Home / Articoli / Incontri e workshop / Volontari assicurano le visite alle rovine archeologiche di Nora
Unica Radio App

Volontari assicurano le visite alle rovine archeologiche di Nora

Soluzione ponte per assicurare apertura a rovine archeologiche. Cambio della guardia al sito archeologico di Nora. E turisti costretti a fare i conti con i cancelli chiusi.

Un problema burocratico legato alle procedure che regolano la fase di passaggio della gestione del sito: il contratto con i vecchi assegnatari era scaduto il 30 settembre. Lo stop è durato solo due ore: in attesa del perfezionamento del cambio della guardia, una squadra si è messa subito al lavoro, volontariamente e gratuitamente – assicura il Comune – per accogliere i turisti. E si andrà avanti così anche per i prossimi dieci giorni: in campo le guide turistiche, gli accompagnatori, i manutentori licenziati in attesa di essere riassorbiti dalla nuova gestione.

A supportare i volontari sarà l’associazione guide turistiche della Sardegna. Mentre il sito sarà sorvegliato e custodito dai barracelli. Una soluzione-ponte per continuare a lasciare i cancelli aperti ai tanti turisti che ancora vogliono ammirare le rovine di Nora grazie alla stagione “lunga” assicurata dalle belle giornate di questo avvio di autunno.

Nora è anche una delle mete offerte ai croceristi per la loro sosta a Cagliari: ogni volta che approda una nave-vacanza, dal porto parte almeno un pullman in direzione Pula.

“I dipendenti, con il loro gesto generoso – commenta la sindaca Carla Medau – scongiurano la chiusura del sito archeologico di Nora. Ancora una volta Pula dimostra che la democrazia partecipata è il modello che fa crescere le società, la totale collaborazione degli ex dipendenti, degli uffici del settore Turismo Affari Generali e di tutta l’amministrazione ha consentito di ottenere questo risultato straordinario”.

Francesco Renga Tour 2019

About Redazione

Redazione
Nata l'8 ottobre 2007 da un progetto di tre studenti universitari. Unica Radio vuole raccontare il territorio, la cultura e le attività dell'hinterland attraverso la voce dei protagonisti. Unica Radio racconta la città che cambia

Controlla anche

Sa Paristoria de Norax in is arrocas de Chia acanta de Pula

Norax, biendi cuss’omini, mannu coment’e a dus ominis de is chi biviant in sa terra …

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: