Home / Articoli / Altro / Legge anti-bullismo, previsto l’allontanamento dalla famiglia
Unica Radio App

Legge anti-bullismo, previsto l’allontanamento dalla famiglia

La legge approvata dalla commissione Giustizia della Camera che arriverà in Aula lunedì prevede, per i casi più gravi,l’allontanamento dalla famiglia dal Tribunale dei minori per il ragazzo che compie atti di bullismo e non modifica i propri comportamenti dopo un percorso di rieducazione.

Secondo la legge, una volta concluso il progetto, e comunque alla scadenza dell’anno, il servizio sociale trasmetterà al tribunale per i minorenni una relazione sul percorso e sull’esito dell’intervento. Il Tribunale per i minorenni valuterà il risultato che emerge dal rapporto, sentirà il minore e i genitori, o chi esercita la responsabilità genitoriale e, con decreto motivato, potrà dichiarare concluso il percorso rieducativo, proseguire il progetto oppure disporre il collocamento del minore in una comunità nel caso in cui gli interventi previsti appaiano inadeguati al caso.

Nel testo la parte penale, prevista per i maggiorenni, accomuna il bullismo allo stalking (articolo 612 bis del codice penale). Previste prevenzione e rieducazione nel caso in cui il bullo sia un minore, con un richiamo al processo penale minorile. La legge prevede che qualsiasi soggetto, all’interno e all’esterno della scuola, possa segnalare i casi di bullismo al Procuratore, che gira il caso al Tribunale dei minori. Quest’ultimo apre un procedimento in cui stabilisce gli obiettivi di un percorso di rieducazione del ragazzo mentre i dettagli del progetto rieducativo verranno definiti dai servizi sociali con la famiglia.
La normativa istituisce anche un numero verde per le vittime, che sarà il 114. Due i fronti che si sono confrontati durante il dibattito in commissione: da una parte c’era Fratelli d’Italia con Lega e Forza Italia, che puntavano solo a definire l’aspetto penale introducendo uno specifico reato di bullismo che prevedesse dai sei mesi ai quattro anni in carcere; dall’altra il M5s con la sua proposta, sostenuta dal Pd, che punta soprattutto alla prevenzione e al recupero educativo del cosiddetto “bullo”.
Francesco Renga Tour 2019

About Alessia Sanna

Alessia Sanna
Nata a Cagliari ma vive a Pula. Diplomata in lingue presso il liceo "Eleonora d'Arborea" di Cagliari e attualmente studentessa di Scienze della Comunicazione all'Università di Cagliari. Cantante e amante della musica, ha partecipato a concorsi ed eventi musicali noti in Sardegna. Appassionata dei social media, giornalismo e spettacolo.

Controlla anche

“Stop Bullying Around” in scena a teatro

Arriva “Stop Bullying Around” a teatro, spettacolo della Compagnia dei Ragazzini, diretta da Monica Zuncheddu, …

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: