Home / Articoli / Musica / La musica made in Sardinia ancora protagonista al festival Dromos
Unica Radio App

La musica made in Sardinia ancora protagonista al festival Dromos

Proseguono gli appuntamenti della XXI edizione del festival Dromos: domani il quartetto Roundella in concerto a Baratili San Pietro

Fa tappa a Baratili San Pietro il cammino della ventunesima edizione di Dromos, il festival ideato e organizzato dall’omonima associazione culturale, che fino a Ferragosto tiene banco tra Oristano e altri centri e località della sua provincia.

Domani – martedì 6 agosto – sarà ancora la musica made in Sardinia a farla da padrona: nella Pratza de Ballusu del “paese della Vernaccia”, luci e amplificatori si accenderanno alle 22 (ingresso libero) per Roundella, il quartetto cagliaritano, nato nel 2012, che riunisce i suoi ideatori, la cantante Francesca CorriasFilippo Mundula al contrabbasso e Gianrico Manca alla batteria, decisi a scrivere musica originale sulla solida base del precedente quartetto Around Ella (tributo ad Ella Fitzgerald). Per completare la formazione, i tre musicisti decidono di avvalersi della chitarra di Mauro Laconi, in grado di completare l’idea del progetto, caratterizzato da una continua ricerca ritmica e sonora, in cui le influenze si intrecciano senza creare barriere, e le differenti personalità trovano una completa unità nel groove e nel beat. Nell’estate del 2015 esce il loro primo lavoro discografico, “Biography”, edito da S’Ard Music e prodotto da Michele Palmas. L’anno dopo Roundella collabora stabilmente con il pianista e direttore musicale degli Incognito, riscuotendo un notevole successo in una serie di concerti in Sardegna. Inizia invece nel 2017 la fortunata collaborazione del quartetto con il pianista e arrangiatore Luca Mannutza, con cui lavora alla realizzazione del secondo album, in uscita prevista per quest’anno. 

Dopo il concerto, ancora musica con il dj set di De Li Soul, alter ego di Mario Delitala, con le sue selezioni che spaziano dall’afrobeat al jazz, dal funk al blues, dalla bossa nova alla cumbia. 

Abbinato alla musica, un nuovo appuntamento della serie Dromos Wine Food & Jazz con cui il festival celebra le eccellenze enogastronomiche locali. In programma a partire dalle ore 20 le degustazioni proposte dalle cantine e dalle aziende che aderiscono all’iniziativa: Cantina Contini (Cabras), Quartomoro di Sardegna (Arborea), Tenute Fanari (Baratili San Pietro), Cantina Fanari Arnaldo (Baratili San Pietro), Cantina Orro (Tramatza), Cantina Bingiateris (Ortueri), Vinicola Mattarena (Nurachi), Tenute Pedra Niedda (Suni), Cantina Olianas (Gergei), Cantine Orgosolo (Orgosolo), Cantina Balares (Luogosanto), Cantina Le Vigne (Meana Sardo), Cantina Trexenta (Senorbì), Azienda Agricola Melis (Terralba), Oleificio Giovanni Matteo Corrias (Riola Sardo), Azienda Elvio Sulas (Riola Sardo), Azienda Agricola “S’Ungrone” (Bonarcado), Azienda Agricola Funtanamenta (Narbolia).

Le sonorità della new wave jazz inglese coloreranno il festival mercoledì 7 agosto a Cabras (ore 22), dove è attesa Nubya Garcia (ingresso 15 euro + d.p.) giovane sassofonista nativa di Londra, ma di origini afro-caraibiche, tra i più interessanti talenti della nuova generazione di musicisti britannica. 
A seguire concerto di mumucs, la “traversata in solitaria” che Marta Loddo porta avanti da sette anni: “armata” di loopstation ed effetti, la cantante oristanese compirà un viaggio tra improvvisazione, rock, musica elettronica, suonate unicamente dalla sua voce che si moltiplica e trasforma.

Francesco Renga Tour 2019

About Simone Cadoni

Simone Cadoni
Nato a Cagliari nel 1993. Una laurea in Lingue e Comunicazione e un master in Giornalismo. È da sempre affascinato dal mondo dei mass media e dell'informazione. Contatti: simone.cadoni@unicaradio.it

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: