Unica Radio App
vittorio pelligra

Vittorio Pelligra, bio economia sostenibile

Il docente del università di cagliari entra a far parte del gruppo di studio di economia e sviluppo sostenibile

Vittorio Pelligra, professore associato di Politica Economica e coordinatore del Dottorato in Scienze economiche ed aziendali dell’Università di Cagliari. Inoltre è stato nominato componente del Gruppo di studio su economia e sviluppo sostenibile del Ministero dell’Ambiente. Il Gruppo, presieduto dal professor Leonardo Becchetti Gia ordinario di Economia politica all’Università di Tor Vergata di Roma e già consigliere economico del ministro dell’Ambiente Sergio Costa. Supporterà il Comitato per la bioeconomia e la fiscalità sostenibile sui temi dello sviluppo sostenibile. Nel quadro degli Obiettivi di sviluppo sostenibile indicati dalle Nazioni Unite. E nelle proposte normative in ordine alle più rilevanti questioni economiche ed ambientali. Si tratta di un tema che, per volontà del Rettore Maria Del Zompo. E’ entrato nel Piano strategico dell’Università di Cagliari

Vittorio Peligra e le sue ricerche

Il professor Pelligra insegna Politica Economica, Economia dell’Informazione ed Economia Comportamentale. I suoi interessi di ricerca riguardano la behavioral ed experimental economics. L’economia civile e le neuroscienze sociali e cognitive. Coordina il gruppo di ricerca BERG, è ricercatore del CRENoS e fa parte del comitato scientifico della SEC – Scuola di Economia civile. E’ co-fondatore di SmartLab e di Wecoop, due imprese che operano nel settore della data science e dell’edutainment. Si occupa inoltre una rubrica settimanale, #MindTheEconomy, sul quotidiano finanziario Il Sole 24 Ore.

Il gruppo ed il loro ambiti lavorativi

Il Gruppo guidato dal professor Becchetti lavorerà sui seguenti ambiti: sistemi di rating e di valutazione della finanza verde. Alcuni dei loro strumenti sono i metodi di “nudging”. Che possiamo classificare come, economia comportamentale. Ovvero si sforza per lo stimolo all’adozione di stili di vita più responsabili. Uno di questi può comprendere gli acquisti verdi per le pubbliche amministrazioni. Gli incentivi all’adozione di iniziative in direzione della sostenibilità ambientale. Le campagne di promozione della sostenibilità ambientale. Tra le quali abbiamo smart working e sostenibilità ambientale, «Lo scopo di questo Gruppo». Con questo commento il ministro dell’Ambiente Sergio Costa, ha presenziando all’apertura dei lavori della prima riunione. «E’ quello di implementare e dare maggiore efficacia alle norme. E agli strumenti che già esistono. E con uno spirito di condivisione e innovatività negli approcci. Al professor Becchetti e a tutti i componenti del Gruppo vanno i miei migliori auguro di buon lavoro»

Il comitato

Oltre a Vittorio Pelligra del comitato fanno parte Pierluigi Morone, professore ordinario di politica economica all’Università degli studi di Roma Unitelma Sapienza e consigliere economico del ministro. Jeffrey D. Sachs, attuale professore ordinario presso la Columbia University di New York (Usa). Gustavo Piga, professore ordinario di economia politica all’Università di Tor Vergata di Roma insieme a Pierluigi Conzo, professore associato di politica economica all’Università di Torino. Mariangela Zoli, attuale professore associata di politica economica presso Università di Tor Vergata di Roma. Francesco Salustri, che svolge il ruolo di ricercatore senior presso il Centro di economia sanitaria dell’Università di Oxford. Ed infine abbiamo  l’architetto Edoardo Zanchini Di Castiglionchio, esperto di economia ambientale.

radio unica 

Rassegna Significante

About Elia Murgia

Elia Murgia
studente di beni culturali e spettacolo al ,terzo anno abita a Escalaplano, appassionato di cinema

Controlla anche

Prima guerra mondiale

Cultura, Al senato il volume di Ignazio Macchiarella

Ignazio Macchiarella è docente dell’università di Cagliari, e analizza i canti e le narrazioni dei …

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: