Janas
Samsung Cube

Samsung debutta nei purificatori d’aria con Samsung Cube

Samsung debutta nel mondo dei purificatori d’aria con Samsung Cube, un dispositivo che vuole unire design e tecnologia per un ambiente domestico libero da polveri sottili, allergeni e gas inquinanti, in totale comfort.

Samsung Cube è dotato di un sistema di purificazione multistrato in grado di purificare l’aria rimuovendo il 99,97% delle polveri ultra fini e degli allergeni; prevenendo la proliferazione di batteri e rimuovendo addirittura gas inquinanti come la formaldeide. Questo anche perché Cube è dotato di un sensore laser PM1.0 che verifica in tempo reale l’effettiva qualità dell’aria all’interno della stanza e rileva le polveri sottili, captando le particelle fino a 0,3 µm. Samsung presenta Cube come il primo sistema di purificazione con tecnologia Wind-Free al mondo, in grado di diffondere l’aria pulita in modo uniforme e silenzioso attraverso 60.000 microfori, evitando getti d’aria diretti e riducendo al minimo il rumore, soprattutto grazie alla modalità Notte. Il nuovo purificatore d’aria è dotato anche di uno smart display che mostra il livello di inquinamento tramite numeri e colori, è quindi semplicissimo visualizzare l’effettiva qualità dell’aria nella stanza.

samsung cube

Si connette anche al Wi-Fi, consentendo agli utenti di monitorare la qualità dell’aria di casa ovunque si trovino; permette di intervenire da remoto con l’app SmartThings. Samsung Cube arricchisce così la Healthy Home Samsung, ecosistema di elettrodomestici smart che assicura igienizzazione delle superfici e dell’aria; ma anche la sanificazione degli abiti e la conservazione in sicurezza degli alimenti. Il nuovo Air Purifier Cube viene lanciato oggi sul mercato italiano su Amazon ed è disponibile al prezzo di 799 euro; su Amazon è al momento in sconto a 599 euro.

La Storia.

Nel 1938 Lee Byung-chul membro di una facoltosa famiglia di proprietari terrieri originaria della contea di Uiryeong; trasferitosi nella città di Taegu, fondò la Samsung Sanghoe, impresa di modeste dimensioni, con una quarantina di dipendenti impiegati a Su-dong, ora Dong-dong. Inizialmente era un’azienda di distribuzione di generi alimentari prodotti in città e, in particolare, di pasta fresca, soprattutto spaghetti. Con la crescita dell’azienda, nel 1947 Lee Byung-chul trasferì la sede nella più importante Seul; con il successivo scoppio della guerra di Corea, però, fu costretto a lasciare la città per trasferirsi nella più tranquilla Pusan. Qui fondò una società di raffinazione dello zucchero, sotto il nome di Cheil Jedang.

Terminata la guerra, nel 1954 Lee Byung-chul avviò a Chimsan-dong, presso Taegu; un’altra impresa attiva nel campo della lavorazione della lana, la Cheil Mojik, che ben presto divenne il più grande lanificio della nazione. Nel 1948 costituì una joint venture insieme a Cho Hong-jai, già fondatore del gruppo Hyosung, denominata Samsung Mulsan Gongsa; in inglese Samsung Trading Corporation, che crebbe rapidamente fino a diventare l’attuale Samsung C & T Corporation. Dopo solo pochi anni, Cho e Lee furono però costretti a separarsi, a causa di profonde diversità di vedute in merito alla gestione dell’impresa, creando due aziende.

Abc Musica La musica come non l'avete mai sentita!

About Andrea Quartu

Andrea Quartu
Studio Scienze Della Comunicazione. Estremamente sopra le righe e appassionato di moda. Mi piace molto scrivere, ma ho sempre paura di sbagliare le virgole.

Controlla anche

alexa supporoto pazienti

Alexa informami, sugli smart speaker il supporto ai pazienti oncologici

Ansia, depressione, sensi di colpa, mancata accettazione. La diagnosi di tumore e tutto quello che …