Home / Articoli / Interviste / How to Film the World: intervista al regista Giuseppe Casu
Unica Radio App

How to Film the World: intervista al regista Giuseppe Casu

Intervista al regista Giuseppe Casu in occasione della Masterclass di regia e la prima regionale del suo ultimo film Ballata in Minore

Ballata in minore di Giuseppe Casu – trailer

Ballata in minore, l’ultimo lavoro di Giuseppe Casu  è stato presentato lo scorso giugno al Cinemambiente di Torino. Giovedì è stata la volta del How to Film de World a Carbonia, evento che ha accolto la prima regionale della pellicola. Ballata in minore si propone come un road movie ambientato per le strade del Sud-Ovest della Sardegna, alla scoperta di un territorio troppo a lungo sfruttato. La storia vede protagonista una carovana di artisti di strada dalle diverse provenienze, e dei loro incontri con la popolazione locale. Incontri che portano gli artisti ad aprirsi. Scopriamo così Rasid, marionettista rom bosniaco, fuggito quand’era bambino dalla Jugoslavia in guerra, passando per i campi rom; Carlos, cileno sbarcato in Italia a sei anni per fuggire la dittatura di Pinochet. Il percorso, attraverso un punto di vista altro, affronta le conseguenze della chiusura delle miniere, il rapporto degli isolani con la natura e il loro legame con gli antenati.

«Ciascuno degli incontri – spiega Casu, regista sardo emigrato a Roma – rivelerà diverse esigenze e pratiche di resistenza al modo di vivere e di pensare più diffuso e consumistico. Il mio desiderio di ritorno si è sfaldato, si è trasformato: forse non c’è nessun ritorno possibile, la mia terra d’origine appartiene a quelli che la difendono, a quelli che resistono, a quelli che sono di passaggio ma tengono ben saldi i loro padri sulle spalle». 

Ballata in minore – una scena del film

How to Film the World: intervista al regista Giuseppe Casu

 
 
00:00 / 12:30
 
1X
 
Francesco Renga Tour 2019

About Tore Seduto

Tore Seduto
Classe 1989. Appassionato cinefilo a 360°, degustatore di birre e di pizze. Amante dei bei film, ma anche di quelli brutti, davvero brutti. Si è cimentato come regista in lavori discutibile fattura. Irriducibile cacciatore di interviste agli addetti ai lavori della settima arte.

Controlla anche

How to Film the World: Edoardo Morabito e Romolo Bugaro chiudono la II edizione

In prima visione per la Sardegna l’ultimo film di Franco Maresco: ad accompagnare la proiezione, …

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: