Unica Radio App
libreria

Adotta uno Scrittore

progetto del Salone Internazionale del Libro di Torino

Adotta uno scrittore compie 18 anni e si prepara a una nuova edizione ricca di novità che entra nel vivo già dal mese di febbraio. L’iniziativa del Salone Internazionale del Libro di Torino, che porta gli scrittori in aula e avvicina studenti e studentesse alla lettura, è sostenuta dall’Associazione delle Fondazioni di origine bancaria del Piemonte in collaborazione con la Fondazione con il Sud. In questi 17 anni Adotta uno scrittore ha coinvolto 11.521 studenti di 369 classi e, inoltre, 12 case di reclusione, un ospedale e un’università. Gli autori adottati sono stati ben 365. A ulteriore supporto del libro e della lettura, l’Associazione delle Fondazioni di origine bancaria del Piemonte negli anni ha permesso l’ingresso gratuito al Salone a oltre 140.000 studenti e studentesse piemontesi.

8 regioni

Il progetto, infatti, si estende quest’anno a ben 8 regioni (Piemonte, Veneto, Campania, Sicilia, Basilicata, Puglia, Calabria e Sardegna) e per la prima volta vede la presenza di due scuole del Sud Italia – l’Istituto Comprensivo Statale Rita Levi Montalcini di Salerno e l’Istituto Comprensivo Galileo Galilei di Acireale – oltre che dell’Università del Piemonte Orientale. Aumenta il numero delle scuole carcerarie coinvolte grazie al contributo dell’Associazione delle Fondazioni di origine bancaria del Piemonte.

Fondazione con il Sud:

Nel 2020 infatti prendono parte al progetto le scuole carcerarie di Torino, Saluzzo, Alessandria, Asti, Verona, Paola (Cosenza), Lecce, Palermo, Sassari, Potenza e Pozzuoli (Napoli). Il lavoro negli istituti di reclusione si è da subito rivelato intenso e costruttivo allo stesso tempo, apprezzato tanto dai docenti che operano nelle scuole ristrette, quanto dagli autori. In diversi casi questi appuntamenti riescono a far incontrare studenti delle scuole e carcerati, creando momenti di condivisione veramente unici attorno alla lettura.

35 autori 34 adozioni

Per il 2020 saranno coinvolti 35 autori per 34 adozioni: Christian Antonini; Daniele Aristarco; Franco Arminio; Alessandro Baronciani; Mauro Berruto; Lelio Bonaccorso; Mario Calabresi; Gianluca Caporaso; Paola Caridi; Manlio Castagna; Gherardo Colombo; Mauro Covacich; Zita Dazzi; Paolo di Paolo; Luca Doninelli; Fulvio Ervas; Ernesto Ferrero; Bruno Gambarotta;

Riccardo Gazzaniga; Alessia Gazzola; Fabio Geda; Espérance Hakuzwimana Ripanti; Marco Malvaldi; Susanna Mattiangeli; Elisa Mazzoli; Antonio Moresco; Daniele Nicastro; Paolo Nori; Domitilla Pirro; Piergiorgio Pulixi; Marco Rizzo; Federico Taddia; Chiara Valerio; Andrea Vico e Massimiliano Virgilio. Saranno adottati da 10 scuole secondarie di secondo grado, 4 secondarie di primo grado, 4 primarie, 2 università, due scuole del Sud Italia, e 12 scuole carcerarie in tutta Italia.

Ne bellezza ne democrazia

Non esistono bellezza, democrazia, coscienza civile e sociale senza cultura – afferma il Presidente dell’Associazione delle Fondazioni di origine bancaria del Piemonte Giovanni Quaglia –. È pertanto importante e necessario disseminare e sostenere sul territorio, in particolare nelle ‘periferie’ più esposte alle fragilità, tutte quelle iniziative che portano conoscenza e dialogo, veri collanti delle comunità.

‘Adotta uno scrittore’, progetto ormai ‘maggiorenne’ cresciuto grazie all’impegno e alla sinergia delle fondazioni di origine bancaria, offre un prezioso contributo in questa direzione, arrivando a toccare quest’anno le scuole carcerarie di ben otto regioni”.

Nicola Lagioia,

Direttore del Salone Internazionale del Libro di Torino, aggiunge: “Adotta uno Scrittore è uno dei progetti culturali di cui il Salone Internazionale del Libro di Torino va più orgoglioso. Scuola e istruzione sono, o dovrebbero essere, prioritari per qualunque paese che voglia darsi un futuro. Scrittori e studenti, impegnati in un percorso a più tappe, in diverse regioni d’Italia: un progetto di respiro nazionale che anno dopo anno cresce e si rafforza”.

Scegliere per sé

Adottare viene dal latino optare, scegliere, «scegliere per sé». È una parola che ha a che fare con la famiglia e col fare proprio qualcosa che prima non lo era. Adotta uno scrittore prova proprio a fare questo: lavora per rendere la lettura un gesto familiare e quotidiano e lo fa chiamando in causa chi ha fatto della scrittura il proprio mestiere. Al centro di Adotta uno scrittore c’è sempre la lettura, tutto nasce e cresce attorno ai libri. Il progetto mette nelle mani di ciascun ragazzo il libro dell’autore, da cui si parte per parlare di altri libri: quelli amati dai ragazzi e quelli amati dagli scrittori adottati. Fare entrare gli autori nelle scuole e nelle carceri si è rivelato un ottimo modo per mostrare il lato vivo e dinamico dei libri, per farli diventare uno strumento di conoscenza utile a tutti.

Adozione in classe

L’altro fulcro attorno a cui ruota il progetto è il conoscersi. Gli autori non vengono adottati da una scuola, ma da una classe. Il dialogo si fa quindi più intimo, personale, raccolto. Ogni adozione, infatti, comporta tre appuntamenti, a distanza di settimane l’uno dall’altro, in cui stringere legami, scoprire complicità, coltivare un dialogo. Agli scrittori viene lasciata completa libertà d’azione e di decisione su come sfruttare il tempo a loro disposizione: ecco perché ogni adozione è diversa dall’altra.

Adozioni nelle scuole degli istituti carcerari italiani

Lo scrittore Piergiorgio Pulixi è atteso alla Casa di Reclusione di Alghero, IPSAR di Sassari. Autore della saga poliziesca di Biagio Mazzeo iniziata col noir Una brutta storia (Edizioni E/O), nel 2016 riceve il Premio Serravalle Noir. Lo scrittore Fabio Geda verrà adottato dalla Casa di Reclusione Rodolfo Morandi e dagli studenti dell’IIS Soleri Bertoni di Saluzzo e dell’Arimondi Eula di Savigliano. Autore del best seller Nel mare ci sono i coccodrilli (Baldini+Castoldi), si è occupato per anni di disagio giovanile, esperienza che ha spesso riversato nei suoi

Libri, come nell’ultimo romanzo Una domenica (Einaudi). Chiara Valerio, scrittrice, saggista ed editor, è ospite della Casa Circondariale Lorusso e Cutugno di Torino: dopo aver pubblicato, tra gli altri, Spiaggia libera tutti (Laterza) e La gioia piccola d’esser quasi salvi (Nottetempo), ha scritto nel 2019 Il cuore non si vede (Einaudi). Mauro Berruto, CT della Nazionale italiana maschile di pallavolo dal 2010 al 2015, ha scritto diversi libri tra cui l’ultimo Capolavori. Allenare, allenarsi, guardare altrove (add).

Adozione al Istituto Penale Minorile Ferrante Aporti

Il coach è adottato dall’Istituto Penale Minorile Ferrante Aporti di Torino. Bruno Gambarotta, invece, incontra i detenuti della Casa di Reclusione CPIA3 di Asti. Nato proprio ad Asti nel 1937, vive da sempre a Torino, ha lavorato in Rai per quasi 40 anni come autore e regista, conduttore e attore di serie televisive, ha scritto, tra gli altri, il libro Non si piange sul latte macchiato. Racconti in giallo e Il colpo degli uomini d’oro. Il furto del secolo alle Poste di Torino, entrambi editi da Manni.

Fulvio Ervas

Alla Casa Circondariale di Verona Montorio, CPIA di Verona, arriverà Fulvio Ervas: affascinato dalle particelle elementari, da tutti gli animali e dalle storie, insegna scienze naturali e scrive, tra le sue opere si ricorda Se ti abbraccio non aver paura (Marcos y Marcos). Il poeta Franco Arminio sarà alla Casa Circondariale di Paola– CPIA Cosenza sezione di Paola; autodefinitosi “paesologo”, racconta in prosa e in versi, nei libri e sul suo blog, i piccoli paesi d’Italia descrivendo con estrema realtà la situazione soprattutto del Mezzogiorno d’Italia.

Ospiti del Carcere Ucciardone

Lelio Bonaccorso e Marco Rizzo, ospiti del Carcere Ucciardone di Palermo (Sicilia), incontreranno i detenuti a partire da Salvezza (Feltrinelli), reportage a fumetti di grande impatto visivo, drammatico e coinvolgente, che racconta un’operazione di salvataggio a opera di una ONG. Gianluca Caporaso, poi, sarà ospite della Casa Circondariale di Potenza – CPIA di Potenza.

UPA-Cà Foscari

Che è specializzato in Comunicazione e Marketing al Master “UPA-Cà Foscari” di Venezia, si occupa di solidarietà, progettazione culturale e scrittura. Alla Casa di Reclusione San Michele di Alessandria interverrá l’ex magistrato, giurista e saggista Gherardo Colombo, il quale ha contribuito ad alcune inchieste celebri; dalla Loggia P2 a Mani pulite, dal delitto Ambrosoli al processo IMI-SIR, di cui sono note le riflessioni e dichiarazioni che mettono in discussione il funzionamento delle carceri nella situazione attuale.

Saluzzo – Plana

Agli incontri parteciperanno anche gli studenti dell’Istituto “Saluzzo – Plana” di Alessandria. Paolo Di Paolo, autore di Mandami tanta vita (Feltrinelli), finalista Premio Strega e vincitore del Premio Salerno Libro d’Europa e del Premio Fiesole, e del suo ultimo Lontano dagli occhi (Feltrinelli), è adottato dalla Casa circondariele Femminile di Pozzuoli, CPIA di Napoli.

CPIA

Infine, al CPIA presso la Casa Circondariale di Lecce N.C. Legge sarà presente Massimiliano Virgilio l’autore occidentale più venduto in Cina, ha da poco pubblicato il romanzo Le creature (Rizzoli). Oltre che col contributo dell’Associazione delle Fondazioni di origine bancaria del Piemonte e Fondazione con il Sud, le adozioni presso le case di reclusione sono realizzate anche grazie alla collaborazione del Provveditorato Amministrazione Penitenziaria e al Cesp (Centro studi scuola pubblica – Rete nazionale delle scuole ristrette).

Adozioni universitarie

Mauro Covacich, adottato dall’Università degli Studi di Torino, è tra gli scrittori che più hanno meritato l’attenzione critica negli ultimi quindici anni. Triestino classe 1965, ha scritto molti importanti romanzi, tra questi: La sposa (Bompiani), L’amore contro; (Mondadori) e l’ultimo Di chi è questo cuore (La nave di Teseo). Alla neo-adottante Università del Piemonte Orientale andrà Paolo Nori, autore di romanzi, fiabe, discorsi e traduttore di opere dal russo; i suoi ultimi due lavori sono La grande Russia portatile. Viaggio sentimentale nel paese degli zar dei soviet, dei nuovi ricchi e nella più bella letteratura del mondo (Salani) e I russi sono matti. Corso sintetico di letteratura russa 1820 – 1991 (UTET).

Scuole Secondarie di Secondo Grado

Per le scuole superiori Ernesto Ferrero, scrittore e critico letterario nonché direttore del Salone libro sal 1998 al 2016 e ideatore di Adotta uno scrittore, vincitore del Premio Strega con il romanzo N. (Einaudi), sarà al Liceo classico e linguistico V. Gioberti di Torino. Andrà alla Scuola A. Cravetta di Savigliano Antonio Moresco, tra i più importanti autori di oggi, celebre per la trilogia Giochi dell’eternità (Mondadori). All’Istituto superiore Balbo di Casale Monferrato arriverà il giornalista e scrittore Mario Calabresi, già direttore de La Stampa e La Repubblica, il cui ultimo libro La mattina dopo (Mondadori) parla di resilienza, coraggio e forza di ricominciare.

Espérance Hakuzwimana Ripant

Espérance Hakuzwimana Ripanti, autrice di E poi basta. Manifesto di una nera italiana (People), sarà ospite dell’I.I.S. Quintino Sella di Biella; l’autrice e attivista fa parte di “Razzismo brutta storia”; movimento che lavora con i più giovani per smontare gli stereotipi alla base di tutte le discriminazioni. Domitilla Pirro, scrittrice e docente alla Scuola Holden, in libreria con la sua opera prima, Chilografia (effequ), è attesa dall’I.I.S. “Velso Mucci” di Bra. L’autore adottato dall’Istituto C. F. GAUSS di Asti è Riccardo Gazzaniga; sovrintendente della Polizia di Stato, con A viso coperto; (Einaudi) ha vinto la XXV edizione del Premio Italo Calvino, mentre il suo ultimo libro è Colpo su colpo (Rizzoli).

Marco Mavaldi

Marco Malvaldi, celebre autore della serie I delitti del barlume pubblicata da Sellerio, andrà all’Istituto Tecnico Galilei di Avigliana. All’ITIS Giulio Cesare Faccio di Vercelli è attesa Zita Dazzi, cronista di la Repubblica da quasi trent’ anni. Ed autrice di reportage che le sono valsi diversi premi, ma anche di La valigia di Adou (il Castoro), candidato al Premio Strega Ragazze e Ragazzi 2019.

Infine le adozioni di Alessia Gazzola, medico legale e autrice dei best-seller con protagonista Alice Allevi editi da Longanesi, per l’I.I.S. Sella Aalto Lagrange di Torino e di Alessandro Baronciani, artista, illustratore e art director di origine pesarese, in libreria con Quando tutto diventò blu; (BAO Publishing), da parte dell’IIS Dalmasso di Pianezza.

Scuole Secondarie di Primo Grado

L’adottato dell’Istituto Comprensivo di Cavallermaggiore è Andrea Vico, giornalista che da 25 anni scrive di ambiente, energia, frontiere della ricerca, nuove tecnologie. È autore, tra gli altri, di Energia – Dal fuoco all’elio (Editoriale Scienza). Daniele Aristarco, autore di racconti e saggi divulgativi rivolti ai ragazzi, pubblicati sia in Italia che in Francia, come Io dico sì.

Non è una tragedia

Storie di sfide e di futuro e Non è mica una tragedia! Le grandi storie e i personaggi del Teatro greco, entrambi Einaudi Ragazzi, è atteso dall’Istituto Comprensivo Alighieri-Kennedy di Torino; mentre Christian Antonini, appassionato di storia, avventura e fantastico, sarà ospite dell’Istituto Comprensivo “G. B. Balbis” di Moretta. Ha esordito con Fuorigioco a Berlino (Giunti) nel 2016, il suo ultimo romanzo è Le parole nel vento (Giunti), previsto per la primavera 2020. Infine Federico Taddia, giornalista, scrittore, vincitore del Premio Alberto Manzi per la comunicazione educativa. Conduttore tra gli altri di Screensaver su Rai3 e Terza Pagina su Rai Cultura, collaboratore ai testi di Fiorello e firma di Topolino; ad aspettarlo, gli studenti dell’IC Galileo Galilei di Alessandria.

Manlio Castagna

Come già anticipato quest’anno partecipano al progetto anche due scuole del Sud Italia; l’Istituto Comprensivo Statale Rita Levi Montalcini di Salerno. Che adotta Manlio Castagna, sceneggiatore e regista, creative advisor per il Doha Film Institute in Qatar e critico cinematografico per virgin radio.

Di cui si ricorda il pluripremiato esordio Indice di frequenza con Alessandro Haber; l’Istituto Comprensivo Galileo Galilei di Acireale, che ospiterà Paola Caridi, autrice di Arabi invisibili (Feltrinelli) e Hamas (Feltrinelli), un’inchiesta sul movimento politico palestinese pubblicata anche negli Stati Uniti. La giornalista è autrice anche di Gerusalemme senza Dio (Feltrinelli), ispirato dalla sua lunga attività di reporter dalla città santa, e di La storia dell’altro (Feltrinelli Kids), il suo ultimo libro. Collabora con diversi centri studi di politica internazionale, tra i quali l’ISPI e lo IAI, e con testate nazionali.

Scuole Primarie

Susanna Mattiangeli, adottata dalla Scuola Primaria Eduardo De Filippo di Torino, lavora con i bambini da sempre attraverso progetti, laboratori di disegno e tecniche narrative. Tra i suoi libri si ricordano Crescendo (La Fragatina) e Dov’è Anna (Editrice Il Castoro). Luca Doninelli, ospite dell’Istituto Comprensivo A. Dasso di Chivasso, ha insegnato etnografia narrativa all’Università Cattolica di Milano e oggi è docente di storytelling alla Iulm di Milano. Vincitore di due Premi Selezione Campiello, un Grinzane Cavour e un Super Grinzane Cavour, ha scritto tra gli altri Le cose semplici (Bompiani).

Daniele Nicastro

Daniele Nicastro, accolto dagli alunni della Scuola Primaria di Coggiola, Biella, ha cominciato a scrivere nel 2011 con un racconto fantastico e da allora si è cimentato nei generi più diversi. Tra i suoi libri Stalker e Il furto del secolo, entrambi Einaudi Ragazzi. Elisa Mazzoli, incontra gli allievi della Scuola Primaria “Leona Fontana” di Torino. Scrive libri per bambini come Salto dopo salto (Giunti) e storie per la radio, conduce incontri per insegnanti e genitori e collabora con Università come mediatrice della narrazione.

Adotta uno Scrittore sul Bookblog

Adotta uno scrittore è un percorso che si sviluppa anche grazie alle parole degli stessi protagonisti – le scuole partecipanti e i vari autori; capaci di attraversare differenti media per cogliere le sfumature della contemporaneità e raccontarle. L’esperienza di quest’anno confluisce ancora una volta in un video racconto. Ai canali social e al Bookblog spetterà il compito di seguire in diretta gli incontri. Offrendo informazioni sugli autori e sulle scuole, raccogliendo e diffondendo i testi realizzati dagli scrittori stessi e dagli studenti.

http://bookblog.salonelibro.it/

Rassegna Significante

About Elia Murgia

Elia Murgia
studente di beni culturali e spettacolo al ,terzo anno abita a Escalaplano, appassionato di cinema

Controlla anche

marco cappato

Teatro Massimo di cagliari “non temiamo di morire”

Teatro Massimo incontro con Marco Cappato Giovedì 30 gennaio 2020 alle ore 18.30 Teatro Massimo di …

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: