Alexa Unica Radio
Note Senza Tempo ©SAS39
NoteSenzaTempo©SAS39

NOTE SENZA TEMPO: Sabato 23 l’Orchestra del Conservatorio “Canepa di Sassari” in “Virtuosismo italiano e arte tedesca nel ‘700”

Archi e clavicembalo protagonisti del terzo appuntamento del Festival “note senza tempo”, giunto quest’anno alla terza edizione ed organizzato dall’Associazione Dolci Accenti.

Terzo appuntamento di Note Senza Tempo: “Virtuosismo italiano e arte tedesca nel ‘700”, con l’Orchestra d’Archi del Conservatorio “Canepa” di Sassari
Attilio Motzo, maestro concertatore
Francesca e Lucrezia Corelli, clavicembalo
23 ottobre 2021 h 20.30
Chiesa di Santa Maria di Betlem – Sassari

Dopo il concerto inaugurale del 25 settembre che ha visto l’esibizione della celebre formazione “Cenacolo Musicale” e il concerto del 9 ottobre scorso dell’Ensemble vocale “Pietro Allori” diretta dal M° Alessio Manca, sabato prossimo nella Chiesa di Santa Maria in Betlem a Sassari alle 20:30 andrà in scena “Virtuosismo italiano e arte tedesca nel ‘700”, un concerto dalle chiare suggestioni per orchestra d’archi e clavicembalo.

Corelli, Bach, Vivaldi: ai lavori di questi grandi compositori si dedicherà il programma eseguito dall’Orchestra d’Archi del Conservatorio “Luigi Canepa di Sassari” che vedrà come Maestro Concertatore il violinista Attilio Motzo e al clavicembalo due giovani musiciste romane, Francesca e Lucrezia Corelli di appena 14 e 16 anni.

Entrambe allieve già dall’età di tre anni della clavicembalista tra le più apprezzate in europa, Cipriana Smarandescu, e del M°Andrea Riderelli per teoria e basso continuo, hanno già all’attivo numerose esibizioni in prestigiosi festival tra l’Italia e l’Europa e nel 2019 hanno partecipato al Concorso Internazionale di Clavicembalo “Wanda Landowska” ottenendo ben se primi premi assoluti ed il terzo piazzamento nella categoria adulti, eseguendo il Concerto per due clavicembali in Do di J.S. Bach (BWV 1061).

Il maestro Attilio Motzo dirige l’Orchestra d’archi del Canepa di Sassari

A guidare per l’occasione l’Orchestra d’archi del “Canepa” di Sassari sarà, come detto, il M° Attilio Motzo, primo violino dell’Ensemble Auser Musici di Pisa, docente di violino presso il Conservatorio di Musica “Luigi Canepa” di Sassari, con all’attivo numerose collaborazione con musicisti e formazioni di respiro internazionale.
il concerto “Virtuosismo italiano e arte tedesca nel ‘700” in programma sabato 23 alle 20.30 presenta un ricco e articolato programma musicale. Verranno eseguiti di Arcangelo Corelli (1653-1713) il Concerto grosso Op. 6 No. 4 in re maggiore, di J.S. Bach (1685-1750) il Concerto in do minore BWV 1060 per due clavicembali e orchestra d’archi (soliste: Francesca e Lucrezia Corelli) e di Antonio Vivaldi (1678-17419 il Concerto nº 8 in la minore RV 522 per due violini ed orchestra d’archi e ili Concerto in Re maggiore per archi rv 121.

Al mattino di sabato 23, alle 11, la Sala Sassu del Conservatorio “L. Canepa” di Sassari ospita la presentazione del saggio “Italian reception of J.S.Bach” della musicologa e pianista sassarese Maria Borghesi, vincitrice del “Premio Giovanni Morelli”, riconoscimento dedicato all’importante musicologo che è stato anche artefice di centri di ricerca di rilievo internazionale come la “Fondazione Cini” di Venezia.

Maria Borghesi è inoltre co-fondatrice del progetto “JSBach.it”, un’associazione che conta più di trenta collaboratori per promuovere e diffondere iniziative e progetti sulla figura e sull’opera di Bach in Italia e nel mondo.
Per rispettare i protocolli sanitari contro la trasmissione del coronavirus, quest’anno i posti disponibili saranno contingentati e dovranno essere prenotati collegandosi al sito web del festival www.notesenzatempo.it ad un costo simbolico.

I prossimi appuntamenti di Note Senza Tempo

Tutti i concerti si terranno nella chiesa di Santa Maria di Bethlem.
13 novembre h 20.30
“La musica di Telemann e Vivaldi: tra severità e innovazione”
Juvenilia Ensemble
Alessio Manca – direttore
21 novembre h 20.30
“Ciaccone, Passacaglie, Ricercate e Diminuzioni”
Trio BaroqueMuSic
Drora Bruck e Giorgio Matteoli – flauti dolci
Calogero Sportato – Arciliuto e chitarra barocca
19 dicembre h 20.30
“Antonio Stulichi e il manoscritto di Napoli”
Dolci accenti ensemble
Jana Bitti – flauto traverso
Daniele Cernuto – violoncello barocco
Calogero Sportato – tiorba, arciliuto e chitarra alla spagnola
Luca Virgilio – Clavicembalo

Le guide all’ascolto

Novità 2021 è la sempre più marcata collaborazione con il portale JSBach.it, la società bachiana italiana, nata per favorire, promuovere e diffondere iniziative, risorse e progetti incentrati su Johann Sebastian Bach in Italia.

Il progetto è nato a settembre 2019 da un’idea di Chiara Bertoglio e Maria Borghesi; dalle loro recenti ricerche sullo stato delle attività e degli studi italiani dedicati a Johann Sebastian Bach prende infatti vita il tutto.

Lo staff del portale, oltre a seguire gli eventi sui loro canali social, guideranno all’ascolto dei concerti attraverso pillole introduttive per presentare i programmi in cartellone.

Il 23 ottobre alle 11 sarà la Sala Sassu del Conservatorio di Sassari ad ospitare Maria Borghesi, musicologa, scrittrice e musicista sarda che presenterà al pubblico il suo libro dal titolo “Italian reception of J.S.Bach”.

Lo staff

il festival è il frutto di un attento lavoro di squadra, che dura un anno intero. Il coinvolgimento è di circa venti giovani musicisti under 25, che lavorano dall’ideazione alla realizzazione.

Un festival social, smart ed ecosostenibile; grazie al giovane staff, attento alla salvaguardia dell’ambiente, già dalla prima edizione in periodo pre-covid, si è deciso di dematerializzare il programma di sala. Oggi è scaricabile sullo smartphone, attraverso un QR CODE dedicato.

I sostenitori

A credere per il secondo anno nel valore di questo progetto di respiro internazionale, che crea ponti di sicuro prestigio tra Sassari e le principali capitali europee della musica, è la Fondazione di Sardegna, il Comune di Sassari, Confesercenti e Coldiretti che camminano al fianco del festival, sfruttando quest’ultimo come vetrina internazionale per la promozione delle peculiarità del territorio.

Note Senza Tempo: festival ecosostenibile e le norme anti-Covid19:

Per fare bene al pianeta, tutti i programmi di sala non saranno distribuiti in versione cartacea nel pieno rispetto della natura. Essendo ormai nell’era del digitale, gli organizzatori e lo staff hanno deciso di pubblicare esclusivamente online il libretto con tutte le info relative ai concerti (curriculum, foto e programmi degli artisti). La brochure potrà essere scaricata anche quest’anno da internet attraverso un QR CODE, che permetterà di sfogliare il programma di sala comodamente dallo smartphone.
Verrà rispettato il distanziamento durante i concerti e si vigilerà scrupolosamente sull’obbligo di indossare la mascherina.

About Nicola Palmas

Imprenditore digitale e manager culturale. Founder & CEO della startup Billalo, direttore artistico di Sardegna Concerti. Appassionato di musica, innovazione e marketing.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *