Home / Podcast audio / Cult Fiction puntata 2.13 – 17 settembre 2019
Unica Radio App

Cult Fiction puntata 2.13 – 17 settembre 2019

Martin Eden, S.O.S Stanlio e Ollio e Ed Wood gli argomenti della tredicesima puntata

Il programma di Unica Radio dedicato al cinema giunge alla 13esima puntata. Tore Seduto, in onda per un’ora, dalle 20:00 alle 21:00 grazie alla collaborazione con Diari di Cineclub ha avuto modo di chiacchierare telefonicamente con Enzo Pio Pignatiello, ospite della puntata. All’ordine del giorno l’ufficializzazione di una autentica missione impossibile: recuperare e restaurare, nel migliore dei modi, grazie alle nuove tecnologie, il patrimonio filmico di Stanlio & Ollio in versione italiana. Per quanto riguarda invece la recensione in apertura di puntata, l’attenzione si sofferma su Martin Eden di Pietro Marcello, che ha per protagonista Luca Marinelli. Denise, colta con le mani nei pop corn, ha confessato preziose informazioni sull’importante differenza tra stuntman e controfigura. Alla fine della puntata è invece protagonista la riduzione radiofonica di Ed Wood, del 1994 di Tim Burton con uno sgangherato e ispiratissimo Johnny Depp.

Ospite di Diari di Cineclub

Enzo Pio Pignatiello, nostro ospite grazie alla collaborazione con Diari di Cineclub e il suo socio Simone Santilli hanno un obiettivo molto ambizioso, che è stato l’argomento della chiacchierata durante la scorsa puntata di Cult Fiction: recuperare e restaurare, nel migliore dei modi, grazie alle nuove tecnologie, il patrimonio filmico di Stanlio e Ollio, in versione italiana. Tale progetto prende il nome di S.O.S Stanlio & Ollio, rifacendosi appunto al titolo di uno dei successi del duo comico. Il progetto si avvale di numerose collaborazioni con importanti istituzioni di recupero cinematografico ed altrettanto significativi enti di divulgazione filmica come la Cineteca del Friuli, l’Istituto cinematografico dell’Aquila La lanterna magicail Festival internazionale del cinema e delle arti, e il nostro partner Diari di cineclub.

S.O.S Stanlio & Ollio verrà presentato in questio giorni nel corso della XVIII edizione de I mille occhi – Festival internazionale del cinema e delle arti di Trieste , presso il Teatro Miela. Obiettivo ancor più ambizioso del progetto S.O.S. Stanlio e Ollio è quello di riuscire a realizzare, in un futuro prossimo, una esauriente collana di opere filmiche restaurate in DVD e Blu-ray e di favorire un ritorno in pellicola di tali film, restituendoli, dopo anni di oblio e rovina, con una veste rinnovata, alla memoria collettiva e al divertimento delle generazioni presenti e future e di quelle che ancora verranno.

La recensione: Martin Eden

Martin Eden, giovane marinaio di umili origini, entra in contatto con la borghesia napoletana. I sentimenti per la bella Elena (amore a prima vista), il desiderio di essere degno di lei, e il sogno di diventare uno scrittore saranno sostenuti dal proprio bagaglio culturale. Per questo motivo decide di studiare e diventare uno scrittore. Questo è il soggetto del regista Pietro Marcello, tratto dal romanzo di Jack London e trasferito nella Napoli del primo Novecento. L’interprete protagonista della pellicola e un ispiratissimo Luca Marinelli degno della Coppa Volpi come miglior attore protagonista alla scorsa Mostra del Cinema di Venezia. Pietro Marcello adatta a una narrazione tradizionale e lineare, il suo stile esaltato rendendolo perfettamente funzionale, un meccanismo rodato e ben oliato. La storia nata dallo Jack London si trasferisce in una Napoli incantata dove tutto il Novecento coesiste. Da vedere in sala con la sensibilità di un fanciullo.

Luca Marinelli in una scena di Martin Eden

Pop Corn

Denise, autentica master chef , ha sperimentato questa volta la cottura dei pop corn al napalm e peperoncini classe Trinidad Moruga Scorpion. L’occasione è servita a spiegare a tutti gli ascoltatori la differenza tra stuntman e controfigura. Ruoli ben diversi dalle prestazioni altrettanto differenti. Occorre sempre sottolineare che per la realizzazione dei nostri pop corn non viene maltrattato nessun chicco di mais.

Racconto sonoro: Ed Wood

La tredicesima puntata di Cult Fiction si conclude con la riduzione radiofonica di Ed Wood del 1994. Ispirato alla vita e alle opere cinematografiche di Edward D. Wood Jr., definito il peggior regista di tutti i tempi, Tim Burton, offre al suo attore feticcio il ruolo del protagonista. Johnny Depp veste così i panni del regista naif ispirato, entusiasta e cialtrone. Il lavoro compiuto è anche un grande ritratto del cinema americano degli anni ’50, un apparato che non esiste più e che è sempre bello ricordare.

Ed Wood – Trailer

L’appuntamento con Cult Fiction è settimanale: martedì h 20:00 su Unica Radio. Tramite l’App di Unica Radio è possibile seguire il format su smartphone e i-Phone. Attraverso i social è possibile restare aggiornati sulle novità di Unica Radio e di Cult Fiction.

Cult Fiction puntata 2.13 – 17 settembre 2019
Cult Fiction

 
 
00:00 / 53:59
 
1X
 
Francesco Renga Tour 2019

About Tore Seduto

Tore Seduto
Classe 1989. Appassionato cinefilo a 360°, degustatore di birre e di pizze. Amante dei bei film, ma anche di quelli brutti, davvero brutti. Si è cimentato come regista in lavori discutibile fattura. Irriducibile cacciatore di interviste agli addetti ai lavori della settima arte.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: