Home / Articoli / Interviste / Intervista a Sandra Savaglio: “Essere scienziati è una cosa bellissima”
Unica Radio App

Intervista a Sandra Savaglio: “Essere scienziati è una cosa bellissima”

In occasione del FestivalScienza 2019 abbiamo incontrato l’astrofisica di fama internazionale per parlare di universo, ricerca e disinformazione

“Non posso che dire di essere fortunata”. L’astronoma e astrofisica Sandra Savaglio spiega ai microfoni di Unica Radio il privilegio di poter lavorare nel mondo della ricerca scientifica. Ma per lei, donna di scienza che nel 2004 ha conquistato la copertina del Time come simbolo della fuga dei cervelli europei verso gli USA, non è certo stata solo questione di fortuna. Talento, passione, predisposizione allo studio, dedizione, costanza, volontà di aggiornarsi giorno dopo giorno, sono solo alcuni dei fattori che l’hanno portata ad essere tra le scienziate più note al mondo.

Sandra Savaglio vanta circa duecento pubblicazioni in riviste internazionali. All’Istituto Max Planck di fisica extraterrestre, in Germania, ha creato la base dati per i Gamma-Ray Burst Host Studies (GHostS). Attualmente insegna Astrofisica presso l’Università della Calabria ed è Fellow e Senior Research Scientist allo European Southern Observatory di Monaco di Baviera, alla Johns Hopkins University e allo Space Telescope Science Institute di Baltimora.

La scienziata, venerdì 8 novembre, nell’ambito del FestivalScienza 2019, è stata relatrice della conferenza “Tutto l’universo per chi ha poco spazio-tempo” all’Exma di Cagliari. Titolo che richiama quello del libro edito da Mondadori e pubblicato nel 2018, scritto con l’obiettivo di divulgare e diffondere la conoscenza del cosmo. “Sono tantissime le scoperte dell’ultimo secolo – spiega Sandra Savaglio – e le racconto nel libro. Ho fatto uno sforzo per includere tutte le cose più importanti”. L’universo, con i suoi segreti ancora da svelare, appassiona da secoli l’umanità spingendo gli scienziati a cercare le soluzioni ai tanti problemi tuttora irrisolti. Come arriva la vita sulla terra? Siamo soli nell’universo? “Sono grandi interrogativi a cui noi vogliamo dare una risposta – afferma l’astrofisica – Spendiamo tantissimi soldi e sforzi in tutto il mondo e siamo anche coscienti che la ricerca della risposta, se è possibile trovarla, richiederà ancora abbastanza tempo”.

Il FestivalScienza 2019 a Cagliari conferma il successo di pubblico delle edizioni passate, riscontrando grande partecipazione soprattutto tra i giovani. Tra laboratori, workshop, seminari e conferenze, il mondo scientifico apre le porte alla cittadinanza. Secondo la stessa Sandra Savaglio, “è estremamente bello avere un festival della scienza”.

ASCOLTA L’INTERVISTA

Intervista a Sandra Savaglio: “Essere scienziati è una cosa bellissima”

 
 
00:00 / 8:00
 
1X
 
Francesco Renga Tour 2019

About Simone Cadoni

Simone Cadoni
Nato a Cagliari nel 1993. Una laurea in Lingue e Comunicazione e un master in Giornalismo. È da sempre affascinato dal mondo dei mass media e dell'informazione. Contatti: simone.cadoni@unicaradio.it

Controlla anche

Progetto Hermes: una retedi nano-satelliti osserverà la volta celeste

È stato selezionato dalla Commissione Europea tra i vincitori del recente bando Horizon 2020 SPACE-20-SCI …

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: