Unica Radio App
staminali

Staminali, il polmone ora respira autonomamente

Il polmone di un bimbo di quasi 4 anni, affetto da una malattia respiratoria rara degenerativa, è stato rigenerato con l’infusione di mesenchimali (un tipo di cellule staminali).

Trattamenti staminali

A ideare il protocollo, già applicato sugli adulti, è stata Gloria Pelizzo, primario di Chirurgia pediatrica dell’ospedale Buzzi di Milano. Grazie a questa terapia il piccolo può respirare autonomamente quasi tutto il giorno.

Il trattamento, applicato per la prima volta al mondo in ambito pediatrico in Italia, è ancora in fase sperimentale e a breve partirà il secondo ciclo di trattamento.

Rivoluzione clinica

Si tratta di un progetto di studio di medicina rigenerativa e chirurgia sviluppato con l’Università di Milano e che ha ricevuto il consenso dell’Agenzia italiana del farmaco.

Il bambino siciliano ha ricevuto la prima infusione di staminali all’ospedale Di Cristina di Palermo nel 2019 e ora si prepara ad affrontare il secondo ciclo di terapia al Buzzi. Ha vissuto fino a due anni e mezzo in ospedale. “Adesso – ha spiegato Pelizzo – può respirare senza l’aiuto del respiratore per 20 ore al giorno, mentre prima ne dipendeva totalmente”

Uno sviluppo, questo, che garantisce ampi margini evolutivi. L’analisi e utilizzo delle cellule staminali è in continuo sviluppo e offre un importante spiraglio per il futuro della medicina. Questo grazie anche ai numerosi campi clinici di applicazione.

Rassegna Significante

About Daniele Toxiri

Daniele Toxiri
Nasce a Tortolì ma vive a Cagliari da 5 anni, appassionato di calcio, giornalismo sportivo e cinema. Studente iscritto alla facoltà di Lingue e Comunicazione di Cagliari.

Controlla anche

Laurea

Le 5 lauree migliori in Italia per trovare lavoro

Per contrastare la «skill mismatch», laureati poco adatti al mercato del lavoro, arriva il rapporto …

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: