Home / Articoli / Incontri e workshop / Il Prossimo Bianco chiude Ucronie 2019
Unica Radio App

Il Prossimo Bianco chiude Ucronie 2019

Si conclude con Next Bianco la terza edizione del Festival delle Musiche dei Mondi: appuntamento venerdì 19 luglio a Villaputzu e sabato 20 luglio a Cagliari

Svoltasi la prima performance, NEXT NERO, sabato scorso al Lazzaretto di Sant’Elia, prosegue la creazione di mondi immaginari, attraverso un viaggio artistico tra Fantasia e Musica. Dopo l’elaborazione performativa del racconto di Tiziana Troja, sarà la volta dello scritto di Gianni Marilotti a doversi trasfigurare in una nuova dimensione.

Dall’immaginazione all’idea fantamusicale, alla performance, passando per racconti, drammatizzazioni, canti, composizioni musicali e coreutiche e altro ancora, per dare vita a un’azione immaginifica collettiva in cui il Bianco ha tutt’altro significato e percezione rispetto alla nostra Realtà. Durante gli spettacoli sarà la Musica, in qualità di amplificatore espressivo ed emotivo, a fare da collante estetico per tutte le altre Arti che, insieme, daranno fattezze, corpo e vita a questa “irreale realtà”, in una costante elaborazione multiartistica. In questa prospettiva, al fianco delle figure artistiche principali delle due performance,  Franco Siddi e Simona Castello hanno coordinato in tutto il periodo di produzione i diversi gruppi di attori, performer e figuranti. Mattia Cogoni e Stefania Carta firmano, invece, l’outfit dei personaggi principali. 

IL MONDO IMMAGINARIO – NEXT BIANCO sarà la seconda dimensione alternativa a essere rappresentata: un Mondo di conflitti eterni nel quale tutto è sospeso e accecante. Un Mondo dove non esiste l’inizio e dove la fine è un’assurdità. La penna dello scrittore Gianni Marilotti ha disegnato questo Mondo che, Venerdì 19 e Sabato 20 Luglio, alle ore 20:30, rispettivamente alla Torre di Porto Corallo di Villaputzu e nella Spiaggia di Giorgino a Cagliari, sarà evocato quasi dentro il mare. Il testo di Marilotti entra nell’Agorà dei Colori, in un processo al Pianeta Terra, per smascherare il Bianco. Le musiche irreali dell’Orchestra Popolare Next Mediterraneo (diretta dal chitarrista Andrea Congia) scandiranno tempi che non esistono lasciando permeare le ombre scintillanti degli Whitedancers (diretti dalla coreografa Pamela Deiana) e avvolgeranno un’interminabile disputa su cosa sia il Bianco. Perché il Mar Mediterraneo, le sue acque e le sue Isole, devono sapere di chi è il Bianco, e L’Europa, l’Asia e l’Africa saranno chiamate a rispondere. La voce di Giorgia Barracu guiderà il Canovaccio Vivente (coordinato da Simona Castello) nella diatriba, e la Donna incinta del Bianco, la filopittrice Anna Beatrice Lai, tesserà insieme i fili delle Possibilità. Perché almeno una domanda deve poter sorgere; se non in questo Mondo, almeno da qualche parte dell’Infinito.

PATROCINI E SOSTEGNI – La realizzazione del Festival è stata possibile grazie all’intervento, al sostegno e al supporto di numerose persone. L’evento sarrabese, innanzitutto, è stato supportato dall’Amministrazione Comunale di Villaputzu, dal FLAG Sardegna Orientale e da tantissime realtà locali coinvolte nell’iniziativa sin dalla fase progettuale. Il Festival, per la giornata del 19 Luglio, è stato inserito inoltre nel circuito più ampio di Lagune Aperte, iniziativa di promozione delle Lagune e dell’Ittiturismo presenti nella costa orientale della Sardegna. Entrambe le date cagliaritane sono, invece, inserite anche quest’anno nell’ambito del cartellone di CagliariPaesaggio. L’intero cartellone, infine, gode del Patrocinio della Regione Autonoma della Sardegna, della Città Metropolitana, del Comune di Cagliari, del Comune di Villaputzu e della Fondazione di Sardegna. La manifestazione si presenta come sezione estiva del programma TRA LE MUSICHE, programma artistico-culturale con cui la Casa di Suoni e Racconti indaga l’agire performativo della Musica. A sostegno dell’intero Progetto è stata attivata una campagna di crowdfunding sulla piattaforma buonacausa.org (buonacausa.org/cause/tra-le-musiche-2019).

Listen Unica Radio on Spotify

About Simone Cadoni

Simone Cadoni
Nato a Cagliari nel 1993. Una laurea in Lingue e Comunicazione e un master in Giornalismo. È da sempre affascinato dal mondo dei mass media e dell'informazione. Contatti: simone.cadoni@unicaradio.it

Controlla anche

sardinia archeo festival

Al via il Sardinia Archeo Festival -Rotte e Approdi.

Venerdì 19 luglio alle ore 9,30 presso l’Hostel Marina a Cagliari, si aprirà la I …

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: