QUARANTENA

La quarantena vissuta dai migranti e dagli studenti fuori sede

Il nuovo virus che da alcuni mesi sta influenzando la vita quotidiana di tutti noi, costringendoci ad una quarantena forzata, oltre a creare danni altamente irreversibili, sta inoltre generando una sorta di immobilità sociale piuttosto importante.

Con questo articolo mi propongo di dare sollievo e vicinanza a tutte quelle persone che vivono nell’isola per ragioni lavorative e di studio e che, a causa delle restrizioni emanate dai governi e dalle rappresentanze pubbliche, non hanno la possibilità di poter far ritorno in patria.

Le direttive del governo e delle singole rappresentanze mondiali si premurano di essere quotidianamente attive al fine di consentire la diminuzione dei casi di contagio e dei conseguenti decessi dovuti al virus.

Il periodo di quarantena impostoci può risultare non per tutti positivo e redditizio, oltre che occasione di distensione e di rallentamento dallo stress caratterizzante la società moderna. Al contrario, e qui, come anticipato, mi è inevitabile pensare e compatire tutti quei migranti e studenti Erasmus o fuori sede.

Rifletto su quanto tale situazione possa risultare più drastica e drammatica per loro! Noi che abbiamo la possibilità di vivere il periodo di quarantena in casa, abbiamo la fortuna di avere a disposizione tutti i comfort necessari e, soprattutto, delle persone a noi care vicine. Mentre, purtroppo, troppo spesso migranti e studenti fuori sede si ritrovano completamente soli, isolati, spaesati e, naturalmente, impauriti e nostalgici.

Una soluzione al problema, potrebbe essere quella di fare in modo che chi si trova in questa situazione, si senta comunque membro attivo della nostra società, grazie ad un atteggiamento di apertura, di tolleranza e soprattutto di comprensione.

Rassegna Significante

About Giorgia Ortu

Giorgia Ortu
Giorgia Vanda Ortu, 23 anni da Serramanna ( SU). Studentessa del C.d.s in Lingue e Culture per la Mediazione Ling. (Ingl.,spagn.) Tirocinante presso Unica Radio.

Controlla anche

Alcuni libri

Coronavirus: l’editoria sarda rischia il collasso

Anche l’editoria sta attraversando un forte periodo di crisi. Il fatturato è in calo dell’80% …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *