Home / Articoli / Teatro / Marc Aurelio e le “Varias Lunas” al Teatro di Sanluri
Unica Radio App

Marc Aurelio e le “Varias Lunas” al Teatro di Sanluri

“Varias Lunas” a Sanluri: la pièce multimediale di Marc Aurelio – sabato 12 ottobre alle 20.30 e domenica 13 ottobre alle 19.30 apre il cartellone della Stagione Grecale 2019 a cura di Abaco Teatro

“Varias Lunas/ Estampas Flamencas in Concerto” di e con il danzatore e coreografo, nonché cantante e attore Marc Aurelio e la sua Compañia Baile Teatro Español apre il cartellone della Stagione Grecale 2019 firmata Abaco Teatro con un duplice appuntamento sabato 12 ottobre alle 20.30 (fuori abbonamento) e domenica 13 ottobre alle 19.30 al Teatro di Sanluri. Sotto i riflettori – oltre allo stesso Marc Aurelio, che ha curato drammaturgia, coreografie e regia dello spettacolo – le danzatrici di flamenco Silvia Di Sabatino, Francesca Carrino, Sara De Rosas, Roberta Sanna e la coppia di ballerini di danze latine Giuseppe Nonis e Sara Zuddas oltre agli attori Rosalba Piras e Tiziano Polese.

Viaggio tra le emozioni al ritmo del compás con l’avvincente racconto per quadri in cui intrecciano danza e teatro, il pathos del flamenco e la sensualità dei balli latini, la musica e la poesia: “Varias Lunas” è un’opera multimediale, impreziosita dalle opere scenografiche di Cristiano Castaldi, Francesco Palminteri e Giuseppe Cassibba e dalla colonna sonora eseguita al pianoforte da Salvatore Galante – con la partecipazione straordinaria, in occasione del duplice evento nell’Isola, della Complesso Strumentale a Fiati “Amilcare Ponchielli” di Sanluri.

Una pièce originale tra parole, note e visioni per raccontare quel che è “umano, troppo umano” con i versi di Tomás Borrás, Alda Merini e Jacques Prévert, tra le sequenze astratte e immaginifiche e le geometrie di corpi in movimento, la bellezza struggente del canto e il linguaggio fortemente simbolico e pregnante, evocativo ed enigmatico del flamenco inteso come “linguaggio teatrale”. «Il flamenco non è solamente una danza, ma un’attitudine nonché un modo per riconnettersi con il proprio sentire: ogni volta che si cerca di racchiuderlo in una definizione, inevitabilmente sfugge, per riapparire altrove» spiega Marc Aurelio: «il suo spirito vive in uno sguardo, un gesto, una figura, una “letra”, un ritmo: è l’anima di un popolo, arde e si consuma, muta e perdura, come emblema di libertà. L’universalità del flamenco è legata alle sue tematiche principali – Amore, Vita, Morte – che rendono quest’arte atemporale: un “sentire” individuale che diventa identità collettiva».

“Varias Lunas” esplora il lato oscuro, il volto nascosto della luna: «Il flamenco si associa solitamente al sole, al fuoco ma ho voluto attraversare questa dimensione più misteriosa, malinconica forse, perfino dolorosa, dell’amarezza e del disincanto, in quel tempo sospeso in cui ci si concentra sulle proprie ferite, sugli errori, sui rimpianti, preludio a una rinascita» rivela l’artista franco-spagnolo. «Una sfida interessante: il flamenco per me rappresenta un linguaggio teatrale attraverso il quale è possibile suggerire frammenti di vita, una certa dimensione dell’effimero… e interpretare tutte le emozioni – dall’amore al disincanto, dall’allegria al dolore, dal buio alla luce».

Il poliedrico danzatore e coreografo, formatosi al “Centro de Arte flamenca y Danza Española Amor de Dios” sotto la guida di mastri come Paco Romero e La Tati, con all’attivo un’intensa carriera con importanti collaborazioni con artisti e compagnie di respiro internazionale, con incursioni nel teatro e nel musical, nel cinema e sul piccolo schermo, ha danzato con Luciana Savignano e diviso il palco con Genevieve Page, ma è apparso anche in Cento Vetrine, ha partecipato a Italian Academy e al Festivalbar accanto a Rosario Flores. Tra i tanti spettacoli: “Passions latines” di Julia Migenes, “Mediterraneo le antiche sponde del futuro”, “Promenades Théatrâles: Quatre siècles de Théâtre Français”, “Fantasía de Cante Jondo” (di cui firma la coreografia), “Iskanderia, the rythms of the universe”, “Sendero flamenco, los temperamentos esenciales” , “Romance”, “Gypsies, memorias perdidas”, “Concierto flamenco” “La belle de Cadix”, “Le chanteur de Mexico“, “Carmen Ballet” (nel ruolo di Escamillo), “Mis ojos en tu mirada” con Caterina Costa, . “Encanto espanol flamenco show” e “Noche flamenca”, “Andalousie”. Tra i lavori recenti – “Gocce di Fuoco” con L’Effimero Meraviglioso».

“Varias Lunas” debutta nell’Isola in prima assoluta per proseguire la sua tournée oltremare: una creazione originale in cui emergono i molteplici talenti dell’artista cosmopolita – madrileno di nascita, cresciuto in Francia, ha scelto la Sardegna come patria d’adozione, ma vive e lavora tra l’Italia, l’Europa e il mondo. Un lavoro denso di suggestioni, una composizione evocativa ma mai didascalica in cui «ciascuno spettatore può riflettersi e ritrovare una parte di sé”.

Uno spettacolo di forte impatto per indagare le ragioni del cuore e i cangianti stati d’animo, mutevoli come l’astro notturno, ora splendente nel cielo ora ammantato di nubi, ora vicinissimo quasi a voler sfiorare la terra ora algido e distante, seducente e capriccioso, amante inafferrabile e sfuggente, e per ciò stesso eternamente desiderabile. Spazio alle segrete inquietudini che offuscano la felicità rendendola imperfetta, tra dubbi e incertezze, intime fragilità e ostentata sicurezza, in quell’altalena dei sentimenti che dalla vertigine del piacere precipita nell’indifferenza, dal riso al pianto, dall’estasi all’oblio.
“Varias Lunas” saprà ammaliare gli appassionati di flamenco con l’eleganza e il rigore delle coreografie, come coloro che prediligono le danze latine, ma anche gli amanti della prosa e della poesia che ritroveranno l’eco di celebri versi e perfino le tracce di una canzone “cult” ma potranno anche ricostruire tra i vari frammenti, rimandi, citazioni e interpretazioni possibili la trama di una, cento, mille storie d’amore tra il colpo di fulmine e la fine di tutto, quando restano soltanto ricordi e rimpianti, ma è già tempo di ricominciare… a vivere e a danzare…

Francesco Renga Tour 2019

About Redazione

Redazione
Nata l'8 ottobre 2007 da un progetto di tre studenti universitari. Unica Radio vuole raccontare il territorio, la cultura e le attività dell'hinterland attraverso la voce dei protagonisti. Unica Radio racconta la città che cambia

Controlla anche

“Bastiano e Bastiana” al Teatro di Sanluri

La Stagione Grecale di Abaco ospita i giovani artisti dell’ensemble Musicamore’s Artists con l’opera “Bastiano …

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: