Unica Radio App
P&G, Senior Manager

P&G, Senior Manager Cinzia Angeli a Cagliari

Il 5 dicembre a Cagliari presso il polo umanistico dell’Università di Cagliari si è tenuto il seminario di approfondimento: Dalla Csr alla Cittadinanza d’Impresa, il caso P&G

Durante il seminario, introdotto dal professore Alessandro Lovari (ricercatore presso il Dipartimento di Pedagogia, Psicologia, Filosofia dell’Università di Cagliari), è intervenuta la Senior Manager Cinzia Angeli della multinazionale P&G americana che opera in circa 140 paesi e ha raccontato con grande passione agli studenti presenti, l’attività di Cittadinanza d’Impresa della sua azienda sempre più attenta all’impegno nel sociale.

ll gruppo Procter & Gamble è una multinazionale americana di beni di largo consumo con sede a Cincinnati, Ohio (USA). Si occupa della produzione e commercializzazione di una vasta gamma di articoli, che spaziano dai prodotti per la cura del corpo e della salute a quelli per la cura della casa; distribuisce i beni di largo consumo, attraverso i circa 250 marchi di proprietà.

Le origini

Le radici dell’azienda si trovano nell’Ohio del lontano 1837, quando i due cognati Wiliam Procter ed il saponiere James Gamble decisero di costituire una piccola azienda specializzata nella produzione di candele e saponi e poi di fondare la società che si sviluppò velocemente trasformandosi in breve, da azienda a conduzione familiare in una grande impresa di successo.

Lo sviluppo

Ormai sviluppata e radicata sul territorio nazionale, nel 1890 trasformò la propria denominazione legale in società per azioni. Successivamente iniziò il lungo processo di espansione, estendendo le proprie attività sul mercato canadese trasformandosi in una delle principali realtà del settore.

Nel 1946 la società americana iniziò ad espandersi anche oltreoceano, sbarcando in Inghilterra. Negli anni seguenti il colosso del sapone ampliò l’attività, concludendo importanti acquisizioni nel ramo farmaceutico e cosmetico diventando uno dei maggiori gruppi mondiali nel comparto del largo consumo.

La Procter & Gamble in Italia

Arriva in Italia nel 1956 con la propria filiale a Roma. Inizialmente sul mercato italiano vengono commercializzati i saponi di diversi brand e distribuisce una vasta gamma di noti prodotti per la bellezza, la salute e la cura della casa.

Dati economico finanziari

Il colosso statunitense gruppo è presente con filiali ed uffici in circa 80 paesi, mentre i prodotti vengono commercializzati in oltre 180 nazioni. La forza lavoro è costituita da circa 118.000 dipendenti, dislocati nelle varie località. È attualmente quotata alla Borsa di New York, sull’indice del Dow Jones Industrial, con il simbolo PG.

Nell’anno 2017 presentava circa 92 000 dipendenti, 100 stabilimenti di produzione e 20 centri di ricerca. L’esercizio precedente è stato chiuso da Procter & Gamble con un fatturato di 66,8 miliardi di dollari, per un utile netto di 9,8 miliardi.

Grandi numeri per un’azienda con una diffusione globale a cui interessa, oltre che produrre e distribuire, anche “fare la cosa giusta” per la sostenibilità dell’ambiente, per l’eguaglianza di genere, per la diversità e l’inclusione, per l’impatto nella comunità, per l’etica e responsabilità d’impresa: cinque focus aree della Cittadinanza d’Impresa in cui la P&G è concretamente attiva in diversi paesi e che coinvolge organizzazioni presenti nel territorio a livello locale (ad esempio, partnership con ONG locali).

Quindi, come ci ha riportato la Senior Manager Cinzia Angeli, la P&G si impegna nell’innovare non solo nei prodotti che crea e distribuisce, ma in un nuovo modo di fare business e impresa nel mercato locale e mondiale.

David Scott Taylor, Presidente e CEO della Procter & Gamble, dichiara:

“We want to be a force for good and force for growth. We know that the more impact we integrate and build Citizenship into how we do business, the bigger the impact we can have on the people we serve, the communities we live in, and the broader world that surrounds us. In turn, that helps us grow and build our business.”

“Vogliamo essere una forza per il bene e una forza per la crescita. Sappiamo che maggiore è l’impatto nell’integrazione e costruzione della Cittadinanza di impresa in come facciamo business, più grande sarà l’impatto che potremo avere nelle persone che serviamo (consumatori), nelle comunità in cui viviamo, e nel mondo più vasto che ci circonda. A sua volta, questo ci aiuta a crescere e a costruire il nostro business.”

Cittadinanza d’Impresa come leitmotiv del business del futuro nel mercato locale e globale che presuppone l’impegno della Multinazionale di integrare, all’interno della propria strategia economica e di produzione, le esigenze di mercato e quelle socialmente responsabili, incidendo positivamente sui modelli di gestione e di governo dell’impresa.

ASCOLTA L’INTERVISTA!

Fonti: Wikipedia; https://it.pg.com/

P&G, Senior Manager Cinzia Angeli a Cagliari

 
 
00:00 / 5:28
 
1X
 
Rassegna Significante

About Giannalisa Giorri

Giannalisa Giorri
Nata e vissuta a Cagliari, laureata in Giurisprudenza e attualmente studentessa del 3 anno del Corso di Laurea in Scienze della Comunicazione a Cagliari. Amante dello sport, della natura e degli animali. Appassionata di cinema e di fotografia.

Controlla anche

Degli esperti che studiano la spiaggia del Poetto

Poetto: si sperimenta sistema di allarme per le inondazioni

Nella spiaggia del Poetto di Cagliari, si sperimenta un sistema di allarme per le inondazioni. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *