Alexa Unica Radio
Anna Foa 2

Anna Foa presenta a Cagliari “La famiglia F.”

Si chiude a Cagliari il primo ciclo di incontri della rassegna In via Emilia – Libri, autori e autrici per capire il presente, ideata dalla Fonadazione Berlinguer.

Protagonista di questo ultimo appuntamento prima della pausa estiva – stasera 1 luglio in via Emilia 39 a partire dalle 18,00 – sarà la storica Anna Foa, per un dialogo dal titolo Ebrei d’Italia.
Al centro della conversazione sarà il suo ultimo libro “La Famiglia F”. Un’autobiografia familiare che a più riprese incrocia i momenti cruciali del ‘900 italiano. Un intimo ritratto di famiglia che porta con sé una delle più importanti testimonianze di militanza antifascista.

La scrittrice

Anna Foa, che ha insegnato Storia Moderna nell’Università di Roma “La Sapienza”, si è occupata di storia della cultura in età moderna. Attualmente è una delle più autorevoli studiose delle vicende degli ebrei italiani ed europei. Non è solo nella veste di storica che Anna Foa parteciperà venerdì alla rassegna In via Emilia. Racconterà infatti la vicenda della sua famiglia, una famiglia davvero speciale.
Anna è figlia di Vittorio Foa, sin da giovane militante antifascista e condannato a quindici anni di reclusione. Successivamente nella Resistenza, esponente di primo piano del Partito d’Azione, dirigente sindacale, voce saggia e ascoltata della sinistra italiana. La madre di Anna, Lisa Giua, fu vicina per un certo periodo al Partito comunista. Ne prese le distanze dopo l’ingresso dei carri armati russi a Praga nel 1968 e continuò la sua militanza soprattutto in appoggio ai movimenti di lotta contro il colonialismo. Lisa era figlia di Michele Giua, sardo di Castelsardo, antifascista e chimico illustre. Il fratello Renzo, giovanissimo militante antifascista, accorse in Spagna in appoggio alla Repubblica. Cadde in combattimento sul fronte dell’Estremadura.

La conversazione con Anna Foa sarà introdotta da Pietrina Fois della Fondazione Berlinguer. Lo spirito della rassegna è quello di riaprire, per ora a Cagliari e in seguito in tutta la Sardegna, gli spazi storici del dibattito politico isolano.
«Uno dei nostri obiettivi – spiega Tore Cherchi, presidente della Fondazione Berlinguer – è ricreare, non solo a Cagliari, luoghi di discussione e partecipazione. Il tutto mettendo a disposizione una sede fisica e promuovendo motivi di incontro. Via Emilia è certamente una sede storica della politica per Cagliari e per la Sardegna, al di là dei partiti che si sono succeduti al PCI. Era un luogo di dibattito vivo che nel tempo è stato spento, questa rassegna vuole essere un punto di ripartenza, per tornare a discutere di buona politica e buona cultura».

Dopo i primi tre incontri, In via Emilia – Libri, autori e autrici per capire il presente, rinnova l’appuntamento per il prossimo autunno, con altri tre momenti di confronto previsti tra settembre e ottobre.

About Renato Cabras

Studente di Scienze della Comunicazione

Controlla anche

Corto Maltese verso nuove rotte

Get Widget Dal 6 Agosto la mostra di Hugo Pratt al Palazzo di Città di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.