Home / Articoli / Incontri e workshop / Terre di Villanovaforru: tradizione tra Sardegna e Sicilia
Unica Radio App

Terre di Villanovaforru: tradizione tra Sardegna e Sicilia

Parte da “Terre di Villanovaforru” la collaborazione enogastronomica tra Sardegna e Sicilia per valorizzare le piccole realtà locali   

La terza edizione della manifestazione, tra dibattiti, laboratori, musica e degustazioni,  vedrà il confronto tra Marmilla e Monti Iblei. L’incontro tra due isole, il confronto tra due territori, l’avvio di una collaborazione per sostenere le buone pratiche legate alla promozione e valorizzazione dei prodotti di eccellenza delle piccole realtà locali. La terza edizione di “Terre di Villanovaforru” che si terrà nel piccolo comune della Marmilla il 3 e 4 agosto prossimi, si propone quest’anno con un nuovo format di due giorni nel corso dei quali, tra laboratori, dibattiti, musica e degustazioni, alcuni tra i più importanti chef che si stanno affermando nel panorama nazionale, esalteranno la loro cucina grazie alle materie prime della Marmilla (Sardegna) e dei Monti Iblei (Sicilia).

La due giorni di Villanovaforru (anteprima sabato solo su prenotazione, domenica apertura al pubblico) organizzata dal comune e dall’Accademia Casa Puddu rappresenterà l’inizio di un percorso che punta a superare la visione classica dei singoli eventi di promozione enogastronomica che, anche quando sono di alto livello, hanno un inizio e una fine.

“Vogliamo cominciare un nuovo viaggio che prosegua anche dopo le giornate della manifestazione – spiega Gianfranco Massa, presidente dell’Accademia Casa Puddu – puntando ad una reale promozione del territorio insieme alle amministrazioni, ai produttori locali ed agli chef in modo che ciò che emerge nel corso degli eventi si mantenga nel tempo e porti ad una reale valorizzazione che consenta a quei territori di mettere a reddito le proprie specificità in termini di sapori. In questo caso, dopo aver identificato due zone molto simili come territori e prodotti della terra, partiamo dalla collaborazione tra Marmilla e Monti Iblei che rivisiteranno alcune ricette della tradizione locale che poi saranno inserite nei rispettivi menù dei ristoranti di zona”.

Un’ottica, quella dell’Accademia, pienamente condivisa dal sindaco di Villanovaforru, Maurizio Onnis: “Le nostre realtà – sottolinea – anche se piccole hanno tanto da proporre in termini di eccellenze dei prodotti del territorio e riscoperta di antiche ricette dai gusti quasi dimenticati. Creare sviluppo ed evitare lo spopolamento significa anche far sì che i giovani possano avere possibilità di occupazione partendo proprio dalle produzioni locali e dalla loro valorizzazione”.

A rappresentare la Sardegna ci sarà lo chef Dario Torabi, che sabato 3 agosto sarà tra i protagonisti nell’anteprima della manifestazione. Padre iraniano, madre piemontese, cagliaritano di nascita lo chef, classe 1988 è cuoco del piccolo “Old Friend Bar & Bistrot” di Cagliari dopo le esperienze a Monaco di Baviera, Copenhagen, Castelbuono e Palermo. La sua cucina più che sulle regole è incentrata sulle sicurezze: prodotti di stagione, valorizzazione delle materie prime povere e non più di tre ingredienti principali nel piatto.

Per la Sicilia ci sarà Andrea Ali, chef e patron del ristorante “Andrea – Sapori Montani” che si trova nel centro storico di Palazzolo Acreide. Materie prime dei piatti di altissima qualità che arrivano dall’orto e dal frutteto di famiglia lo chef applica una cucina che guarda in modo forte e deciso al suo territorio con il quale ha saputo costruire un forte rapporto di collaborazione e scambio.

Il programma della manifestazione prevede per il 3 agosto solo su prenotazione: anteprima Terre di Villanovaforru con i ristoranti “Le Strutture” e “Funtana Noa” di Villanovaforru che ospitano gli chef Andrea Ali e Dario Torabi in un percorso di contaminazione tra gli ingredienti contadini della Marmilla e le terre di Sicilia.

Il 4 agosto apertura al pubblico di Terre di Villanovaforru: alle 18 inaugurazione della manifestazione e apertura del Mercato Contadino allestito dai produttori sardi e siciliani nei cortili più belli del paese. Dalle 18,30 e sino alle 22,30, Country food nei cortili delle case con Luca Floris (Duanima, Cagliari), Daniele Senis (Sa Scolla Cagliari, Cagliari), Marina Ravarotto (ChiaroScuro di Marina Ravarotto, Cagliari), Davide Atzeni (Coxinendi, Sanluri) e Mauro Ladu (Nuova apertura, Mamoiada).
Alle 19,30 in piazza: “Modelli virtuosi per lo sviluppo locale”, incontro pubblico moderato dalla giornalista Tania Mauri (Pizza on the road), al quale interverranno il sindaco di Villanovaforru, Maurizio Onnis, il presidente dell’Accademia Casa Puddu, Gianfranco Massa, il responsabile di Sardo Sole – Filiera del Grano Duro Coltivato in Sardegna Efisio Rosso, lo chef Andrea Ali e il giornalista di Identità Golose, Carlo Passera.
Alle 20,30 chiusura con la musica dei Sixty Tris.

Francesco Renga Tour 2019

About Redazione

Redazione
Nata l'8 ottobre 2007 da un progetto di tre studenti universitari. Unica Radio vuole raccontare il territorio, la cultura e le attività dell'hinterland attraverso la voce dei protagonisti. Unica Radio racconta la città che cambia

Controlla anche

A Siddi torrat Appetitosamente istràngia Malika Ayane

De su 25 a su 28 trìulas, tra sos istràngios sa cantante Malika Ayane Màndigu …

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: