Home / Articoli / Teatro / Lapola nella Casa Circondariale E. Scalas di Uta
Unica Radio App

Lapola nella Casa Circondariale E. Scalas di Uta

Per la prima volta la straordinaria Compagnia teatrale Lapola, terrá un divertente spettacolo mercoledì 12 Giugno alle ore 14:30 presso la Casa Circondariale E.Scalas di Cagliari-Uta

La compagnia teatrale Lapola presenta l’evento, promosso dall’Associazione di Volontariato “Il miglio verde” in collaborazione con la C.C. E. Scalas, che nasce dall’idea di promuovere uno spettacolo d’eccezione di richiamo per la popolazione carceraria. Non solo. Il messaggio che si intende dare vuole travalicare le mura del carcere e arrivare all’esterno, ampliando la comunicazione tra il ‘dentro’ e il ‘fuori’ affinché l’opinione pubblica sia sensibilizzata sui problemi connessi all’ambito penitenziario.

Inoltre l’intento è raccogliere fondi a favore dell’Associazione Il miglio verde per il progetto “Liberamente Dentro” laboratorio di teatro attualmente in essere all’interno della struttura. “Gli spettacoli intramurali servono a umanizzare e strappare il detenuto alla monotonia della vita carceraria, per porlo in seguito ai riflettori della società sotto una luce diversa” dice la dott.ssa Rosella Floris, psicologa e responsabile del progetto.

Grazie alla sensibilità dei Lapola è stato possibile programmare il primo di due spettacoli che per l’occasione si esibirà con Massimiliano Medda, Marco Camboni, Stefano Lorrai, Gabriele Cossu, Francesca Zara, Gianni Dettori, Roberto Zorcolo, e al quale parteciperanno con uno sketch anche gli attori detenuti.

Il 6 Maggio 2019 l’associazione “Il miglio verde”, da tempo impegnata in progetti di utilità sociale, con il patrocinio dell’Ordine degli Psicologi della Sardegna, il partenariato del CSV Sardegna Solidale, ha dato il via ad uno straordinario progetto di inclusione sociale e riabilitazione: un laboratorio teatrale con relativo spettacolo finale che coinvolgerà anche gli attori de Lapola, direttamente tenuto all’interno del complesso carcerario, rivolto ai detenuti della Casa Circondariale E. Scalas di Uta, in collaborazione con la nota Compagnia Teatrale “Talenti Stravaganti”, diretta da Margherita Delitala, da tempo impegnata con la Compagnia in progetti di Teatro Sociale e laboratori teatrali low-cost per tutta la comunità.

Il Laboratorio è diretto dall’Attore e Regista Alessandro Concas, co-direttore artistico della compagnia, e supervisionato dalla dott.ssa Rosella Floris, psicologa professionista da anni impegnata nel settore.

“Il progetto basato sui metodi didattici propri del teatro mira a rendere il carcere non solo un Istituto di pena ma anche un Istituto di cultura, un luogo dove le contraddizioni e le energie in esso presenti vengono valorizzate e trasformate in senso costruttivo e propositivo e non solo in senso contenitivo” – dice la dott.ssa Rosella Floris, responsabile del progetto.

LiberaMente Dentro nasce con l’intento di creare uno spazio nel quale i detenuti possano indirizzare le proprie potenzialità creative, ricostruire un’identità sociale quale opportunità di reinserimento nella cittadinanza attiva, sostituendo i meccanismi relazionali basati sulla forza, sul controllo e sulla sfida con quelli legati alla collaborazione, allo scambio e alla condivisione.

“Sarà una preziosa opportunità, perché la disciplina teatrale è formazione tecnica e artistica atta ad aprire diverse strade e opportunità lavorative; ma non solo, il teatro apre la mente, sviluppa l’ascolto e l’empatia; favorisce il lavoro di gruppo piuttosto che l’individualismo e l’ego; consente di apprendere una serie di strumenti che nel lavoro dell’attore sono essenziali, ma possono servire anche alla vita di tutti i giorni” – dice Alessandro Concas, direttore artistico del progetto.

Tra gli obiettivi si annoverano la promozione del benessere sociale e di stili di vita sani; l’umanizzazione della pena; la creazione di un contesto pedagogico, di crescita soggettiva e collettiva attraverso un nuovo senso di essere-nel-mondo; la prevenzione della recidiva nonché la crescita e lo sviluppo del legame socioculturale esistente tra Carcere e Territorio. Inoltre, il nostro obiettivo è quello di sensibilizzare l’opinione pubblica sui problemi connessi all’ambito penitenziario attraverso pubblici dibattiti, attività editoriali ed eventi culturali nonché raccogliere fondi a favore del progetto.

L’associazione di volontariato Il miglio verde, nasce nel 2012. Svolge attività di utilità sociale volte a realizzare la promozione del benessere in tutti i suoi aspetti, psico-pedagogici, culturali e lavorativi. Scopo principale è rispondere alle esigenze concrete di persone in difficoltà, promuovendone la dignità, attivandosi per la rimozione delle cause di emarginazione e facilitandone il reinserimento nella società attraverso percorsi socio-educativi sia all’interno che all’esterno degli Istituti penitenziari.

La Compagnia Teatrale Talenti Stravaganti nasce nel 2017 e in 3 anni porta più di 60 spettacoli e organizza più di 20 laboratori teatrali, tra cui alcuni specifici per bambini, anziani, disabili, e vari progetti gratuiti di teatro inclusivo e sociale per diffondere la cultura nel circondario cagliaritano.

Grazie alla sensibilità dei Lapola è stato possibile programmare il primo di due spettacoli che per l’occasione si esibirà con Massimiliano Medda, Marco Camboni, Stefano Lorrai, Gabriele Cossu, Francesca Zara, Gianni Dettori, Roberto Zorcolo, e al quale parteciperanno con uno sketch anche gli attori detenuti.

Francesco Renga Tour 2019

About Giulia Olla

Giulia Olla
Nata a Cagliari nel 1995, studentessa di Lingue e Culture per la Mediazione Linguistica presso L'Università di Cagliari

Controlla anche

Gambe in warm up per la prima edizione della Poetto Summer Run

La gara, in programma sabato 31 agosto a partire dalle 18, animerà il tratto di …

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: