Home / Articoli / Altro / L’Associazione Italiana Giovani per l’Unesco cerca nuovi soci
Unica Radio App

L’Associazione Italiana Giovani per l’Unesco cerca nuovi soci

Online il nuovo bando della più grande associazione giovanile per l’Unesco: candidature entro il 31 dicembre 2019

Un nuovo bando per ampliare l’organico in tutte le regioni del Paese. L’Associazione Italiana Giovani per l’Unesco è alla ricerca di ragazzi e ragazze, tra i 20 e i 35 anni, con una forte propensione alla promozione e valorizzazione del patrimonio artistico e culturale del territorio italiano.

L’avviso è rivolto a tutti quei giovani amanti della cultura, dell’ambiente, dell’educazione e dell’innovazione disposti a contribuire allo sviluppo e al progresso dell’Italia.

Per unirsi alla più grande associazione giovanile per l’Unesco è necessario inviare una mail, entro il 31 dicembre 2019, allegando il proprio CV e una breve lettera motivazionale o un video di presentazione. Per i residenti in Sardegna, la mail di riferimento è sardegna@unescogiovani.it.

Per restare aggiornati su eventi e attività di Unesco Giovani, visitare il sito www.unescogiovani.it.

L’organizzazione

Costituitasi nel 2015, l’Associazione Italiana Giovani per l’Unesco nasce come Comitato Giovani della Commissione Nazionale Italiana per l’Unesco (CNI) con l’obiettivo di supportare le attività della CNI nel campo dell’educazione, della scienza, della cultura e della comunicazione, promuovendone progetti, valori e priorità attraverso la partecipazione attiva delle giovani generazioni e della società civile in iniziative ed eventi di rilevanza nazionale. Nel 2018 l’Associazione, sotto l’egida della CNI, è stata riconosciuta ufficialmente da Unesco come Membro delle Associazioni e Club per l’Unesco.

L’Associazione Italiana Giovani per l’Unesco è composta da circa 300 giovani tra i 20 e i 35 anni, fra cui studenti, ricercatori, artisti, professionisti, manager e imprenditori. Presieduta attualmente dal Presidente Antonio Libonati, è organizzata in una struttura centrale, costituita da un Board nazionale, un Board esecutivo, un Coordinamento Progetti Nazionali e Territoriali e una diramazione periferica, caratterizzata da team presenti in tutte le regioni d’Italia, coordinati da Rappresentanti Regionali.

Per la qualità dei progetti e la solida struttura organizzativa, l’Associazione è stata riconosciuta da Unesco come una delle migliori pratiche di partecipazione giovanile ai programmi Unesco. Tale riconoscimento è stato ribadito da Eric Falt, Assistant Director-General for External Relations and Public Information presso Unesco, che ha definito l’Associazione Italiana Giovani per l’Unesco una buona pratica innovativa da esportare a livello internazionale. Inoltre, ad inizio 2018, l’Associazione ha ricevuto la Medaglia di Rappresentanza dal Presidente della Repubblica Italiana, Sergio Mattarella.

Francesco Renga Tour 2019

About Simone Cadoni

Simone Cadoni
Nato a Cagliari nel 1993. Una laurea in Lingue e Comunicazione e un master in Giornalismo. È da sempre affascinato dal mondo dei mass media e dell'informazione. Contatti: simone.cadoni@unicaradio.it

Controlla anche

Erasmus+ 2019. Altissima la partecipazione italiana

L’Italia ai primi posti nella mobilità tra scuole, università ed educazione degli adulti.     …

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: