Home / Articoli / Musica / Musica classica per la giornata della Marina di Cagliari
Unica Radio App

Musica classica per la giornata della Marina di Cagliari

Nella suggestiva cornice dell’Ammiragliato di Cagliari, in occasione della giornata della Marina, il “Pierluigi da Palestrina” ripropone l’ultimo dei sei concerti del cartellone del Festival Pianistico 2019.

Martedì 11 giugno, in occasione della giornata della Marina,  alle 20,45 nel piazzale Palazzina Ammiragliato (passeggiata Su Siccu) l’Orchestra e il Coro del Conservatorio diretti da Alberto Pollesel proporranno un concerto dedicato a musiche di Ludvig van Beethoven. In programma il IV Concerto per Pianoforte e Orchestra in sol maggiore op. 58 affidato nella parte solistica al pianista Marcello Calabrò.

A seguire la Cantata per Coro e Orchestra Meeresstille und gluckliche Fahrt op. 112 e la Fantasia Corale in do minore op. 80 per Pianoforte Coro e Orchestra con Maria Josè Palla al pianoforte e la partecipazione dei soprani Manuela Ragusa e Paola Spissu, del contralto Laura Spano, dei tenori Marco Meli e Giammario Cucca e del baritono Giovanni Piras. Maestro del coro è Pompeo Vernile.

In apertura e in chiusura di serata verranno eseguiti l’Inno Nazionale di Goffredo Mameli e la Ritirata di Tommaso Mario.

L’istituzione della “Giornata della Marina Militare” risale al 13 marzo 1939. All’epoca ogni singola Forza Armata ebbe l’opportunità di scegliere il giorno in cui celebrare la propria festa: per la Marina Militare fu indicata la data del 10 giugno quale ricordo di una delle più significative ed ardite azioni compiute sul mare nel corso della 1ª Guerra Mondiale: l’impresa di Premuda. 

Precedentemente al 1939, la festa della Marina veniva celebrata il 4 dicembre, festa di Santa Barbara patrona della Forza Armata.
Istituita la giornata celebrativa e scelta la data 10 giugno, la festa fu celebrata per la prima volta proprio nel 1939 con solenni cerimonie in tutte le piazze marittime militari, a bordo delle Unità Navali e all’interno di tutti gli stabilimenti di lavoro.

A Roma affluirono per la circostanza ventiduemila marinai, con 150 stendardi di unità di superficie e 105 di sommergibili. Essi resero omaggio alla tomba del Milite Ignoto e sfilarono su via dei Fori Imperiali.

Negli anni 1940 e 1941 la celebrazione fu caratterizzata da un tono decisamente minore, tornando, malgrado gli avvenimenti della guerra in corso, a toni solenni nel 1942. Temporaneamente sospesa dal 1945 al 1949, la celebrazione fu ripristinata nel 1950 abbinata alla festa di Santa Barbara nella data del 4 dicembre.

Nel novembre del 1963, infine, anche su particolare insistenza del Presidente dell’Associazione Nazionale dei Marinai d’Italia, l’allora Capo di Stato Maggiore della Marina, Ammiraglio Ernesto Giuriati, chiese al Ministro della Difesa di riportare la giornata celebrativa alla più significativa data del 10 giugno.

Ottenuta l’autorizzazione ministeriale, la tradizione fu definitivamente ripresa con i festeggiamenti del 10 giugno 1964 e d’allora non ha più subito variazioni.

Francesco Renga Tour 2019

About Redazione

Redazione
Nata l'8 ottobre 2007 da un progetto di tre studenti universitari. Unica Radio vuole raccontare il territorio, la cultura e le attività dell'hinterland attraverso la voce dei protagonisti. Unica Radio racconta la città che cambia

Controlla anche

Continua il Festival Pianistico del Conservatorio di Cagliari

Festival Pianistico, giovedì 28 novembre concerto dedicato al ricordo della pianista Angela Pintor Artizzu e del violoncellista Salvatore …

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: