Unica Radio App
Cagliari: più di 21.00 Euro 0 ancora in circolazione
Now deemed environmentally unfriendly. Visible soot.

Cagliari: più di 21.00 Euro 0 ancora in circolazione

Secondo l’elaborazione realizzata su dati ufficiali del Ministero delle infrastrutture e dei Trasporti, risultano 21.830 automobili Euro 0

Secondo l’elaborazione di Facile.it, realizzata su dati ufficiali del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, nella provincia cagliaritana risultano ancora iscritte 21.830 automobili Euro 0. Corrispondenti al 7,71% del totale vetture ad uso privato registrate.E il quadro peggiora ulteriormente se si allarga l’analisi. Considerando le automobili Euro 0-1-2-3 si arriva, in totale, a 98.066; vale a dire che il 35% della auto potenzialmente in strada a Cagliari ha 15 anni o più di anzianità. Considerando l’intera Sardegna, come sono distribuite a livello provinciale queste autovetture?

I valori assoluti

Se si guarda ai valori assoluti, la maglia nera della regione spetta alla provincia di Sassari (28.873 auto private Euro 0, 8,91% del totale). Seguita da Cagliari, (21.830; 7,71%) e Sud Sardegna (18.675, 8,52%). Chiudono la classifica sarda le province di Nuoro (18.032, 12,22%) e Oristano (8.808, 8,49%). 

Progressive limitazioni alla circolazione in diverse zone d’Italia, ma in Sardegna sono ben 151.047 le auto diesel Euro 3. Inferiori iscritte nel registro della motorizzazione civile della regione. Corrispondenti al 14,5% delle vetture private. Il dato dell’isola è superiore alla media nazionale. Guardando alla diffusione nelle principali province sarde delle auto private diesel Euro 3 e inferiori destinate al trasporto persone. Al primo posto c’è Cagliari, che conta 46.065 veicoli di questa categoria, seguita da Sassari (26.657), Nuoro (20.587) e Oristano (16.823). In termini percentuali, la provincia di Nuoro balza al primo posto. Dove le auto diesel Euro 3 o inferiori rappresentano il 19,9% di quelle potenzialmente in circolazione; seguono Oristano (16,7%), Sassari (13,2%) e Cagliari (13,1%).

Va detto che parte di questi veicoli, anche se iscritti nei registri della motorizzazione. Potrebbero non essere più in uso, ma è quasi impossibile conoscerne il numero preciso. Guardando la distribuzione territoriale nazionale emerge chiaramente come la diffusione di questo tipo di vetture. Sia maggiore, proporzionalmente, nelle regioni del Meridione, che occupano le prime otto posizioni della classifica nazionale. Anche da un punto di vista assicurativo il diesel Euro 3 non è conveniente – secondo l’analisi – rispetto all’Euro 6.

Facile.it ha verificato le differenze nelle tariffe RC prendendo in considerazione due modelli uguali. Ed evidenziando come il best price* disponibile per assicurare l’auto più inquinante risulti superiore di oltre il 10%. Rispetto a quella con emissioni minori (277,81 euro per il diesel Euro 3 contro i 248,88 euro necessari per il veicolo Euro 6). “Ad incidere sull’RC auto non è, di per sé, la classe ambientale di appartenenza del veicolo. Quanto piuttosto la sua anzianità”, spiega Diego Palano, responsabile BU assicurazioni di Facile.it.

 
Rassegna Significante

About Carla Succa

Carla Succa
Laureanda in Beni Culturali e Spettacolo. Instancabile sognatrice, curiosa dalla nascita, coltivo differenti passioni tra cui la lettura dei classici, il cinema e tutto ciò che può essere considerato una forma d'arte. Seguo assiduamente l NBA e tutto ciò che ne consegue. Sono sempre pronta ad affrontare un nuovo viaggio!

Controlla anche

LOEL, l'app per lo sviluppo dell'intelligenza emotiva

LOEL, l’app per lo sviluppo dell’intelligenza emotiva

Completato lo sviluppo di LOEL, l’app per cellulari finalizzata allo sviluppodell’intelligenza emotiva A conclusione di …