Unica Radio App
MORTO FOTOGRAFO RENZO ROSAS
FOTO CONCESSA DA MARIO ROSAS

Renzo Rosas, morto fotografo cronista sardo

Lutto nel mondo del giornalismo sardo. È scomparso all’età di 89 anni il fotografo Renzo Rosas, fotografo e cronista sardo.

Durante la sua lunga attività professionale iniziata nel primissimo dopoguerra, Rosas ha fornito immagini ai principali quotidiani sardi e nazionali. Tra le testate La Nuova Sardegna, L’Unione Sarda, Quotidiano sardo, Il popolo, Corriere dello sport, Gazzetta dello sport, Agenzia ANSA e tante altre.

Ha iniziato quasi per caso, nel 1946, in seguito a un fortuito incontro con un fotografo livornese. E da allora ha fotografato capi di Stato, papi, regine e personalità del mondo dello spettacolo e dello sport come Fausto Coppi e Gino Bartali. Ha lavorato a lungo anche per il Consiglio Regionale.

Raccontava  la cronaca attraverso le immagini più significative e con grande partecipazione emotiva. Un fotoreporter che raccontava i fatti e gli avvenimenti attraverso splendide immagini.

La fotografia parla infatti un linguaggio non mediato, reale ed efficace. Per questo è entrata nel prodotto giornalistico imponendosi come elemento di primo piano. Risulta chiara, documentativa, oltre a far rivivere un episodio, costituisce quasi sempre una notizia.

Con Renzo Rosas scompare un maestro della fotografia e dell’informazione in Sardegna.

Alla tutta la famiglia del maestro Renzo Rosas le condoglianze più sentite da tutta la redazione di Unica Radio.

fonte: ansa sardegna

Rassegna Significante

About Giannalisa Giorri

Giannalisa Giorri
Nata e vissuta a Cagliari, laureata in Giurisprudenza e attualmente studentessa del 3 anno del Corso di Laurea in Scienze della Comunicazione a Cagliari. Amante dello sport, della natura e degli animali. Appassionata di cinema e di fotografia.

Controlla anche

laguna di santa gilla

“Voci dalla Laguna”, un libro e una mostra su Santa Gilla

Situata alle porte di Cagliari, la laguna di Santa Gilla rappresenta una delle aree naturalistiche …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *