Janas
111313372 9f27a508 d0a5 4cae 8b74 bc5643bd9185
111313372 9f27a508 d0a5 4cae 8b74 bc5643bd9185

Vaccini Johnson &Johnson: i ricercatori chiedono altro tempo

Avranno un ritardo le risposte attese da Johnson & Johnson dopo i 6 casi trombotici che hanno spinto la causa farmaceutica a sospendere la distribuzione del vaccino.

Ora a fare ulteriori approfondimenti è la Food and drug administation. Il gruppo di esperti che sta valutando i casi ha chiesto alto tempo per valutare dati e rischi su Johnson & Johnson Vaccine.
L’incontro di emergenza è arrivato dopo che le autorità sanitarie federali hanno affermato che stavano studiando rari coaguli di sangue in un piccolo numero di destinatari del vaccino .

Soprattutto le iniezioni del vaccino sono state interrotte in tutto il paese. Alcuni funzionari della sanità pubblica temono che concentrarsi su rari potenziali effetti collaterali dei vaccini possa aumentare l’esitazione ed esporre più persone a un pericolo maggiore. Il rischio maggiore sarebbe quello del coronavirus stesso.

Il comitato si è riunito

Un comitato consultivo per i Centers for Disease Control and Prevention si è riunito mercoledì per discutere la decisione presa martedì di sospendere l’uso del vaccino Johnson & Johnson Covid-19. La causa è il collegamento a coaguli di sangue estremamente rari.

Dopo una robusta discussione pomeridiana, il gruppo ha deciso di aver bisogno di più tempo per valutare i dati e i rischi . Non voterà su una raccomandazione fino a quando non si incontreranno di nuovo tra una settimana o 10 giorni.
L’incontro di emergenza ha fatto seguito all’annuncio di martedì della Food and Drug Administration . Questa stava studiando sei casi di coaguli di sangue rari e gravi . I casi accertati in ​​donne di età compresa tra i 18 ei 48 anni, una delle quali è morta.

Tutte le donne avevano ricevuto il vaccino Johnson & Johnson prima di sviluppare i coaguli, anche se non è chiaro se il vaccino sia responsabile. A partire da martedì, più di sette milioni di persone negli Stati Uniti hanno ricevuto l’iniezione. Altri 10 milioni di dosi sono state spedite negli Stati Uniti, secondo C.D.C. dati.

In seguito alla chiamata delle agenzie sanitarie federali martedì, tutti i 50 stati, Washington, D.C. e Porto Rico martedì si sono rapidamente interrotti. Altri hanno raccomandato ai fornitori di sospendere la somministrazione del vaccino. Anche l’esercito statunitense, i siti di vaccinazione gestiti a livello federale e una serie di aziende private, tra cui CVS, Walgreens, Rite Aid, Walmart e Publix, hanno sospeso le iniezioni.

Abc Musica La musica come non l'avete mai sentita!

About Paola Usai

Paola Usai
Studio Beni Culturali all'Università di Cagliari. Sono sarda, ma attualmente vivo a Bolzano dove lavoro come au pair.

Controlla anche

hac nuoro pallamano

L’HAC si regala la terza vittoria: battuta Ferrara

Le nuoresi onorano il campionato con una vittoria meritata Senza pressioni di classifica e con …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *