possibile: arresti, torture, uccisioni.

La carriera del gruppo

Nel corso della loro lunga carriera hanno pubblicato venticinque album e si sono esibiti in vari paesi europei e non solo. Popolarissimi nel loro paese, ai loro concerti partecipavano decine di miglia di persone, Dal 2015 non possono più esibirsi nella Turchia di Erdogan, e molti suoi membri sono stati arrestati con accuse di terrorismo – senza prove ma solo in base a testimonianze estorte con la tortura.

Nel 2020

sono drammaticamente tornati sulle cronache di tutto il mondo

in seguito alla morte di alcuni loro membri incarcerati,

Essi hanno portato avanti per mesi scioperi della fame purtroppo fatali:

prima la cantante Helin Bolek, morta dopo 288 giorni di digiuno,

poi il bassista Ibrahim Gökçek.

In solidarietà con i membri del gruppo altri prigionieri politici e avvocati hanno portato avanti lunghi scioperi della fame.

Alcuni sino alla morte, come Mustafa Kocak, prigioniero politico, ed Ebru Timtik, avvocata del popolo, morta, il 27 agosto 2020. Questi giorni il Grup Yorum sarà in tour in Italia: il 25 a Roma, il 27 a Sinnai (Cagliari), il 29 a Bari e il 2 ottobre a Lecce.

Di cosa parleranno durante il concerto?

Oltre a cantare e suonare racconteranno delle repressioni politiche, degli attacchi e delle resistenze che hanno vissuto e stanno vivendo in Turchia e in Europa, e quali sono i motivi delle loro scelte politiche e di vita. Racconteranno degli scioperi della fame fino alla morte (deathfast) e del martirio di Helin Bölek e Ibrahim Gökçek.

Chiedono la solidarietà internazionale per la liberazione dei componenti di Grup Yorum tuttora incarcerati: Betül Varan, Seher Adıgüzel ed Emel Yeşilırmak; di Ali Osman Köse, in prigione da 37 anni in Turchia, e di Georges Abdallah, prigioniero da 37 anni in Francia. I concerti in Italia sono stati organizzati dal Comitato Solidale Grup Yorum, costituito durante gli scioperi della fame nei primi mesi del 2020, e da associazioni locali per i singoli eventi, per il concerto di Sinnai l’ASCE (Associazione Sarda contro l’Emarginazione), con la collaborazione di Madiba Sinnai e Mezcla Intercultura.

About Andrea Perra

Sono un ragazzo a cui piace molto fare sport divertirmi e socializzare con le persone. Mi piace scrivere, ascoltare musica e gli animali. Mi piace pure fare rime e viaggiare .Sono amante del calcio infatti tifo il Cagliari. Ho studiato nella facoltà di scienze politiche e dopo aver conseguito la laurea ora sto studiando per diventare Consulente del lavoro.

Controlla anche

Sardegna, Tries X

Sardegna Tries X, un paradiso per le stelle del Triathlon

Nel nord dell’Isola sbarca uno stuolo di campioni   Domenica 31 ottobre il grande Triathlon …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *